19 Maggio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Da sempre, la passione caratterizza la vita e le scelte personali di ogni singolo individuo con differente intensità e grado di sensibilità e, giammai, per argomentazioni esistenziali e motivi pressoché identici.
D’altronde, anche Lucrezio e Pier Paolo Pasolini, nei saggi che ebbero modo di scrivere in epoche distanti, trattarono la passione, legata a differenti stati d’animo, in maniera… ben diversa.


Così, ai giorni nostri, si ha avuto la doppia fortuna di partecipare ad un inaspettato incontro culturale dedicato all’approfondimento delle origini di una indomabile ed eroica barbatella siciliana -il Nerello Mascalese- e, contestualmente, di fare la felice conoscenza di una sua leale paladina, la Signora Maria Grazia Turrisi titolare del La Contea, una delle molte rinomate ed apprezzate cantine degli esclusivi terroir dell’Etna, che da anni produce ed imbottiglia ottimi vini D.O.C. e Spumanti di qualità.

La dinamica imprenditrice e lungimirante ideatrice dell’evento, per settimane era stata affiancata dal marito e dai dipendenti della cantina nell’ottimizzazione del progetto, organizzato in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Mascali (Catania) per evidenziare il valore ormai indiscusso che questo storico ed eccellente vitigno di Sicilia detiene con orgoglio da centinaia di anni, tendeva pure a focalizzare l’interesse dei molti intervenuti sull’importanza che testimonia la coraggiosa scelta di investire sulla produzione di vini ottenuti da questo fantastico vitigno autoctono, soprattutto in zone turisticamente votate come quelle, stupende, annoverate nel patrimonio dell’Etna, il cui impegno di tanti continua a determinare la sana crescita socio-culturale dell’Isola.
Qualificati ed esperti relatori (Vedi foto locandina) hanno contribuito al successo dell’incontro con relazioni ed interventi, particolarmente apprezzati dalla folta ed attenta platea presente, mirati all’approfondimento dei temi in scaletta; primo fra tutti: l’individuazione delle contrade d’origine del Nerello Mascalese.
A tal proposito, un particolare e corale plauso per il pregevole lavoro tecnico effettuato va rivolto all’Ing. Michele Spina (Capo dell’Ufficio Tecnico Comunale)

che ha realizzato la cartina di Suddivisione del territorio di Mascali in contrade ad integrazione della mappa  “Comuni in area DOC” del Comune di Mascali.
Impeccabile l’allestimento della splendida, attrezzata e panoramicissima sala di assaggi tecnici e degustazioni di prodotti gastronomici legati alla migliore tradizione etnea che ha ospitato l’incontro.