Giugno 18, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

FOOD SOCIAL NIGHT III edizione

Venerdì 26 febbraio 2021

Terzo appuntamento con il social contest fotografico promosso su Instagram da Associazione Italiana Chef e Artix dedicato all’estetica del cibo.

In premio un’esperienza in un ristorante stellato.

Si rinnova l’appuntamento su Instagram per la Food Social Night. Dopo la straordinaria partecipazione delle prime due edizioni, il contest fotografico dedicato alla narrazione estetica del cibo e promosso da Associazione Italiana Chef e Artix ritorna venerdì 26 febbraio. Ai migliori fotografi che immortaleranno un piatto seguendo la migliore creatività, design ed impatto visivo andranno i riconoscimenti  di una giuria selezionata e dell’insta-pubblico votante mentre il primo in classifica guadagnerà un pranzo o cena (se si potrà) in un ristorante stellato.

Questa la modalità per partecipare: tra le ore 18.00 e le ore 24.00 chiunque potrà scattare e condividere le  migliori   foto   come   post   sul   proprio   Instagram,   taggando   obbligatoriamente @associazioneitalianachef e aggiungendo l’hashtag #foodsocialnight

Una giuria qualificata, formata da chef ed esperti del settore, selezionerà 30 foto finaliste che verranno pubblicate per 24 ore sulla pagina Instagram dell’Associazione Italiana Chef (https://www.instagram.com/associazioneitalianachef/), nella sezione “Stories”, a partire dalle ore 13 del giorno dopo: durante questo periodo sarà aperto il voto a tutti gli utenti con un profilo Instagram. Le immagini verranno posizionate in tre highlights di 10 foto ciascuno, con il numero di riferimento e la modalità sondaggio (pollice alto/pollice verso) per far votare gli utenti. Le Stories saranno salvate nelle storie in evidenza.

La classifica finale, secondo un ordine dall’ultima alla prima, verrà annunciata  lunedì 1 marzo attraverso un comunicato stampa e la pubblicazione sulla landing page del contest (www.foodsocialnight.com), oltre che sul sito dell’AIC (https://www.associazioneitalianachef.it/). Il vincitore e le menzioni speciali saranno contemporaneamente rese note anche sui canali FB e IG.

La prima edizione è stata vinta da @noemi_ciabattoni, la seconda da @carmelamoccia mentre a @elroscion è stato attribuito il Premio Speciale della giuria, introdotto lo scorso 22 gennaio.

La giuria della terza edizione è composta da: Fabrizio D’Alessandro, Francesco Mammola, Andrea Golino, Daniel Cavuoto, Emiliano Lopez, Britta B Battogtokh, Simona Pambianchi e Marco Panella

LA GIURIA

FABRIZIO D’ALESSANDRO

CAMPIONE ITALIANO CATEGORIA ‘FORMAZIONE’

Nasce a Roma nel 1980 ma le sue origini sono abruzzesi. Inizia il suo viaggio nella ristorazione per caso in una pasticceria come lavapiatti ed è li che si è scatena la “scintilla”. Si diploma nel ’99 presso la scuola alberghiera di Tor Carbone e da comincia a girare per varie strutture, in italia e all’estero. Tra queste Jolly hotels, NH hotels group, hotel Aldrovandi Palace, giusto per citarne alcune, passando a fare esperienze in Inghilterra, Francia, Spagna e Australia, dove può confrontarsi con altre realtà. Circa 6 anni fa comincia una nuova fase della sua vita in cui sente la necessità di continuare a imparare, facendo corsi specializzati di cucina moderna, food cost, fermentazioni, lieviti, chimica degli alimenti fino ad arrivare   a fare il docente presso    Italian     Chef    Academy. Tuttora continua nell’attività di insegnamento senza però tralasciare il suo lavoro in cucina.

FRANCESCO MAMMOLA

Originario dei Castelli Romani, Francesco scopre il fascino della cucina all’età di 7 anni. Un curriculum ricco di esperienze di livello, in Italia e all’estero. Chef al Consiglio d’Europa a Bruxelles, volto noto della televisione – ha trascorso anni al fianco di Antonella Clerici su Rai1 alla Prova del Cuoco -, ha curato eventi privati presso ambasciate, Palazzi della politica, Santa Sede, ed è un grande comunicatore. La sua cucina è un mix esplosivo fantasia, estro e creatività.

