5 Marzo 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Federturismo presenta alla BIT il progetto TOURISM4.0 per migliorare la crescita digitale delle imprese del turismo

Per l’Italia la sfida nel prossimo futuro sarà governare un sistema complesso di offerte e un mercato sempre più dinamico e in rapida evoluzione. La digitalizzazione assumerà un ruolo ancor più importante così come le competenze digitali e la portata delle trasformazioni in atto aumenta l’urgenza per le aziende di cambiare le priorità nelle strategie di business e di aggiornare i programmi di formazione rivolti ai lavoratori.

Se fino a poco tempo fa un prodotto turistico aveva in media una durata di 5-10 anni e, quindi, le aziende potevano costruirlo e poi sfruttarlo sul lungo periodo, oggi invece lo sviluppo inarrestabile della tecnologia e l’affacciarsi di nuovi viaggiatori stanno imponendo alle imprese di muoversi con disinvoltura in un contesto che cambia in maniera frenetica.

Adottare tecnologie digitali innovative per migliorare la produttività, la sostenibilità e la crescita sul mercato delle piccole e medie imprese turistiche è lo scopo del progetto Tourism4.0, finanziato con le risorse del COSME, e di cui Federturismo è il soggetto coordinatore.

Il progetto, al quale partecipano 10 organizzazioni in rappresentanza di 6 paesi europei(Italia, Spagna, Portogallo, Croazia, Polonia e Malta) intende fornire alle PMI dell’industria turistica europea (hotel, agenzie di viaggio e tour operator) un supporto tecnico e finanziario per sviluppare le loro performance attraverso l’impiego di nuovi strumenti e soluzioni digitali. Al bando hanno aderito 160 imprese europee di cui 40 italiane (l’Italia si posiziona seconda dopo la Croazia per domande presentate) e tra queste quelle che verranno selezionate riceveranno un voucher del valore di 7.000 euro a titolo di contributo finanziario per le attività di formazione e consulenza intraprese per migliorare la comunicazione e l’impiego del marketing digitale con i clienti, sviluppare strumenti di digitalizzazione e sostenibilità ambientale, i sistemi di prenotazione e il revenue management

“TOURISM4.0 è un progetto strategico per la Federazione – dichiara la Presidente di Federturismo Confindustria, Marina Lalli – che ci vede protagonisti in Europa e che risponde all’esigenza ormai imprescindibile per le imprese turistiche di sfruttare le tecnologie digitali emergenti per migliorare le proprie performance aziendali. Siamo soddisfatti per la grande adesione manifestata dalle imprese, in particolare da quelle italiane, che hanno dimostrato di comprendere quanto sia importante aggiornarsi e agire su leve fondamentali come l’innovazione tecnologica e organizzativa, la valorizzazione delle competenze e la qualità dei servizi per poter essere sempre più competitive sul mercato”.

“Internet oggi ci dà tutto, ci fa trovare di tutto – sottolinea il Ministro del Turismo, Daniela Santanchè. Noi come Ministero del Turismo ci stiamo impegnando per avere finalmente un portale, che è Italia.it, che non dev’essere solo una vetrina, bensì uno strumento che consenta al turista, quando è in Italia, di fruire di tutta una serie di servizi e informazioni geolocalizzate e personalizzate: il turista deve sapere cosa c’è in quel luogo, quali sono le eccellenze locali, i numeri utili anche per le emergenze, eccetera.
Le tecnologia quindi non deve farci paura né dobbiamo tentare di opporci o di vederla come un ostacolo ai posti di lavoro: siamo noi esseri umani che dobbiamo saperla incanalare nella giusta direzione, sfruttarla come l’opportunità che è e adoperarla nel modo giusto” .

“L’Italia in sinergia con l’Europa sta migliorando la propria offerta puntando ad un turismo che strizza l’occhio al futuro e all’innovazione. Il turismo non va lasciato all’improvvisazione ma affidato a momenti di crescita a partire dalle scuole di formazione. Il connubio turismo e tecnologia pone le basi di una crescita che coinvolge tutto il comparto. Ben vengano azioni che agevolano l’accesso al viaggio e alla conoscenza sempre più capillare del nostro Paese anche attraverso l’adozione di nuovi strumenti messi a disposizione dalla tecnologia” – sostiene Ivana Jelinic, Amministratore delegato di Enit – in occasione della presentazione del progetto Tourism4.0.

L’iniziativa è stata presentata nel corso del convegno “Tourism 4.0. – Le opportunità della digital innovation per le imprese del turismo”, svoltosi oggi a Milano nell’ambito della BIT, con la partecipazione del Ministro del Turismo, Daniela Santanchè, della Presidente di Federturismo Confindustria, Marina Lalli, dell’Amministratore Delegato di ENIT, Ivana Jelinic, di Edoardo Colombo, Expert Tourism 4.0, e di Rino Vitelli, Head of EU Projects and Partnerships Federturismo Confindustria. L’importanza delle tecnologie digitali per la gestione dei flussi turistici e anche per la valorizzazione dello straordinario patrimonio artistico nazionale è stata al centro dell’intervento di Quang Ngo Dinh, Amministratore Delegato di Olivetti, tra i partecipanti all’evento.