23 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

VINCE L’UNDICESIMA EDIZIONE DEL PREMIO STREGA GIOVANI DONATELLA DI PIETRANTONIO

Credits/MUSA


Roma. Donatella Di Pietrantonio, con il romanzo L’età fragile (Einaudi), è la vincitrice dell’undicesima edizione del Premio Strega Giovani promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento, in collaborazione con BPER Banca, media partner Rai, sponsor tecnici Librerie Feltrinelli e SYGLA.

Quello di Donatella Di Pietrantonio, con 138 preferenze su un totale di 605, è stato il libro più votato da una giuria di ragazze e ragazzi tra i 16 e i 18 anni provenienti da 103 scuole secondarie superiori distribuite in Italia e all’estero. Al secondo e terzo posto si sono classificate Antonella Lattanzi, autrice di Cose che non si raccontano (Einaudi), con 72 voti, e Chiara Valerio, autrice di Chi dice e chi tace (Sellerio), con 67 voti. I tre libri ricevono un voto valido per la designazione dei finalisti al Premio Strega.

La vincitrice è stata annunciata durante l’evento condotto da Loredana Lipperini che si è svolto al Teatro di Tor Bella Monaca. Hanno partecipato con Nicola Franco, Presidente del VI Municipio, e Filippo D’Alessio, Direttore del Teatro di Tor Bella Monaca, Giovanni Solimine e Stefano Petrocchi, rispettivamente Presidente e Direttore della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, e Giuseppe D’Avino, Presidente di Strega Alberti Benevento.

Nel corso dell’evento, Camilla Pedraglio, Responsabile Servizio External Relations di BPER Banca, ha annunciato il Premio Strega Giovani per la migliore recensione assegnato a Federica Pitone del Liceo Scientifico Statale Zaleuco di Locri (RC), che ha ricevuto una borsa di studio offerta dalla Banca. Ecco uno stralcio della sua recensione al libro Cose che non si raccontano di Antonella Lattanzi (Einaudi).

Perché piangi leggendo questo libro, cos’ha di così speciale? Cercherò di spiegartelo. Non si tratta di uno dei tanti libri che attendono di essere letti, che ti stufa dopo poco, che non ti arriva al cuore, con un colpo secco o che a malapena ti sfiora. La storia che la narratrice racconta, la sua, è ben altro, è così forte da fuoriuscire dalle pagine, da appigliarsi alla tua sensibilità, frantumandola, senza neppure chiedere il permesso. Ad ogni capitolo il suo dolore si fa sempre più vicino, talvolta soffice, talvolta brutale. Ho immaginato di viverlo sulla mia stessa pelle, di avere anche io lo stesso destino, di non saperci convivere; è questo il potere del libro: ti contagia con la sua sofferenza, portandola dentro di te, lasciandoti il compito di accoglierla.

Tra le novità di questa edizione, la presentazione del nuovo progetto della Fondazione Bellonci Storie di Periferia. Riportare le periferie al centro della storia, realizzato con il sostegno di Enel Cuore, la Onlus del Gruppo Enel, con la collaborazione speciale della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulle Periferie. Sono intervenuti per dare avvio all’iniziativa il Presidente della Commissione parlamentare, on. Alessandro Battilocchio, e il Segretario Generale di Enel Cuore Onlus, Angelica Carnelos. Storie di Periferia è un progetto sul potere di trasformazione della cultura e della bellezza che prevede nel primo anno di attività un intervento sulle periferie di Caivano (NA) e Tor Bella Monaca (RM) attraverso laboratori di scrittura e lettura nelle scuole con scrittrici e scrittori come docenti.

La prima tappa di questo percorso è stata proprio la cerimonia di premiazione del Premio Strega Giovani 2024 al Teatro di Tor Bella Monaca, un evento che ha ottenuto il patrocinio della Camera dei deputati e che si situa in ideale continuità con le prime edizioni del premio, svolte fino al 2019 proprio a Palazzo Montecitorio. La premiazione del prossimo anno, a conclusione di un anno di lavoro, si sposterà a Caivano e sarà l’occasione per valutare i primi risultati del progetto.

Al Teatro di Tor Bella Monaca è stato assegnato infine il Premio Leggiamoci – Fiction for Future 2024, il concorso nato sulla piattaforma Leggiamoci.it in cui studenti delle scuole secondarie superiori dai 13 ai 19 anni possono condividere la loro passione per la lettura e la scrittura. Leggiamoci.it è un progetto promosso dalla Fondazione Bellonci e il Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con BPER Banca, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il Sistema della Formazione Italiana nel Mondo, Festival 42 gradi, idee sostenibili della libreria Vecchie Segherie Mastrototaro e SYGLA.

Il Presidente del Centro per il libro e la lettura Adriano Monti Buzzetti ha premiato Ludovico Colletta del Liceo Scientifico Statale “Rossetti” di San Benedetto del Tronto con il racconto grafico Shakespeare In… Social Love. Al vincitore vanno un premio in denaro offerto da BPER Banca e una penna artigianale in legno realizzata da SYGLA. Sarà inoltre invitato a partecipare alla Classe del Festival 42 gradi.