19 Agosto 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

“A cena con Pablo” al Teatro Musco di Catania. Giovedì 28 luglio il tributo a Neruda


Nicola Costa, Alice Ferlito, Elisa Franco, accompagnati da Roberto Stimoli alla chitarra- saranno in scena il prossimo giovedì 28 luglio, alle ore 20.30, per la rassegna estiva organizzata dallo Storico Teatro Musco di Catania.

I validissimi artisti, versatili ed animati sempre da un entusiasmo contagioso che non sfugge al numeroso pubblico loro affezionato, si preparano al nuovo debutto catanese de “A cena con Pablo”, lo spettacolo-tributo allo straordinario poeta cileno Pablo Neruda – pseudonimo di Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto.
Neruda è stato poeta, diplomatico e politico cileno, considerato una delle più importanti figure della letteratura latino-americana dello scorso secolo. Scelse lo pseudonimo che lo rese celebre in tutto il mondo in onore dello scrittore e poeta ceco Jan Neruda probabilmente per non farsi riconoscere dal padre che non approvava la sua inclinazione a fare della letteratura una carriera. Se in un primo momento, oltre che a scrivere, desiderava insegnare, il suo approccio alla poesia gli fa cambiare strada; e non senza vivere frangenti complicati ed affrontare sacrifici economici. Pablo Neruda è stato davvero (come amava definirlo Gabriel Garcia Màrquez) il poeta più grande del secolo scorso, in ogni lingua: pubblicato, citato, tradotto, la sua poetica densa e profonda ha inevitabilmente influenzato la sua epoca e la meraviglia destata dalle sue opere non accenna a scomparire, giungendo inevitabilmente a chiunque, anche col distacco di generazioni e di tempo.

Lo spettacolo “A cena con Pablo”, già l’anno scorso ebbe modo di suscitare l’apprezzamento del pubblico delle Ciminiere che allo SpiazZo Risto Zo si riunì per ascoltare la lettura egregiamente interpretata da Nicola Costa, Alice Ferlito e Debora Bernardi: tre voci diverse ed un risultato corale godibile e coinvolgente. Al posto dell’amata Debora, quest’anno ci sarà Elisa Franco, attrice versatile, valida – come i colleghi – per la disinvoltura con cui passa dai ruoli drammatici a quelli ironici.

             Nicola Costa, reduce dal successo del suo “Ritratto di un’isola” andato in scena il 2 e 3 luglio al Centro Culture Contemporanee Zo, vestirà i panni di Pablo: “è un reading che riproponiamo per la terza volta – spiega l’attore e regista- sempre con lo stesso entusiasmo e la voglia di celebrare l’arte, la poesia, la bellezza. Lo spettacolo descrive l’uomo, l’innamorato, l’ironico, il combattente Neruda ma non trascura i dettagli biografici storicamente più significativi. Il nostro scopo è stato quello di tracciare un profilo drammaturgico inedito ma contemporaneamente autentico che abbracciasse la sua intera esistenza, i suoi conflitti interiori, la lotta politica, l’amore per la natura, per la vita, per il suo popolo. In scena con me ci saranno due narratrici (Alice Ferlito ed Elisa Franco) che saranno un po’ anime ed un po’ coscienze dello stesso Pablo; insieme introdurremo i passaggi salienti e declameremo alcune delle sue splendide poesie, ma anche aneddoti, pensieri, turbamenti. Abbiamo seguito un percorso rigorosamente cronologico in fase di riduzione drammaturgica puntando l’attenzione sulle muse che hanno ispirato le sue prime composizioni e, viaggiando nel tempo, abbiamo accarezzato i suoi meravigliosi versi. Sulla cena – continua Costa – proporremo aneddoti e poesie dedicate alla famiglia, alcune delle sue odi più note, le composizioni a sostegno del Cile, quelle che hanno accompagnato il suo impegno politico e che gli hanno permesso di essere riconosciuto come il poeta del suo popolo. È stato un viaggio di scoperta e di studio che ci ha arricchito artisticamente e per questo siamo felici di poterlo rappresentare in uno dei teatri storici della nostra Catania”.
“A cena con Pablo” si terrà all’aperto. Per prenotare il proprio posto è possibile telefonare dalle 16 alle 20 allo 095.538188; Ticket: 13 euro con apericena incluso.