21 Gennaio, 2021

Podcast di Life on a Plate: Sarah Millican

l secondo episodio del podcast Waitrose ” Life on a Plate ” presenta la premiata comica Sarah Millican. Durante la conversazione, Sarah parla della sua passione per la pasticceria, di cosa mangia in tour e di come lei e la sua famiglia dimostrano il loro amore attraverso il cibo. 

I ricordi d’infanzia di Sarah sul cibo

«Mia madre non è mai stata brava a cucinare, ma sapeva fare una buona cena. Non potrebbe mai fare un soufflé o un flan, non è il tipo di casa in cui siamo cresciuti. Ora sono simile, non mi sgranchisco. 

Ricordo che tornavo da scuola e preparavo la cena per noi quattro, ma sarebbe stata “dal congelatore al forno”. Quindi, pesce e patatine. Faceva più caldo attraverso … non quella che io chiamo “cottura corretta” che inizia sempre con una cipolla, non è vero? Tutto inizia con una cipolla! 

Quando sei cresciuto in una casa in cui qualcuno ti mette davanti un pasto, comunque sia fatto, che sia cotto al microonde o altro, c’è comunque cura e amore coinvolti. 

Quando ero a scuola tornavo a casa per pranzo e mia madre preparava una scodella di zuppa di coda di bue – che tutti sappiamo essere solo sugo – da una latta, riscaldata sul fornello. Metteva le nostre pantofole sui tubi intorno alla nostra caldaia della coca cola (perché mio padre lavorava nella fossa) in modo che tu entrassi nell’odore del sugo e le nostre pantofole si sarebbero riscaldate. E non puoi dirmi che c’è meno amore in questo di qualcuno che ha iniziato a tagliare una cipolla. È qualcuno che fornisce qualcosa che ti nutrirà. ‘ 

Sarah in cucina

‘La prima volta che ho sperimentato un po’ [con la cucina] è stato quando mi sono sposato per la prima volta e avrei invitato altre persone. Farei una cosa di pasta al pollo – allora non ho mai fatto ricette. Devo essere stato un ospite piuttosto divertente perché tornavano sempre e penso che il cibo fosse molto insipido! “

Sarah sul cibo in tour

‘Parte del mio stile di vita è mangiare molto fuori perché quando sei in viaggio non hai una cucina. Quindi tendo a cucinare cose che non puoi trovare nei ristoranti, come i fagioli sul pane tostato.

Quando sono in tour la cosa più carina che qualcuno può fare per me è prepararmi da mangiare e invitarmi a casa loro, perché è così raro. [In tour] mangi o nei ristoranti o nei caffè, o prendi da asporto nel backstage – diventa noioso. Ogni volta che sono a Newcastle, mia sorella mi inviterà e cucinerà un arrosto e sarà un vero piacere quando tutti gli altri comfort di casa saranno spariti.  

Questo è ciò che manca ai ristoranti – i soggiorni – per sbottonare i jeans e poi un piccolo pisolino. C’è sicuramente una lacuna nel mercato per questo!

Sarah sulla cottura

«Sono più un fornaio che un cuoco. Non mi fido di nessuno a cui non piaccia la torta. Sono un maniaco del lavoro e alcuni anni fa, quando ci siamo trasferiti in campagna e non era così maniacale tutto il tempo, ho iniziato a cucinare.

Un mio amico mi ha dato una lista enorme di cose che dovrei avere nella mia cucina: ingredienti, attrezzature e utensili. Ma ogni tanto trovo un barattolo di noce moscata di 8 anni e penso “si è sbagliata – la noce moscata non è mai venuta fuori!” 

Sarah su The Great British Bake Off

‘Ogni volta che Bake Off è acceso, mi piace cuocere insieme. Faccio una torta o dei biscotti ogni settimana e la mia preferita è una torta al cioccolato e banana. Non faccio glassa fantasia, non faccio sempre le farciture. Questa torta non ha bisogno di nessuno dei due. Non è carino ma è delizioso. 

Non posso non mangiare qualcosa di dolce quando Bake Off è acceso. Mi piace anche la varietà di risposte che ricevo [su Twitter] quando chiedo cosa mangiano le persone [durante lo spettacolo] – a volte è un Twirl e altre persone hanno un croquembouche! ‘