15 Aprile 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Settimana dello Sport: Successo e Passione.

Dopo una pausa forzata durante la pandemia, già dallo scorso anno, la Settimana dello Sport presso l’Istituto Comprensivo“Santo Calì” di Linguaglossa (Catania) ha fatto il suo ritorno trionfante organizzando quest’anno l’ottava edizione di questa singolare e significativa iniziativa didattico-cultural-sportiva. 
Questo evento, che promuove l’importanza dell’attività fisica e dello sport tra gli studenti, dimostra ancora una volta il suo valore nell’incoraggiare uno stile di vita sano e attivo tra i giovani.
L’Istituto Comprensivo“Santo Calì” ha sempre tenuto in alta considerazione l’importanza dello sport nell’ambito dell’istruzione.
Per questo motivo, nonostante le sfide incontrate durante la pandemia, la Scuola ha mantenuto viva la tradizione della Settimana dello Sport, riconoscendo il suo impatto positivo sulla salute fisica e mentale degli studenti.

Nel corso della cerimonia di apertura, la Dirigente Scolastica, Dott.ssa Venera Marano, ha sottolineato l’importanza di promuovere l’attività fisica tra gli studenti, dichiarando che: “Lo sport non è solo un’attività fisica, ma anche un modo per sviluppare valori importanti come il fair play, il rispetto e la collaborazione. In un’epoca in cui i giovani sono sempre più coinvolti nelle attività digitali, è fondamentale promuovere uno stile di vita attivo e equilibrato”.
La Settimana dello Sport presso l’Istituto Comprensivo è caratterizzata da una vasta gamma di attività sportive, che hanno coinvolto gli studenti di tutte le età e abilità.
Dalle competizioni di calcio e tennis alle lezioni di danza, golf, nuoto, scherma, pallavolo, equitazione, ping-pong e atletica, per tutti i gusti e le preferenze. Inoltre, offre agli studenti l’opportunità di interagire con atleti e professionisti dello sport, che condividono le loro esperienze e consigli. Queste interazioni ispirano gli studenti e li motivano a perseguire i loro obiettivi sportivi con determinazione e impegno. La partecipazione degli studenti alla Settimana dello Sport non si limita solo all’ambito scolastico, ma coinvolge anche le famiglie e la comunità locale. Questo contribuisce a creare un senso di coesione e appartenenza all’interno della comunità, incoraggiando una cultura dello sport e del benessere a lungo termine. In conclusione, l’Istituto Comprensivo“Santo Calì” di Linguaglossa dimostra il suo impegno nell’incoraggiare uno stile di vita sano e attivo tra gli studenti attraverso l’organizzazione dell’ottava edizione della Settimana dello Sport. Questo evento evidenzia l’importanza dello sport nell’ambito dell’istruzione e ha ispirato gli studenti a perseguire una vita sana e dinamica anche al di fuori della Scuola.

In collaborazione con diverse strutture attrezzate e Associazioni Sportive avranno modo di svolgere le seguenti attività sportive: Tennis, Scherma, Calcio a 5, Golf, Pallavolo, Nuoto, Equitazione.

Questi, invece, gli Sport previsti a Scuola:Danza (con Luana Occhioni, Tiziana Cosentino e Claudia Patanè);
Calcio e Pallavolo (con Sauveur Di Mauro);
Calcio – Circuiti – Psicomotricità (in collaborazione con Carlo Di Benedetto);
Pallavolo (Scuola Secondaria di Primo Grado e Primaria) e Psicomotricità (Scuola dell’Infanzia) con Angelo Caffo.
Particolarmente entusiasti gli alunni che, durante la partecipata cerimonia inaugurale, hanno avuto modo di esprimere il proprio gradimento dell’ormai attesa ed apprezzata iniziativa.
Della Commissione Sportiva 2024  hanno fatto “parte attiva” gli insegnanti:
Mariella Settineri, Annalisa Mazza, Luana La Guzza, Egidio Di Mauro, Maria Pia Belfiore, Dino Lo Scavo, Giulia Raineri, Maria Vecchio, Maristella Spataro, Sara Maccarrone, Marco Barbarino, Rita Tornambene, Rosita Puglisi, Giuseppina Savoca.
Per la disponibilità e la collaborazione, l’organizzazione ha infine ringraziato la Prof. Rosa Pino, la Prof. Marilena Pappalardo e L’Ufficio di Segreteria.


BREVE  STORIA  DELLA  “SETTIMANA  DELLO  SPORT”
… Durante la settimana

vengono interrotte le normali attività didattiche per dedicarsi esclusivamente ad attività sportive scelte dagli alunni… una popolazione scolastica di circa 850 alunni fra Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado sparpagliati in ben otto plessi su un vasto territorio che comprende due Comuni.

Nella metà degli anni ’80, gli amministratori dell’Ente/Comune di Linguaglossa, con lo scopo di valorizzare il proprio territorio, hanno avuto una pregevole intuizione: attuare la Settimana Bianca per gli alunni dell’allora Scuola Media presso i campi da sci di Piano Provenzana (fondo e discesa).

L’attività è continuata poi negli anni ’90 e 2000, con qualche forzata interruzione dovuta all’alternanza delle Amministrazioni e a impedimenti naturali quali la mancanza di neve oppure ancora a causa della drammatica eruzione dell’ottobre 2002 che ha spazzato via gli impianti di risalita.

