17 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Da Venezia alla Sicilia si celebra il Carnevale

La cornice è quella suggestiva di una delle città più belle del mondo, l’atmosfera è quella magica del carnevale di Venezia che si prepara a diventare per una settimana teatro a cielo aperto animato da balli in maschera, carri allegorici e spettacoli negli angoli più affascinanti della città, un happening colorato e divertente che ogni anno richiama migliaia di turisti da tutto il mondo.

Tra gli appuntamenti più interessanti il 20 febbraio, in Piazza San Marco, si celebreranno le maschere che hanno reso famosi i Carnevali d’Italia in tutta Europa. Sono “I Carnevali della tradizione”, individuati dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, che ha selezionato dieci gruppi mascherati per rappresentare la tradizione secolare ma soprattutto l’identità del territorio.

Da Venezia al carnevale di Viareggio che quest’anno festeggia i suoi 150 anni, per l’occasione sono previste feste, rievocazioni storiche, eventi d’arte e veglioni e a suggellare la festa i sei corsi mascherati con i grandiosi carri allegorici. Tra le iniziative celebrative per i 150 anni si svolgerà la mostra “Che la festa cominci…” che attraverso più di settanta opere tra dipinti, sculture e incisioni farà compiere al visitatore una viaggio nella storia del Carnevale della città.

Tra le tradizioni carnevalesche italiane più antiche figurano anche il carnevale di Acireale, bellissima cittadina ricca di palazzi nobiliari e chiese barocche che lega il suo nome al più bel carnevale di Sicilia, manifestazione tra le più coinvolgenti del panorama folklorico isolano e che affonda le sue radici nel medioevo. L’edizione del 2023 è densa di appuntamenti all’insegna del divertimento e dello spettacolo di cui prendere visione all’indirizzo www.carnevaleacireale.eu

L’attesa è naturalmente per la fantasmagorica parata dei carri allegorici che sfileranno lungo il tradizionale circuito che tocca le vie più importanti: Corso Italia, Corso Savoia, Corso Umberto e la splendida piazza del Duomo. Carri allegorici e non solo perché come da tradizione non mancheranno i gruppi in maschera e i carri infiorati. Rimanendo in Sicilia, analoga antica tradizione vanta il Carnevale di Sciacca, inserito dal Ministero dei Beni Culturali nell’elenco dei Carnevali Storici d’Italia. Quest’anno il carnevale della cittadina agrigentina non si svolgerà nelle date classiche e tradizionali di febbraio ma nel mese di maggio.