24 Maggio 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Accordo Cna Imola – UniCredit Sostegno alle imprese per affrontare i rincari del costo dell’energia e delle materie prime

Cna Imola e UniCredit hanno siglato un accordo finalizzato a dare un supporto concreto alle imprese che si trovano alle prese con i rincari dell’energia elettrica.

UniCredit mette infatti a disposizione delle imprese di Cna Imola la possibilità di accedere a finanziamenti con tassi agevolati e rimborsabili nell’arco di tredici mesi. In questo modo, l’impresa potrà distribuire i maggiori costi dovuti ai rincari dell’energia e delle materie prime su un orizzonte temporale più vasto.

Per accedere al finanziamento ciascuna impresa dovrà rivolgersi ai servizi finanziari di Cna Imola che effettuerà una valutazione dell’effettivo fabbisogno aziendale basandosi sulle bollette e sulle spese fin qui sostenute.

L’accordo è stato siglato per UniCredit da Igor Caraffini, Area Manager Small Business Bologna Provincia Nord Est; e per CNA Imola Associazione Metropolitana, dal Presidente Luca Palladino e dal Direttore Ornella Bova che sottolinea: “Con questo accordo la CNA di Imola Associazione Metropolitana, in collaborazione con UniCredit, vuole mettere a disposizione delle imprese, uno strumento utile a fronteggiare i rincari energetici supportandone le  esigenze di liquidità, in attesa che il Governo agisca mettendo in campo azioni concrete”.

“Abbiamo bisogno di interventi strutturali, se il costo dell’energia risulterà elevato. Una soluzione più volte palesata, potrebbe essere un aumento della produzione di gas nazionale e un aumento di produzione di energia da fonti rinnovabili, ma, come al solito, ci scontriamo con una burocrazia che non agevola l’innovazione e la digitalizzazione. Abbiamo voluto sottoscrivere questo accordo, nella speranza di aiutare le imprese a superare questo periodo”, evidenzia Luca Palladino, Presidente CNA Imola.

“Come già avvenuto in altre situazioni di crisi – sottolinea Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit – il nostro Gruppo è in grado di intervenire tempestivamente a supporto delle realtà produttive del territorio. Grazie all’accordo con CNA, le imprese associate possono infatti beneficiare di un finanziamento fino a 13 mesi a tassi agevolati per limitare l’effetto negativo del caro-energia. Ciò si inserisce nel quadro delle misure eccezionali che UniCredit mette a disposizione per le Pmi del Paese, come il plafond da 3miliardi e attività di consulenza specifica, per aiutarle a fronteggiare i rincari energetici e delle materie prime e per supportare le aziende più esposte alle criticità emerse sul fronte degli scambi commerciali internazionali. UniCredit conferma così il proprio concreto impegno nel soddisfare con soluzioni specifiche le reali esigenze degli imprenditori”.