16 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

GISMONDI E GHIO: ENFANTS PRODIGES IN FESA CUP. KAELIN E BOURDIN LEADER A SCHILPARIO

Podio men | www.newspower.it

Che spettacolo la FESA Cup di Schilpario: oggi la gara individuale
Fra gli Junior si impongono i talenti azzurri Maria Gismondi e Davide Ghio
Marina Kaelin (SUI) e Remi Bourdin (FRA) sigillano i loro pettorali
Un brillante Dietmar Nöckler è 2° fra i Senior: forse la gara migliore della stagione

Che le gare della FESA Cup e dei FESA Games di Schilpario sarebbero state un successo era stato previsto dopo la splendida sfilata delle bandiere e degli atleti in centro paese di ieri sera, che fra personaggi in costume tradizionale, fondisti da 16 nazioni diverse e folklore aveva offerto una piccola anticipazione del grande show sulle nevi della “Abeti”.
Oggi era in programma la prova individuale in classico per élite (Senior) e U23, U20, ma anche per i più giovani U16 e U18. “FESA Cup” altro non è che il nuovo nome della OPA Cup, che ha cambiato denominazione estendendosi alle associazioni di sci e snowboard di tutta Europa. Neve, pioggia, sprazzi di sole, folate di vento, ancora neve e ancora pioggia: la gara di oggi è stata caratterizzata da tanti elementi atmosferici diversi che l’hanno resa ancor più avvincente. La pista Abeti ha retto benissimo, merito del grande lavoro del comitato organizzatore che l’aveva preparata al meglio grazie alla neve artificiale: le perturbazioni di ieri e di oggi l’hanno arricchita, oltre ad aver imbiancato il panorama della Val di Scalve.
Dopo la carrellata di U16 e U18 sono scesi in pista gli atleti Junior (U20) e l’Italia ha potuto festeggiare con gli “enfants prodiges” Maria Gismondi e Davide Ghio che hanno primeggiato nelle rispettive categorie. La subiachese delle Fiamme Oro ha sbaragliato la concorrenza delle colleghe imponendosi sulla leader della classifica generale, l’andorrana Gina Del Rio (a +11”1) e la connazionale Beatrice Laurent (a +38”2). Medaglia di legno per l’altra azzurra Iris De Martin Pinter, con Virginia Cena e Marit Folie che chiudono in top10 rispettivamente al 7° e al 9° posto.
Nella categoria Junior Davide Ghio (FFGG) si è reso protagonista di una grande performance e dopo aver siglato il miglior tempo agli intermedi, a 3,3 km e a 6,6 km, si è riconfermato 1° della classe anche all’arrivo: con il tempo totale di 31’28”7 è il fondista piemontese ad aggiudicarsi la prova individuale di oggi, davanti allo svizzero Jon-Fadri Nufer e all’austriaco Kilian Kehrer.
Fra i Senior sono stati invece i detentori dei pettorali da leader della classifica a farla da “padroni”. Nella prova al femminile l’elvetica Marina Kaelin si è imposta sulle avversarie con una bella prova in progressione costante, che l’ha vista aggiudicarsi il 1° posto davanti alla francese Julie Pierrel e alla tedesca Helen Hoffmann. Migliore delle azzurre è stata Ylvie Folie, che ha chiuso la sua prova in sesta piazza, ottava Nadine Laurent.
Fra gli uomini Senior, uno straripante Remi Bourdin (FRA) si è scatenato sulle rampe della pista di Schilpario e ha conquistato la vittoria: dietro di lui un ottimo Dietmar Nöckler ha fatto sognare i tifosi azzurri. Il portacolori delle Fiamme Oro ha chiuso la sua prova a 23.5 secondi di distacco dal transalpino e al traguardo non ha nascosto la sua soddisfazione: “credo che questa sia la mia miglior gara della stagione. Sono riuscito a gestirmi molto bene, ho subito un calo nella prestazione dei materiali dal secondo giro, ma avevo ottimi sci in partenza e sono davvero contento” dichiara l’altoatesino classe 1988.
Apertura di giornata, effettiva, con i FESA Games 2024, gare internazionali dedicate agli U16 e U18. Prime a partire le U16 femmine con 5 km in tecnica classica. Avvantaggiate le prime concorrenti che hanno trovato una neve più veloce, e a conferma di ciò conquista il primo posto la svizzera Chiara Fröhlich, dominatrice di tutta la gara: “È la prima volta a Schilpario, c’era tanta neve, in gara ho fatto un giro davvero veloce – ha detto l’elvetica -. Ho recuperato alcuni secondi e ho dato tutto per riuscire a vincere”. Al secondo e terzo posto invece si sono classificate la tedesca Nele Bittdorf e l’altra svizzera Lina Bundi.
Nella 7,5 km della U18 femminile dopo un iniziale dominio francese di Gaetane Breniaux, che chiuderà in terza posizione, e di Anouchka Neuville (4a), sul finale è stata l’austriaca Heidi Bucher a conquistare il gradino più alto del podio. Bucher ha dichiarato di essere stata molto contenta della sua prestazione e di aver partecipato alla gara di Schilpario soprattutto in vista dell’appuntamento dei Mondiali 2025 che si terranno proprio sulla pista degli Abeti. Secondo posto invece per la tedesca Lena Einsiedler.
È toccato poi alla 7,5 km U16 maschile, che ha visto protagonista lo svizzero Jon Arvid Flury per quasi tutta la competizione, salvo perdere la prima piazza proprio sul finale per mano del francese Victor Lafrasse. Terzo posto conquistato dall’Italia con il cuneese Giacomo Barale: “In questi giorni abbiamo visto un po’ di pioggia e neve. Durante l’allenamento ufficiale le condizioni son state molto difficili, ma oggi la pista ha tenuto bene, era perfetta. L’ultimo giro ho dato il massimo per ottenere il secondo posto, è stata una battaglia a cuore aperto” ha dichiarato Barale.
Infine è stato il turno della 10 km U18 che ha visto il valtellinese Federico Pozzi, neo FFOO, tra i principali protagonisti: primo per quasi tutta la competizione, è stato sorpassato nell’ultimo giro dal tedesco Jonas Müller, che ha vinto così la gara con 1”5 di vantaggio. Per il bormolino, che proprio a Schilpario nel 2023 aveva vinto il Campionato Italiano, fondamentale è stata la scelta dello sci da utilizzare, date le condizioni difficili della gara. Ha inoltre dichiarato: “Forse potevo fare l’ultimo giro un po’ più forte, però son contento. È stato impegnativo, le salite erano brevi ma si riusciva a recuperare nelle discese abbastanza lunghe”. Terzo gradino del podio per il francese Gaspard Cottaz, che ha duellato per tutta la gara con Pozzi per ottenere il secondo posto.
Dopo la scorpacciata di emozioni odierna, Schilpario raddoppia: domani, a partire dalle 9.00, appuntamento con le staffette miste dei FESA Games e la prova inseguimento (10 km femminili e 20 km maschili) valida per la quinta tappa di FESA Cup.
Info: www.sciclubschilpario.it