ANDREA GOLINO

CAMPIONE ITALIANO CATEGORIA ‘FINGER FOOD’

Comincia a cucinare da bambino ma ne fa una professione che è già un uomo. Venti anni fa diventa il primo Personal Chef a Roma. Scrive libri di cucina ed è protagonista di numerosi programmi televisivi per il Gambero rosso (“Oro liquido”, “Margherita e le sue sorelle”, “Golfinger”). Dopo tante esperienze nazionali e internazionali, apre il suo primo locale nella Capitale: un bistrot dove esprimere il proprio amore per la tradizione gastronomica italiana e un’identità di cuoco ben precisa, che lo vede sempre raccontarsi in prima persona: un romano, di padre napoletano e madre bolognese. L’imprinting lo consegue in Emilia Romagna: piadina, tagliatelle e ragù. Successivamente, subisce il fascino della grande cucina napoletana e ne apprende i segreti: la Genovese, il Sartù di riso, la Pastiera, la Pizza, giusto per citare alcuni suoi piatti di punta. Ma non ama di meno la cucina popolare romana e regionali in generale: tra le sue passioni pane e panelle, canederli, frico e burrata.

DANIEL CAVUOTO

CAMPIONE ITALIANO CATEGORIA ‘CUCINA INTERNAZIONALE’

Classe ’83, dopo aver iniziato la carriera in Italia all’età di 19 anni, parte e fa esperienza in cucine di prestigio in Spagna, Francia e Inghilterra. Ex allievo di Pierre Gagnaire, Daniel torna in Italia, prima a Roma e poi a Bari, a dirigere le cucine dei ristoranti giapponesi Hagakure, che hanno da poco aperto il Noh Samba, giusto di fronte al Teatro Petruzzelli. Esperto e grande conoscitore della cucina asiatica-fusion con influenze italiane, pugliesi e francesi, per assaporare il mondo in una sola cena.

EMILIANO LOPEZ

Argentino di nascita, romano d’adozione, da 20 anni in Italia. Chef e artista, imprenditore e manager di locali di tendenza del panorama romano. Docente accademico ed esperto nel trattamento e valorizzazione di tutti i tipi di carne. Titolare del ristorante Le Dome a Ponte Milvio e consulente per start-up. Passionale, intraprendente e con una spiccata sensibilità per il riciclo e la sostenibilità, riesce sempre a dare nuova vita a ciò che può essere considerato scarto, sia in cucina che nelle sue opere.

BRITTA B BATTOGTOKH

AMBASCIATRICE DELLA CUCINA SOSTENIBILE NEL MONDO

Dopo aver frequentato un corso di formazione professionale, a seguito di un tirocinio prestigioso e della sua grande passione e conoscenza per il food internazionale diventa ambasciatrice della cucina healthy.

SIMONA PAMBIANCHI

Yacht e personal chef con una vasta esperienza internazionale. Una formazione accademica, tanta gavetta e un background di livello che l’ha portata a salire su prestigiose imbarcazioni private in giro per il mondo. Entusiasmo, competenza e capacità di valorizzare al massimo qualsiasi prodotto, sempre con un occhio di riguardo alla sostenibilità e alla tracciabilità dello stesso. Docente, event chef, consulente per privati e aziende, anche imprenditrice con il progetto EverywhereChef.

MARCO PANELLA

PRESIDENTE DI ARTIX

Autore, content strategist e storyteller, ha curato le mostre “Il Cibo Immaginario. 1950-1970 Pubblicità e immagini dell’Itali”a a tavola” e “Pranzo di famiglia. Una storia italiana”, firma la rubrica di cibo e costume “Il Cibo Immaginario sul magazine digitale “MoondoMangiare”.

Il format FOOD SOCIAL NIGHT è un marchio condiviso e di proprietà dall’Associazione Italiana Chef & Artix. L’iniziativa è promossa e organizzata da Associazione Italiana Chef e Artix