Via via, prendendo coscienza della bontà del progetto, il Collegio Docenti, con in testa i vari Dirigenti che si sono alternati alla guida dell’Istituto, oggi I. C. “Santo Calì” che comprende tutti gli istituti scolastici di base dei Comuni di Linguaglossa e Castiglione di Sicilia, ha rivisto e rimodulato l’attività arricchendola sempre più con molteplici proposte sportive.

Ecco allora che, osservando bene il territorio, la prima integrazione effettuata dall’ Istituto non poteva che essere la proposta/piscina: a Linguaglossa, infatti, è possibile trovare l’impianto della Piscina Mareneve, una struttura nata a metà degli anni ’70 con fondi nazionali della “Cassa del Mezzogiorno”, ma entrata in funzione solamente agli inizi del nuovo millennio.

Si arriva, quindi, all’A.S. 2010-11, quando il Collegio istituisce una Commissione stabile, che prenderà poi il nome di C.S.S. (Centro Sportivo Scolastico) dando vita al primo embrione del progetto educativo/didattico la Settimana dello Sport. Un progetto che entra regolarmente a far parte del P.O.F. (Piano dell’Offerta Formativa).

Dal 2010/11, per tre anni, sono state proposte le due attività dello Sci e del Nuoto in Piscina.
nella settimana prescelta, oltre ad altre attività didattiche di potenziamento e/o recupero. E, man mano che l’esperienza è andata avanti, la Commissione interna ha preso sempre più coscienza delle realtà territoriali e, nello spirito dell’inclusione della totalità della popolazione scolastica, ormai da nove anni, sotto la presidenza della Dirigente Scolastica Dott.ssa Venera Marano.
Dall’A.S.2013-14, viene attuata la Settimana dello Sport con la possibilità, per tutti gli alunni, di praticare, sotto la guida vigile ed attenta di esperti esterni, varie discipline sportive, tra cui: Sci, Nuoto, Golf, Danza, Offball, Calcio, Scacchi, Softball, Circuit Training, Ciclismo, Ginnastica funzionale e posturale ecc.
E, dall’A.S. 2016-17, anche Ping-Pong e Scherma, tutte discipline delle quali si conosce l’alta valenza educativa e formativa.

Le attività proposte permettono senz’altro agli alunni di approfondire le proprie conoscenze, apprezzare e valorizzare il territorio di appartenenza, con le sue caratteristiche, le sue risorse e le sue tradizioni, favorendo il rispetto e la tutela dell’ambiente.
Le attività, infatti, vengono effettuate sia all’interno che all’esterno dei plessi scolastici: gli alunni si recano sui campi da sci di Piano Provenzana/Pineta di Linguaglossa, presso la Piscina Mareneve e la Tensostruttura di Linguaglossa, presso il Picciolo Golf Club di Castiglione di Sicilia, per la pratica sia del Golf che della Scherma e, ancora, in giro per le strade e le viuzze cittadine con le proprie bici, sotto la guida dei rispettivi esperti esterni.

Ingenti gli sforzi per attuare un tale maxi-progetto che coinvolge tutta la popolazione scolastica (Infanzia, Primaria e Secondaria) che insiste sui due Comuni: oltre al gruppo/docenti che garantisce la propria costante presenza rimodulando il proprio orario di servizio settimanale, il CSS (Centro Sportivo Scolastico) ha coinvolto ovviamente i genitori, ma anche i due Enti locali del Comune di Linguaglossa e di Castiglione di Sicilia.

Essenziale l’apporto del D.S.G.A. e del personale di Segreteria nell’attivare, di anno in anno, tutto ciò che riguarda l’aspetto burocratico/amministrativo.

Durante questa settimana vengono interrotte le normali attività didattiche per dedicarsi esclusivamente ad attività sportive scelte dagli alunni: un’occasione per imparare che lo Sport è davvero un momento importante per socializzare al di fuori dei banchi scolastici.

Lo Sport come palestra di vita è il mezzo per far crescere negli alunni il senso di lealtà: li aiuta a star bene con gli altri, a riflettere sul significato di responsabilità, al rispetto degli avversari, al sano agonismo e alla collaborazione.  Alla base di questo progetto c’è l’alunno che deve riuscire a stare con gli altri e imparare che “lo sport è vita, è sicurezza, è divertimento!”.

Da una minuziosa ricerca in rete è emerso che la Settimana dello Sport è, forse, un’attività unica ed esclusiva in tutto il territorio della Penisola italiana: la sola attività che forse potrebbe esserle accostata, nella tipologia, pare essere solamente l’esperienza, di una Scuola nel torinese, un’attività, tuttavia, ridotta a soli due giorni: nulla a che vedere con l’enorme organizzazione, coinvolgimento e varietà di proposte sportive della “Settimana” del Istituto Comprensivo “Santo Calì”.

Oggi, alcuni di quegli alunni che negli anni ’80 hanno partecipato alle prime “Settimane bianche”, sono gli attuali maestri della Scuola italiana sci di Piano Provenzana/Linguaglossa che istruiscono, a loro volta, i nuovi alunni dell’emerito Istituto siciliano.