14 Aprile 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

I sensori di temperatura dei gas di scarico e i sensori di ossido di azoto arricchiscono l’offerta delle officine Bosch

Una gamma di prodotti completa per il trattamento dei gas di scarico da un’unica fonte

  • Cinque diversi sensori di gas di scarico Bosch di qualità OE
  • Monitoraggio affidabile per la conformità alle attuali normative sulle emissioni

Karlsruhe – Ad oggi, le auto e i veicoli commerciali moderni sono dotati di una serie di sensori installati nel tratto di scarico che monitorano la composizione dei gas di scarico con estrema precisione. In questo modo, contribuiscono in maniera significativa a rispettare i limiti legali delle emissioni e le normative in materia di diagnosi di bordo. Per questo, la sostituzione dei sensori difettosi e usurati assume un’importanza fondamentale. Oltre alle sonde lambda, ai sensori di particolato e ai sensori di pressione differenziale, la gamma Bosch ora si arricchisce dei sensori di temperatura dei gas di scarico e, novità assoluta, dei sensori di ossido d’azoto, disponibili per la maggior parte dei veicoli sul mercato europeo. Questi componenti, abbinati al sistema di trattamento dei gas di scarico Denoxtronic, completano la gamma di prodotti delle officine Bosch.

Bosch vanta decenni di esperienza nella tecnologia dei sensori. Per esempio, le sonde lambda, utilizzate per misurare e ottimizzare la miscela aria/carburante dei motori diesel e benzina, sono state ideate proprio da Bosch. Inoltre, l’azienda è stata in prima linea anche per quanto riguarda i sensori di particolato per il monitoraggio dei filtri antiparticolato dei motori diesel. Oltre a questo, Bosch fornisce ai costruttori di veicoli in tutto il mondo un gran numero di sensori di gas di scarico.

Cinque sensori di gas di scarico aiutano a rispettare i limiti di emissioni
L’analisi affidabile della composizione dei gas di scarico è fondamentale per trattarli in modo efficiente. A questo scopo, le auto moderne e i veicoli commerciali sono dotati di diversi sensori installati nel sistema di scarico. Tutti questi sensori sono integrati nel sistema di diagnostica di bordo e, in caso di eventuali anomalie, possono essere facilmente identificati e controllati utilizzando un tester diagnostico come, per esempio, Bosch KTS. Se risultano difettosi, i componenti Bosch possono essere sostituiti in modo facile e veloce.