15 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

GRANDE SUCCESSO AL ROMA BAR SHOW 2023 DELLE BEVANDE MIXER PRESENTATE DA GALVANINA GROUP


I visitatori hanno degustato la nuova cocktail list ideata dal bartender
Emanuele Broccatelli, in collaborazione con Distillerie Capitoline e Drink It

Roma – È stata realmente calorosissima l’accoglienza che il pubblico dei professionisti e degli appassionati del mixology ha riservato alle bevande mixer Galvanina Group, presentate per la prima volta al “Roma Bar Show” (Palazzo dei Congressi dell’EUR, 28-29 maggio): una linea di prodotti specificamente concepiti e realizzati per chi opera nel settore della creazione di cocktail alcolici e analcolici sempre nuovi e originali.

Nel corso dei due giorni della manifestazione romana, i visitatori hanno degustato la nuova cocktail list studiata da Emanuele Broccatelli, Liquid Consultant al W Rome, in collaborazione con Drink It e Distillerie Capitoline, azienda specializzata nella produzione di liquori e distillati utilizzando risorse del territorio laziale. La cocktail list era formata da sei preparazioni alcoliche e due analcoliche, in cui le bevande mixer Galvanina sono state abbinate di volta in volta a gin, amari e liquori, dando vita a magiche atmosfere di profumi, aromi e gusti diversi.

La gamma delle bevande mixer Galvanina Group è costituita da cinque toniche (Classica, Mandarino Verde, Pompelmo Giallo, Italiana e Mediterranea) oltre a quattro sodate Bitter Lemon, Cola Ginger, Ginger Beer e Pompelmo Rosa: tutti certificati biologici, ottenuti da materie prime accuratamente selezionate, per provenienza e per metodologie produttive.

Giunto alla terza edizione, “Roma Bar Show” è divenuto rapidamente un appuntamento imprescindibile per il mondo del beverage e del mixology: ha infatti chiuso i battenti con numeri di tutto rilievo: quasi 15 mila visitatori, 220 espositori, con più di duemila marchi, 100 ospiti internazionali.

oooOOOooo

Galvanina nasce a Rimini agli inizi del ‘900 come attività artigianale grazie alla fonte di acqua, da cui prende il nome. Nel 1928 entra in funzione il primo stabilimento di estrazione e di confezionamento in vetro dell’acqua minerale. Nel corso degli anni, con la nascita degli stabilimenti di San Giuliano (Rimini) e di Apecchio (Pesaro), l’azienda ha diversificato la gamma producendo acqua aromatizzata, bibite biologiche, mixer e te freddi. Oggi Galvanina produce 162 milioni di bottiglie che esporta in oltre 40 paesi in tutto il mondo. Nel 2019 il fondo di private equity Riverside acquista la maggioranza delle quote di Galvanina, con l’obiettivo di espanderne la presenza sui mercati a livello mondiale.