15 Luglio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Presentazione del libro di Sara Montani VIVERE L’ARTE

(Silvana Editoriale)

Presenta
Guido Oldani

Galleria Arti < > sta

vicolo Lambro 1, Monza

Ingresso libero

Durante la serata sono previste

letture di poesie e di alcuni brani del libro

All’interno degli eventi collaterali alla mostra “IMPRONTE – Tessiture Organiche” a cua di Rosella Fusi, domenica 18 giugno alla Galleria Arti <> sta di Monza alle ore 18 il poeta e scrittore Guido Oldani, fondatore del movimento “Realismo Terminale”, presenta il libro VIVERE L’ARTE di Sara Montani.

“E’ il compito che si assume l’arte: moltiplica gli attimi in cui noi incontriamo noi stessi, riuscendo a dare senso a ogni pensiero, a ogni momento della nostra esistenza. A me succede così”

(Sara Montani)

“Il lavoro di Sara Montani è una ricerca enciclopedica che supera i generi letterari e unisce materiali e linguaggi diversi.
A tenere insieme quei materiali e quei linguaggi, c’è un unico flo conduttore: la sua capacità di guardare figure e cose comprendendole e immedesimandosi in esse con una sorta di maternage concettuale, che le accoglie con una tenerezza flosofica.
Ci voleva un libro d’artista come questo per dar conto della ricerca, condotta ormai da più di mezzo secolo e fin dall’inizio variegata, dell’artista milanese.
Una antologia di lavori scelti non dall’esterno, dalle ipotesi e dalle preferenze soggettive di un critico, ma da lei stessa. E questo libro ci fa entrare appunto dall’interno nel suo mondo: un mondo in cui la ricerca espressiva si intreccia sempre a una dimensione di vita”

(Dall’introduzione di Elena Pontiggia)

Didascalia immagine: Sara Montani, “Ilaria” (abito rosa, coprifasce anni 70, resina e cotone, anno 2018) e “Elena” (abito bianco, anni Duemila, cotone ricamato e tessuto, anno 2018)

LA MOSTRA

Galleria Arti <> sta

vicolo Lambro 1 Monza

11-25 giugno 2023

Continuando nell’intento di promuovere il tema già percorso attraverso le mostre precedenti ARTI<>STA presenta un’esposizione di opere, realizzate con materiali e tecniche differenti, che sono unite nella loro poliedrica diversità da un unico denominatore: LA NATURA. Le otto artiste chiamate ad esporre (Maria Anastasia Colombo, Daniela Evangelisti, Laura GuildA, Barbara Grossato, Giuse Maggi, SARA MONTANI, Elena Rizzardi e LoR Lorella Rizzardi) operano dando importanza ai concetti di riciclo e sperimentazione attraverso l’uso delle tecniche legate al tessile, sottolineando la forza di una natura che non si ferma, continua perpetuamente a esistere, nonostante l’intervento dell’uomo. I materiali impiegati sono i più vari applicati sempre alla tecnica del tessile, rappresentano un insieme variegato di forme e segnali come prova inconfutabile che questa è la via che la NATURA persegue per far progredire la vita.

Sara Montani / Nota biografica

Nata a Milano nel 1951, Sara Monatini è un’artista impegnata nell’indagine della realtà sociale. La produzione artistica abbraccia più linguaggi, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia all’incisione, alle installazioni e ai libri d’artista, impiegando materiali e tecniche varie.

La sua ricerca affonda le radici nella memoria, individuale e collettiva. Predilige progetti tematici, trasferendo il vissuto personale all’interno dell’opera d’arte.

Formatasi all’Accademia di Belle Arti di Brera con Tito B. Varisco e Guido Ballo, Sara Montani

espone dal 1970, è stata invitata a prestigiose manifestazioni conseguendo premi e segnalazioni. Le sue opere figurano in collezioni e raccolte di enti pubblici e privati in Italia,e all’estero.

Dal 2022 è membro del Consiglio Direttivo del Museo della Permanente di Milano.