25 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

DJ RAF N SOUL RICEVE IL GLOBAL MUSIC AWARDS 2023

DJ RAF N SOUL TRA PREMIAZIONE GLOBAL MUSIC AWARDS 2023 E LA PASSIONE PER LA MODA GIORGIO ARMANI

Redazione Musica America:  Lo scorso mese di Giugno abbiamo raggiunto a New York il DJ Raf n’ Soul in occasione del suo nuovo remix dal titolo Turn It Up per la funk band GRAMMY® Nomination Brass Construction della Grande Mela ed a fine intervista ci ha dato appuntamento ad Ottobre per parlarci di un evento esclusivo che a quanto pare si e’ rivelato il party dell’anno, inoltre ci parlerà della sua premiazione Global Music® Awards dalla California.

Redazione Musica America: Ciao Raf, grazie per il tempo che ci hai concesso ancora una volta, e’ sempre un onore averti con noi.

Raf: Ciao ragazzi, l’onore e’ tutto mio, grazie per avermi ricontattato. 

Redazione Musica America: Sono passati solo quattro mesi dall’ultima volta che siamo stati con te e sembra molto di più, per la quantita’ di lavoro che ti abbiamo visto fare in cosi breve tempo, ma andiamo per ordine e patiamo dalla fine in questo caso, cioè’ da qualche giorno fa, sei stato premiato con il Global Music Award dalla California, wow! che colpo!

Raf: Si e’ vero’ l’ultima volta vi avevo accennato che stavamo organizzando un party a New York con addetti ai lavori nell’industria musicale provenienti da ogni angolo del mondo per presentare questa mia nuova produzione per i Brass Construction, ma durante quel periodo sono stato contattato anche dalla mia carissima amica Kim Cameron da Miami nonché collega ai GRAMMY® Awards la quale mi ha chiesto di produrre due canzoni per il suo nuovo album dal titolo Influencers, e comunque credo sapete gia’ di lei dato che via ha rilasciato una intervista per l’occasione, ho avuto l’onore di essere scelto per produrre una delle canzoni dell’album dal titolo I Love You More, e remixare altra canzone prodotta originalmente da Kevin Rockhill in stile electro pop dal titolo Running Past the Line balzata al #2 della classifica iTunes Dance USA e per quest’ ultima hit Kim mi ha chiesto di fare in sole due settimane un remix House per approdare nei clubs e radio dedicate, remix che a sole due settimane dall’uscita e’ suonato ogni giorno nelle radio di mezzo mondo tra Porto Rico, Nicaragua, Panama, Costa Rica, Colombia, Repubblica Domenicana oltre che Canada, Inghilterra, Russia, Bosnia, Ungheria, Albania, Turchia, Spagna, giusto per citarne alcune e attualmente e anche #36 su iTunes Dance USA, quindi si confermo sono stato risucchiato in studio di registrazione.

Redazione Musica America: Wow! Congratulazioni a te e Kim e tutti gli artisti di questo album! e’ riguardo il premio Americano Global Music Awards che ci dici?

Raf: Sai, vorrei dire tanto, ma sono ancora senza parole, la cosa e’ successa qualche giorno fa, una mia collega ai Grammys dal Tennessee mi ha mandato un messaggio al telefono dicendomi che il mio nome e’ nella lista dei vincitori dei Global Music Awards, non ho risposto subito al messaggio in quanto credevo fosse stato inviato a me per errore, poi ho visitato il sito ufficiale per curiosità’ ed era tutto vero, subito dopo ho aperto la mia email e c’era il comunicato ufficiale di Carson Saflar CEO dei Global Music Awards dalla California, mi trovavo a casa e dopo averlo letto mi sono dovuto sedere, mi guardavo attorno e avevo un mix di emozioni tra smarrimento e felicita’, non so spiegare fino adesso, in quanto e’ una emozione nuova e grande per me, mi servirà del tempo per metabolizzarla. Ho chiamato Mick Grudge dei Brass Construction per dargli la notizia e girarla ai membri della band e anche lui era incredulo e compiaciuto allo stesso tempo. Da li telefonate, messaggi telefonici ed email a non finire, infatti sono in ritardo nel rispondere. Questo credo e’ potuto succedere grazie alla passione e sacrifici che abbiamo messo nel fondere House Music & Radici del Funk anni 70 di New York fatta in una maniera semplice e inusuale allo stesso tempo. Sono molto felice.

Redazione Musica America: Raccontaci un dietro le quinte di questo remix, ci parlavi di sacrifici.

Raf: Tra le tante cose, la prima che mi viene in mente e’ la telefonata tra me e Mick Grudge quando gli ho riferito del premio, in quanto l’idea di questa produzione risale agli inizi del 2019, poi a Gennaio 2020 appena tornato dalla California dopo avere partecipato alla cerimonia GRAMMY®, ho iniziato le bozze del brano, partiture, melodie, ritmiche etc in frattempo stavamo preparando anche la parte contrattuale e confermando le date in studio da Dave Darlington, dopo un paio di settimane ci siamo dovuti fermare a causa della pandemia, un duro colpo, dissi a tutta la band, rimaniamo al sicuro, forti e positivi, questo fermo forzato deve essere una forte motivazione per produrre insieme questo remix e portarlo al massimo del suo potenziale, “sai adoro leggere messaggi positivi nei momenti difficili”. Mick Grudge, Morris Price e tutta la band ricordano perfettamente questa conversazione, e cosi e’ successo, abbiamo ricevuto il premio Americano Global Music Awards, ancora non ci credo, ma e’ tutto vero. Tutta la band e’ stata grande, grande anche Victor Simonelli CEO della Bassline Records di Brooklyn che mi da sempre spazio per pubblicare le mie idee musicali sulla sua label, e per non parlare del mio ingegnere di studio, Dave Darlington, quattro volte vincitore di GRAMMY® Awards, lui e’ un genio venuto da un altro pianeta. Ringrazio ancora tutti per avere portato in vita reale la visione che ho avuto per questo progetto.

