27 Novembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Nespresso aiuta il riciclo a New York City

A partire da oggi, in America Recycles Day, Nespresso, il Dipartimento dei servizi igienico-sanitari di New York City (DSNY) e Sims Municipal Recycling (SMR) incoraggiano i newyorkesi a riciclare le loro capsule di caffè Nespresso e altri articoli in alluminio leggero attraverso il programma sul marciapiede della città. I newyorkesi ora possono riciclare tutti i piccoli prodotti in alluminio nello stesso cestino del riciclaggio di plastica, vetro e altri materiali. Questa iniziativa consente a un numero ancora maggiore di questi articoli di assumere una seconda vita e alla fine trasformarsi in nuovi prodotti, come parti di automobili e lattine di soda.

In precedenza nel 2019, Nespresso impegnato USD 1,2 milioni per migliorare il recupero di alluminio piccola e meglio consentire il porta a porta il riciclaggio delle sue capsule di caffè a New York. Nella maggior parte delle città, le dimensioni e la leggerezza di tali articoli, inclusi fogli e chiavi di casa, richiedono che vengano divisi da altri metalli misti utilizzando attrezzature speciali. Con questo programma, SMR ha investito in nuove tecnologie per ordinare e catturare meglio questi articoli, aumentando l’efficacia del sistema di riciclaggio della città.

“Produciamo le nostre capsule in alluminio perché è un metallo completamente riciclabile ed è un materiale eccellente per preservare la qualità del nostro caffè”, ha affermato Guillaume Le Cunff, Presidente e CEO di Nespresso USA . “Stiamo costantemente innovando per facilitare il riciclaggio per i clienti Nespresso e per contribuire a nuove soluzioni per tutte le sfide di riciclaggio, e siamo entusiasti di contribuire a migliorare il recupero a New York City e ridurre la quantità di tutti i tipi di alluminio nelle nostre discariche oggi.”

Questa collaborazione con DSNY e SMR supporta l’iniziativa Zero Waste di New York City. Ha il potenziale per ridurre le 43.000 tonnellate di fogli di alluminio e altri metalli misti che attualmente finiscono nelle discariche locali ogni anno.