Men
1 BOURDIN Remi FRA 29:48.9; 2 NOECKLER Dietmar ITA 30:12.4; 3 COUPAT Sabin FRA 30:17.9; 4 WIGGER Nicola SUI 30:24.4; 5 PRALONG Candide SUI 30:26.9

Women
1 KAELIN Marina SUI 34:21.6; 2 PIERREL Julie FRA 34:46.3; 3 HOFFMANN Helen GER 34:47.9; 4 PAGNIER Cloe FRA 34:57.8; 5 WEBER Anja SUI 35:27.8

U20 Men
1 GHIO Davide ITA 31:28.7; 2 NUFER Jon-Fadri SUI 31:51.2; 3 KEHRER Kilian AUT 31:59.1; 4 STEIGER Niclas SUI 31:59.4; 5 DEUFFIC Charly FRA 32:18.9

U20 Women
1 GISMONDI Maria ITA 36:03.1; 2 DEL RIO Gina AND 36:14.2; 3 LAURENT Beatrice ITA 36:41.3; 4 DE MARTIN PINTER Iris ITA 36:46.3; 5 BOEHME Charlotte GER 36:58.2

U18 Men
1 MUELLER Jonas GER 30:38.7; 2 POZZI Federico ITA 30:40.2; 3 COTTAZ Gaspard FRA 30:48.3; 4 GERTSCH Nolan SUI 30:51.7; 5 MOCH Jakob Elias GER 30:57.0

U18 Women
1 BUCHER Heidi AUT 25:38.2; 2 EINSIEDLER Lena GER 25:41.0; 3 BRENIAUX Gaetane FRA 25:44.3; 4 NEUVILLE Anouchka FRA 25:58.3; 5 MARGREITHER Agathe FRA 26:01.8

U16 Men
1 LAFRASSE Victor FRA 23:38.5; 2 FLURY Jon Arvid SUI 23:58.6; 3 BARALE Giacomo ITA 24:04.7; 4 LOOS Tobias GER 24:05.4; 4 CALANDRY Simon FRA 24:05.4

U16 Women
1 FROEHLICH Chiara SUI 16:48.7; 2 BITTDORF Nele GER 17:35.9; 3 BUNDI Lina SUI 17:36.6; 4 TUTTE Joana GER 17:50.4; 5 UEHLI Annina LIE 17:52.8