30 Maggio, 2020

Separazione e divorzio nella prospettiva dell’uomo violento

Note Libro: Quando si verifica una crisi in un contesto familiare, le conseguenze sul piano affettivo, psicologico e sociale sono notevoli, non solo nel rapporto tra marito e moglie, ma anche tra genitori e figli. Se da un lato la giurisprudenza italiana, dai tempi in cui è stata approvata la legge sul divorzio, si è orientata sempre più verso una risoluzione consensuale delle separazioni, dall’altro lato vi sono ancora dei vuoti normativi per quanto riguarda, ad esempio, convivenze di fatto e unioni civili. A partire da una disamina delle normative vigenti in materia di separazione e divorzio, si mette in rilievo come per una donna vittima di un coniuge o compagno violento, la separazione, già di per sé un evento traumatico, sia un vero e proprio atto di coraggio.

Note autore: Elda Panniello è nata a Foggia. Nel 1999 si è specializzata come perito grafologo. Ha conseguito nel 2005 la laurea in Scienze Politiche. Nel 2009 ha conseguito la laurea in Giurisprudenza di tipo magistrale, iniziando la professione forense nel 2011. Sin dagli esordi della sua carriera si è dedicata alla materia del diritto di famiglia, con particolare attenzione alle coppie di coniugi, conviventi, con figli e senza figli. Tuttora svolge la professione forense nel suo studio privato di Foggia o in collaborazione con i tribunali.