15 Luglio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Valletta ottiene il premio ACTA per il miglior Sito Estero Unesco

La capitale maltese premiata con un Archaelogical and Cultural Tourism Award

Consegnato dal Gruppo Italiano Stampa Turistica

– In occasione di TourismA, il salone dell’Archeologia e del Turismo Culturale di Firenze, il GIST Gruppo Italiano Stampa Turistica ha consegnato gli Archaelogical and Cultural Tourism Award, nominando Valletta, la capita di Malta, miglior sito estero Unesco.

Il premio è stato assegnato a Valletta con la seguente motivazione:
“La capitale di Malta è una città dal fascino millenario, crocevia di dominazioni, ma che sin dalla sua fondazione nel 1566 da parte dei Cavalieri di San Giovanni, è stata testimone di numerosi progetti di ricostruzione, diventando di fatto una città in continuo divenire. Pensata nel XVI secolo come creazione olistica del tardo Rinascimento, con una pianta a griglia uniforme all’interno di mura fortificate e bastionate, è attualmente protagonista di progetti firmati da archistar mondiali, come il Valletta City Gate, curato da Renzo Piano che riqualifica l’intera area di ingresso a Valletta. L’obiettivo principale di questi interventi è quello di riportare in primo piano il patrimonio storico e architettonico e creare nuovi spazi culturali e civici. La città si è trasformata inoltre in uno dei maggiori attrattori di turismo culturale, anche grazie al fatto di essere stata ripetutamente scelta come set cinematografico di vari colossal internazionali.”

Valletta è un gioiello architettonico e culturale che si erge con fierezza sulle rive del Mar Mediterraneo. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1980, questa città fortificata incanta i visitatori con la sua storia millenaria e la sua bellezza senza tempo.

Le imponenti mura difensive, costruite dai Cavalieri di San Giovanni nel XVI secolo, circondano il cuore della città, creando un maestoso abbraccio che si estende su una penisola rocciosa. Passeggiando per le sue strade lastricate, colpiscono lo sguardo le caratteristiche gallarjia – balconi verandati tipici del luogo – dalle facciate barocche riccamente decorate di palazzi e chiese.

La Concattedrale di San Giovanni, con la sua maestosa cupola e i dipinti di Caravaggio, è solo uno dei tanti tesori artistici che si possono ammirare. I giardini di Upper Barrakka offrono una vista spettacolare del Grand Harbour, il porto monumentale, mentre la piazza principale, Piazza San Giorgio, è circondata da edifici storici ed eleganti caffetterie.

Valletta è un mix affascinante di antico e moderno. Le sue strade accoglienti sono animate da negozi, ristoranti e locali alla moda, creando un’atmosfera vivace e cosmopolita. Al contempo, la città conserva gelosamente la sua identità storica, offrendo un viaggio nel passato attraverso musei, palazzi e monumenti ben conservati.

A ricevere il premio, Ester Tamasi, Direttore Malta Tourism Authority Italia che spiega: “Valletta è una gemma nel cuore del Mediterraneo: con la sua architettura unica, la sua ricca storia e la sua frizzante atmosfera, è un’icona del patrimonio culturale di Malta. È una capitale europea imperdibile per chi cerca un viaggio che mescoli cultura, bellezza e autenticità, e lo status di Patrimonio dell’Umanità Unesco testimonia il suo ruolo di custode di un’eredità straordinaria. Sono orgogliosa di ritirare questo premio che una volta di più avvalora la preziosità di una città di immenso valore culturale quale è Valletta. Il riconoscimento gratifica anche gli investimenti fatti da Malta Tourism Authority volti al riposizionamento della destinazione come meta culturale e mette in evidenza la capacità di innovazione ed evoluzione che contraddistingue Malta. Con l’apertura della prima Biennale d’Arte di Malta il prossimo 15 marzo, l’Arcipelago rafforza la sua posizione nella classifica delle mete culturali internazionali. Con questa occasione sarà riaperto, dopo una ristrutturazione lunga quasi una decade, il Palazzo del Gran Maestro uno dei monumenti simbolo della storia di Valletta”.