30 Maggio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

ESG Tech Day: sostenibilità e innovazione, un circolo virtuoso per le imprese

Una full immersion sui temi legati alla sostenibilità e all’innovazione nel corso dell’ESG Tech Day sul tema Innovare verso lo zero – Emissioni, Scarti, Consumi, organizzato a Bologna per imprenditori e manager impegnati nella transizione verso la decarbonizzazione delle loro aziende.

Un’iniziativa di approfondimento e confronto realizzata da UniCredit Start Lab – la piattaforma di business e innovazione del Gruppo bancario dedicata a startup e PMI italiane “Tech” ad alto potenziale – che ha lanciato anche l’edizione 2024 della sua call, aperta anche alle start up e Pmi innovative di Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche, aperta fino al 17 aprile.  

L’Esg Tech Day ha tenuto il focus sul tema attuale e di forte impatto per l’imminente futuro del tessuto produttivo – diventare sostenibili è la grande sfida per le imprese, l’innovazione è tra le principali leve per vincerla – e ha costituito un’occasione di contatto e dialogo con realtà tech italiane che hanno raccolto la sfida del business sostenibile, proponendo soluzioni innovative per supportare le imprese su modelli di transizione energetica, capitale naturale e circular economy.


L’incontro è stato aperto dai saluti di Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit; seguito dall’intervento di Goffredo Amodio, Sustainability Strategy Managing Director Accenture, sull’impatto della sostenibilità, tra nuovi obiettivi, rischi e opportunità per le imprese italiane.

Subito dopo, tre panel sull’innovazione che abilita la sostenibilità. Il primo centrato sul tema Energia, con Paola Ruggiero, Presidente Gruppo AIMAG, che ha guidato la sessione di intervista di Paolo Cavallini, Chief of Staff di Energy Dome e Matteo Mazzuferi, Responsabile Commerciale di RESET. Il secondo panel è stato dedicato al Capitale naturale, conl’intervento di Antonio Augeri, CEO & Founder di Ogyre; Martina Fondi, Partner & Head of Forestry Treedom; e Simone Mazzola, COO di 3Bee, intervistati da Lucia Chierchia, Managing Partner & Chief of Open Innovation Ecosystems di Gellify. Infine, un focus sull’Economia circolare, con Adriana Santanocito, CEO & Co-Founder di Ohoskin e Gianni Tagliapietra, CEO & Co-Founder di Mixcycling, intervistati da Giusy Stanziola, Start Lab & Development Programs UniCredit.

In chiusura, le considerazioni su Trend emergenti: profili di impresa ESG, standardizzazione e condivisione, di Stefano Fasani, Open-es Program Manager ENI, Andrea Cincinnati Cini, Head of ESG Solutions, Cerved Rating Agency; e Francesca Perrone, Head of ESG & Start Lab Italy UniCredit.

“Conosciamo bene le esigenze delle imprese – ha affermato Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit – e sappiamo che le startup innovative possono giocare un ruolo determinante nell’accelerazione dei processi di sostenibilità. La sinergia tra questi due mondi è fondamentale per velocizzare la transizione a beneficio della competitività del sistema produttivo.

La piattaforma UniCredit Start Lab, nei suoi 10 anni di storia, ha sviluppato un supporto strutturato all’innovazione e alle nuove tecnologie. L’obiettivo è identificare e accompagnare le migliori startup e le PMI innovative nei loro progetti di sviluppo. Un impegno costante grazie al quale abbiamo maturato un’esperienza di altissimo livello nel supporto alla nuova imprenditoria e che ci permette di operare in modo mirato per offrire concrete opportunità di consolidamento e di crescita”.

Ad oggi, UniCredit Start Lab ha valutato circa 8.000 startup innovative e 560 – di cui 50 nate in Emilia Romagna, 28 in Toscana, 11 in Umbria e 11 nelle Marche, aree ricomprese nella Region Centro Nord di UniCredit -, sono stateattivamente supportate attraverso la piattaforma, accompagnandole verso percorsi di crescita e aumentandone le opportunità di business, lo sviluppo manageriale e la visibilità sul mercato.

Dei 700 progetti presentati nel corso del 2023, il 17% proviene dalla Region Centro Nord, un’area geografica che esprime oltre 2.400 startup e PMI innovative, nel dettaglio dell’area ne troviamo 1.113  in Emilia Romagna, 716  in Toscana, 376 nelle Marche e 249 in Umbria.