15 Luglio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

CHIOSTRO DI SAN PIETRO, DANZE E INVENZIONI COL DUO ZECCA – BOSSO

Domenica 26 luglio alle 21 Salotto Aggazzotti continua la rassegna nell’Estate Modenese in un luogo suggestivo del centro. Ingresso gratuito, prenotazione consigliata, cautele anti Covid

Domenica 26 luglio alle 21 nuovo appuntamento con la grande musica al suggestivo Chiostro di San Pietro nel cuore storico di Modena. Un luogo che la città riscopre anche grazie a spettacoli capaci di parlare al pubblico, come quelli organizzati dal Salotto Aggazzotti per la rassegna intitolata proprio “Musica in Chiostro San Pietro”, nell’Estate Modenese del Comune con sostegno di Hera e Fondazione di Modena.

Protagonista domenica 26 luglio un duo di grande spessore artistico, composto da Ivana Zecca al clarinetto e Jorge A. Bosso al violoncello, nel raffinato concerto a ingresso gratuito dal titolo “Tra Danze e invenzioni! Dialoghi e racconti paralleli”, nel quale i musicisti eseguiranno musiche da Bach a Rachmaninoff.

Tra invenzioni e danze, spiegano gli organizzatori, si tramandano idee, messaggi. Il delizioso piacere, e sempre nuovo dell’intento vano e futile di colmare una vocazione alquanto inutile, come avrebbe potuto dire Henri de Régnier. La musica strumentale al servizio di un ballo assente, lontano come il suono rimasto nella memoria una volta che la musica lascia spazio al silenzio.

Il Duo formato da Ivana Zecca al clarinetto e Jorge Bosso al violoncello è attivo dal 2001 sul panorama musicale nazionale e internazionale con nuove produzioni e prime esecuzioni assolute, ideate e create dal compositore e violoncellista Bosso. Il repertorio spazia dalla classica ai suoni di confine, musiche nuove e rivisitazioni del passato, in prospettiva differente, per creare terreno fertile di orizzonti entusiasmanti. Il duo propone musica con la convinzione che il mondo dei suoni sia pervaso da una fusione di stili, un amalgama di tendenze; alcune più felici, ma senza dubbio, nell’istante in cui l’associazione di esperienze crea un tutt’uno col bisogno della sua ricezione, il miracolo accade: il prodigio della bellezza del quale l’uomo diventa, involontariamente, testimone.

“Musica in Chiostro San Pietro” del Salotto Aggazzotti nasce in collaborazione con Momus, Preludio, Acli Arte e Spettacolo, con sostegno di Comune di Modena e Regione Emila-Romagna e grazie alla disponibilità di Stefano De Pascalis, priore dei Monaci Benedettini di San Pietro. Sponsor del Salotto Aggazzotti per la rassegna sono Italpizza e Vania Franceschelli, consulente finanziaria.

L’ingresso è libero con prenotazione consigliata a salottoaggazzotti@gmail.com o al numero di cellulare 392 0512219. I posti sono contingentati e distanziati e si devono rispettare le misure anti Covid, mascherina, distanziamento e disinfezione mani.

Informazioni sulle serate del Salotto sono online (www.simonettaaggazzotti.it).  

Il programma è anche sul sito del Comune (www.comune.modena.it/estate2020).