23 Gennaio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Itinerario Di-Vino fa tappa

Al Giardino di Sveva, La Ginestra e Osteria Zanchetti

Sarà un fine settimana lungo e speciale quello che attende “Itinerario Di-Vino”, iniziativa realizzata con il contributo della Regione Marche e il coordinamento della comunicazione a cura del Servizio Politiche Agroalimentari ed inserita all’interno del bando “Marche: dalla vigna alla tavola”.

Si inizia dal Giardino di Sveva (Montelabbate), si prosegue domenica 5 dicembre a La Ginestra (Passo del Furlo) e si termina lunedì 6 dicembre all’Osteria Zanchetti (Fossombrone).

Al Giardino di Sveva, inizio serata ore 20, si comincerà con un crostino di pane alla curcuma con mousse di porchetta di Gigi Patenta e pecorino azienda antichi sapori Macerata per poi proseguire con una tartare simple mind con gelatina di lacrima di Morro d’Alba dell’azienda agricola Lucchetti. Di primo sarà servito un cappelletto pesarese con brodo di 4 magri, crema di Casciotta di Urbino e gocce di emulsione al Rosso Piceno. Di secondo ci sarà un bocconcino di Filetto di bovino affumicato su crema di fave con cicoria saltata e patate al verdicchio Stefano Antonucci. A chiudere il menù il cremoso dello chef.

I vini in abbinamento sono: Bianchello del Metauro Borgo Torre (Az. Agraria Morelli) Ste’ Rosso By Stefano Antonucci (Cantina Santa Barbara) Metodo Classico Brut Stefano Antonucci (Cantina Santa Barbara) Pikler Colli pesaresi rossi doc (cantina Bruscia). Baby digestivo tutto marchigiano.

La Ginestra, inizio sempre ore 20, preparerà il seguente menù per una serata che avrà anche l’obiettivo della solidarietà: entrée dello Chef; battutina di Scottona Marchigiana con stracciatella, sedano e Tartufo Nero di Acqualagna. Come primo un tagliolino di casa, con cremoso di Parmigiano e Tartufo Nero di Acqualagna. A seguire lingotto di controfiletto con fondo di manzo al profumo di bosco e fondente di patate. Come dessert strudel caldo di pere Angelica con il gelato di Gelateria Tradizionale Cassia Vetus di Claudio Cavaliere: crema Fiorentina al tartufo servito con cioccolato fondente. Al termine sarà servita la Moretta di Fano

I vini in abbinamento: Cuvée Tradition Metodo Martinotti (Azienda Colonnara), Pallido Rosato Igt 2020 (Azienda Simone Capecci), Verdicchio Dei Castelli Di Jesi Riserva Antonucci 2019 (Az. Santa Barbara), Guerriero Della Terra Igt 2018 (Azienda Guerrieri).

All’Osteria Zanchetti (ore 20), lo chef delizierà i presenti con pane a lievito madre dell’oste con intingolo in olio di oliva extravergine dei Cappuccini; insalata di Lombettino di coniglio alla sapa con pecorino, noci e pera. A seguire raviolino all’ortica al capriolo e menta. Di secondo guancia di manza locale con le carote, broccoli e castagne alla mela rosa dei sibillini del presidio Slowfood. Come dolce ci sarà il formaggio di fossa in cotone e paglia con le pere angeliche al vino rosso, il Caffe biologico Pascucci e i biscotti del notaio Cesarini

I vini in abbinamento: “Di Gino” Verdicchio dei Castelli di Jesi (Fattoria San Lorenzo), ”Trebbien” Marche Igt Trebbiano (Az. Agricola Valter Mattoni), ”Sensazioni di Frutto” Morro D’alba Doc (Az. Agricola Stefano Mancinelli), ”Kurni” Marche Rosso Igt (Oasy degli Angeli).

L’organizzazione è della Nuova Associazione dei Ristoratori Marche Nord di Confcommercio. Tutte le informazioni sulle serate e sulle modalità di partecipazione si possono trovare sul sito www.associazioneristoratorimarchenord.it o sui canali social Facebook e Instagram.