Redazione Musica America: Mesi fa ci hai promesso che ci avresti parlato del party di New York che stavi organizzando e sappiamo solo che lo hai fatto alla location Giorgio Armani di Manhattan, puoi raccontarci di piu?

Raf: Si, lo scorso 18 Settembre in collaborazione con le mie due colleghe della Recording Academy – GRAMMY® Kim Cameron da Miami e Simona Smirnova dalla Lituania che risiede a New York abbiamo organizzato un evento in una location davvero esclusiva, Giorgio Armani 5th Avenue, un vero successo, ospiti venuti appositamente da ogni angolo del mondo del circuito musicale e di ogni genere nonché carissimi amici come, da Los Angeles Terry Burrus tastierista di Diana Ross, dalla città di Oklahoma Kitt Wakeley compositore vincitore del Grammy 2023, l’ attrice e cantante Mariel Morgan dal Texas, DJ Danny Pucciarelli, Brooklyn responsabile del successo musicale anni 70 Sylvester-You Make Me Feel Mighty Real, da Chicago Matt B & Angela Benson artisti Grammy Nomination 2023, da Nashville Justine Blazer artista #1 di Billboard, Aldo Marin della Cutting Records, New York, dall’India Ricky Kej tre volte vincitore Grammy Awards, dalla China Vivian Fan Liu, dal Giappone Haruna Fukuzawa & Mimi Ing, Nicole Zuraitis artista GRAMMY® nomination giusto per citarne alcuni. Siamo stati onorati di avere come madrina e presentatrice Syreeta Thompson da Chicago governatrice dei GRAMMY® dipartimento New York e speaker di apertura Noshir Modi dall’India chitaritsta Jazz vincitore GRAMMY® 2023 con il progetto dal titolo Sakura di Masa Takumi dal Giappone.

Durante l’evento abbiamo proiettato il video del dietro le quinte dei nostri rispettivi lavori musicali, Kim Cameron per il suo Album di Musica Elettronica Influencers, Simona Smirnova per il suo album di musica Folk Kankles in New York e ovviamente il dietro le quinte della produzione House Brass Construction – Turn It Up [Raf n’ Soul New York Remix], tutti e tre brani in corsa ai GRAMMY® Awards 2024. Ovviamente e’ stata anche una bella occasione per tutti gli artisti intervenuti per scambiarsi opinioni musicali e aggiornarsi su tutti i brani in corsa alla premiazione Grammofoni d’oro del prossimo anno a Los Angeles. 

Redazione Musica America: Come mai e’ stata scelta la location Giorgio Armani di New York e non un night club dato che sei un DJ?

Raf: L’idea e’ partita verso il mese di Maggio in quanto credo sia già nota anche la mia passione per la moda dato che mia madre in Sicilia e’ una sarta e’ mi ha trasmesso sin da piccolo l’amore per abiti e tessuti, mentre lavorava in sartoria teneva sempre la radio accesa quindi senza rendermene conto ho assorbito le due cose, poi durante la crescita ho sviluppato la passione per lo stile Giorgio Armani nello specifico. Oggi sono un cliente abituale del negozio della 5th Avenue di New York e da più’ di 10 anni, i ragazzi mi fanno sentire come fossi a casa mia, sia nel dipartimento abbigliamento che al ristorante al piano sopra. Kim, Simona ed Io abbiamo quasi gli istessi amici e per lo più nell’industria musicale GRAMMY®, e quelle volte che ci riuniamo tutti, noto il loro buon gusto nel vestire, quindi credo che avrebbero gradito la fusione tra moda e musica fatta in casa Giorgio Armani, Kim e Simona hanno accettato con entusiasmo la mia proposta di fare un party insieme. Abbiamo lavorato quattro mesi per curare ogni minimo dettaglio in collaborazione con lo staff di Armani New York che e’ stato impeccabile, hanno fatto stare bene i nostri ospiti, adoro tutto lo staff di Armani 5th ave, inclusi i ragazzi del clothing department come Slavomir, Nestor e il manager Joseph Noriega.

Redazione Musica America : Dove possiamo vedere i video che avete proiettato al party?

Raf: Su YouTube il dietro le quinte del mio progetto->https://www.youtube.com/watch?v=i5NUB1BqhMo

quello di Simona Smirnova-

e quello di Kim Cameron->

Redazione America: Qualche consiglio su dove comprare la vostra musica?

Raf: Oggi e’ molto più facile con l’uso della tecnologia, e consiglio sempre i negozi di musica online tra i più’ sicuri, Traxsource, iTunes, Amazon, Beatport, Spotify, Google Play.

Redazione America: Stai lavorando su nuova musica house? 

Raf: Si, ho gia iniziato i lavori per Ann Nesby & The Sounds of Blackness, canzone scritta da Ann Nesby & Victor Simonelli, ma e’ troppo presto per parlarvene, magari ci risentiamo la prossima volta quando sarà’ tutto pronto.

Redazione Musica America: Grazie Raf n’ Soul per il tempo che ci hai dedicato, sempre emozionante ascoltarti.

Raf: Molto gentile, grazie a voi per avermi ricontattato, e’ sempre un piacere.