19 Maggio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Hotel Supramonte: la storia del rapimento di De Andrè e Dori Ghezzi.

Dal 18 al 21 aprile al Teatro Studio Bunker con l’Accademia dei Folli.

L’evento in occasione dei 25 anni dalla scomparsa di Faber

La musica di Fabrizio De André è la protagonista del prossimo appuntamento della stagione del Teatro Studio Bunker, organizzata dall’Accademia dei Folli con la direzione artistica di Carlo Roncaglia. A 25 anni dalla scomparsa di Faber, i Folli riportano in scena una delle produzioni più amate dal pubblico torinese: da giovedì 18 a domenica 21 aprile lo spettacolo Hotel Supramonte è un omaggio al grande cantautore genovese, morto nel 1999.

Il 27 agosto 1979 Fabrizio De André e la sua compagna Dori Ghezzi vennero rapiti dall’Anonima Sarda. La loro prigionia durò quattro mesi. Quando furono liberati parlarono del freddo, del bosco e dei loro angeli. “Ne avevamo uno per uno di angeli”, dissero.

Con Hotel Supramonte i Folli raccontano, in bilico tra musica e teatro, questa incredibile storia di una notte d’agosto. Fa freddo e si sente l’odore di terra, di muffa e acqua che cade. Di una notte che ti prendono e ti mettono un cappuccio in testa e ti portano via, notte di grotte e di streghe, di janas. È la storia di una ragazza così bionda e sottile, così bella che hai paura di vederla volare su una stella. E del suo corpo dolce di fame e di sete. E poi è la storia dei vicoli stretti, delle puttane. Di bocche di fragola e miele, di lucci argentati e di spose bambine con le vene celesti dei polsi. Del pescatore e di Jenny, e di un generale. È la storia di tutte le storie, e di chi le ha sapute cantare, infilare una nell’altra come gli anelli di una catena che in una notte d’agosto gli legavano i polsi.

A fare da contrappunto alla storia, narrata da Giovanna Rossi, le canzoni di De Andrè, suonate dal vivo da Carlo Roncaglia, Andrea Cauduro e Paolo Demontis.

HOTEL SUPRAMONTE

Dal 18 al 21 aprile

Teatro Studio Bunker

Via Niccolò Paganini 0/200, Torino

Giovedì 18 e veenrd

con Carlo Roncaglia, Giovanna Rossi

e con Andrea Cauduro – chitarra, Paolo Demontis – armonica

testo Eleonora Sottili, Carlo Roncaglia

regia Carlo Roncaglia

BIGLIETTI

Online su piattaforma oooh.events

intero: €13 + diritti

ridotto under 30: €10 + diritti

In cassa

intero: €16

ridotto under 30: €13