23 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Accordo Consorzio Grana Padano – Enersem


Il formaggio DOP più consumato al mondo guida la transizione ecologica del settore
Insieme per promuovere la sostenibilità ambientale con l’adozione del software SSDA

Desenzano del Garda. Il Consorzio di Tutela del formaggio Grana Padano stringe un accordo con Enersem, spin off del Politecnico di Milano, per la promozione del software SSDA, il primo e unico Strumento di Supporto alle Decisioni Ambientali conforme allo schema Made Green in Italy e alla PEF europea.

Si tratta di un software sviluppato proprio da Enersem, Dipartimenti di Energia e Design del Politecnico di Milano e Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, nell’ambito di Life TTGG, progetto europeo che fra il 2017 e il 2022 ha coinvolto il formaggio Grana Padano, la DOP più consumata al mondo, nella definizione di un percorso per ridurre l’impronta ambientale della produzione di tutta la filiera, dalla stalla alla tavola.

Un impegno green genuino
Il Consorzio entra così da protagonista nella governance dello strumento software che i suoi consociati hanno contribuito a sviluppare negli anni del progetto, mettendosi a disposizione degli ingegneri e dei tecnici di Cattolica, Enersem e Politecnico per la raccolta dati nei diversi momenti della produzione: dalla fase di stalla al packaging, passando per la lavorazione in caseificio per la quale Enersem ha messo a punto e brevettato alcune misure specifiche di efficientamento energetico.

Nato per il Grana Padano, perfetto per tutte le DOP
Sviluppato, validato e testato sui contesti produttivi del Grana Padano DOP e del Comté DOP francese, il software SSDA è pronto a ottimizzare le prestazioni ambientali anche di altre filiere DOP. Con le opportune specifiche, il software può infatti analizzare tutte le fasi del ciclo di vita di ogni prodotto di origine protetta, dalla materia prima al confezionamento, indicando strategie e interventi di miglioramento e risparmio pensati ad hoc per ogni filiera.

Con questo nuovo accordo gli ingegneri di Enersem e il principale Consorzio di tutela al mondo promuovono il primo e unico software in grado di sostenere le decisioni ambientali dei prodotti a Denominazione di Origine Protetta, aiutandoli nei processi di certificazione. Un’evoluzione naturale del ruolo di pioniere che il progetto Life TTGG ha avuto nel promuovere la sostenibilità nel settore lattiero-caseario italiano e che sposa sia la crescente sensibilità dei consumatori all’impegno green delle aziende, sia il costante lavoro per raggiungere i 17 obiettivi dell’Agenda 2030.

Matteo Zanchi, AD e Responsabile Sviluppo di Enersem: “È una grande soddisfazione mettere una tecnologia d’avanguardia come la nostra al servizio della migliore tradizione alimentare Made In Italy. Il nostro obiettivo comune è far capire quanto sia solido ed efficace lo strumento SSDA, che è in grado di semplificare tutto il processo di certificazione ambientale e accelerare la transizione ecologica nel settore delle DOP, facendo per giunta risparmiare le aziende”.

Stefano Berni, direttore generale del Consorzio Grana Padano, commenta così la stipula dell’accordo con Enersem: “La sostenibilità appartiene al DNA del formaggio Grana Padano e per questo siamo sempre all’avanguardia nell’adozione di sistemi pensati per migliorare le performance. Per la prima DOP al mondo, che esporta quasi il 50% del proprio prodotto, ridurre l’impatto ambientale non può che essere un impegno globale.”