8 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

AGRIGENTO | Epifania al Museo Archeologico Griffo“Domenica al museo”

Un lungo weekend al Museo Archeologico Griffo, ad Agrigento. Che pesca dalle tradizioni legate all’Epifania e le declina sia per i piccoli visitatori – a cui è dedicato un laboratorio domenica alle 16,30 – che per gli adulti per i quali lunedì alle 18,30 è stata costruita una particolare serata tra racconti e canti popolari della tradizione. Domenica, nella giornata in cui l’intero sito – Valle dei Templi e Museo
archeologico – sarà aperto gratuitamente per le #DomenichealMuseo del MiBaCT, sarà dedicato un occhio particolare ai bambini che potranno partecipare ad una particolarissima caccia al tesoro, alla ricerca di “Animali
mitologici pazzeschi” che affioreranno dalle vetrine del museo archeologico.
Dagli antichi vasi ai reperti, tra ippocampi e cavalli alati, i bambini
potranno scoprire bestie fantastiche e altre più comuni, in un bellissimo
gioco a ritroso nel tempo, alla ricerca degli animali che, come per magia,
erano scappati dalle vetrine…


E come in ogni caccia al tesoro che si rispetti, non mancherà un premio finale “cioccolatoso”. Partecipazione: 5 euro a
bambino. Sia sabato (alle 10,30) che domenica  (alle 12 e alle 15) alla Valle dei Templi sarà possibile partecipare alle consuete visite guidate alla
scoperta dei percorsi tematici lungo il parco archeologico.
Da prenotare sul sito. Alla Valle dei Templi è sempre visitabile la mostra
“Costruire per gli dei”, la ricostruzione delle grandi strutture e dei marchingegni che furono utilizzati per erigere i templi.Ma la vera festa sarà lunedì (6 gennaio):
alle 18,30 nella sala del Telamone, sempre al Museo Griffo, si
chiuderanno le manifestazioni natalizie dell’“Epiphany Fest” con una
silloge scenica ideata e diretta da Mario Gaziano, realizzata dal Pirandello Stabile festival con il patrocinio e il sostegno dell’Ente Parco Valle dei
Templi di Agrigento, diretto da Roberto Sciarratta.

Parole, canti popolari,
racconti e danze pop sulla scia dei Re Magi.Con Maria Grazia Castellana,
Antonio Zarcone, Giovanni Moscato, Alfonso Marchica,  Alfio Russo e Lillo D’Aleo, Angelo Cinque, Riccardo Terrazzino e i ballerini  Caterina e Nicola Barberi della Scuola Lunarossa dei coreografi Simona Vita e Fernando
Cinquemani (che firmano una sortita pop da Bocelli a Celine Dion), il
soprano Caterina Pistone. Canti popolari proposti da Gioacchino Marrella e Mimmo Pontillo. Condurranno la serata Maria Peritore e Pasquale
Palumbo. Ingresso gratuito.