22 Febbraio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

QUANDO IL FIUME INCONTRA IL MARE GUIDA IL RACCONTO DON MARCO POZZA

PARABOLE DI VITA

SABATO 25 NOVEMBRE SU CANALE 5

Sabato 25 novembre alle 9.30 su Canale 5 nuovo appuntamento con “Quando il fiume incontra il mare. Parabole di vita”, la nuova docu-serie prodotta da Officina della Comunicazione e condotta da Don Marco Pozza.

Sette puntate, ognuna delle quali racconterà intense vicende umane che ripercorrono il senso delle più importanti parabole cristiane, invitando a guardare negli angoli più oscuri della quotidianità spronando chiunque a trovare uno spiraglio di luce anche in mezzo al buio.

Al centro del quarto appuntamento la storia di Carlo che sta scontando una lunga pena detentiva a causa di gravi errori commessi da giovane. Dentro al carcere, però, è riuscito a ritrovare un nuovo senso grazie alle relazioni e al lavoro: ora fa il cuoco. E mentre si prepara ad affrontare le prime esperienze di vita fuori dal carcere, non può che chiedersi se la convivenza del bene e del male non sia stata condizione necessaria a farlo diventare l’uomo che è oggi. Questa storia si rispecchia nella parabola del grano e della zizzania: per ottenere un buon raccolto, è importante lasciar crescere nello stesso campo tanto l’erba cattiva, la zizzania, quanto il grano.

“Quando il fiume incontra il mare. Parabole di vita” è prodotta da Officina della Comunicazione e diretta da Luca Salmaso e ideata con il contributo di Don Dario Edoardo Viganò.

DON MARCO POZZA (Calvene, 1979), dottore in Teologia, è cappellano del carcere di massima sicurezza “Due Palazzi” di Padova. Come scrittore ha all’attivo una ventina di libri, tra cui una trilogia sulla figura di Gesù Cristo (L’imbarazzo di Dio, L’agguato di Dio, L’iradiddìo). Assieme con Papa Francesco ha ideato e condotto quattro programmi televisivi: Padre Nostro (2018), Ave Maria (2019), Io credo (2020), Vizi e virtù (2021) dai quali sono nati altrettanti libri usciti per Rizzoli e tradotti in tutto il mondo. Ha scritto, inoltre, i testi della Via Crucis 2020, celebrata nella Piazza San Pietro vuota a causa della pandemia.