25 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Cristina Mollica “Fragili contrasti”

Il Comune di San Donato Milanese presenta dal 18 maggio al 9 giugno negli spazi espositivi di Cascina Roma la nuova mostra dell’artista Cristina Mollica “Fragili Contrasti” (inaugurazione sabato 18 maggio ore 17).

L’sposizione si concentra sulle potenzialità espressive dell’acquarello, tecnica pittorica affascinante e contemporanea nel catturare la bellezza del nostro mondo, esteriore e interiore.

Più di trenta lavori riflettono la personale riflessione dell’autrice sulla complessità della vita, caratterizzata dall’interazione tra elementi contrastanti che ci appartengono definendo le nostre esistenze.

Tra paesaggi urbani e paesaggi naturali, con qualche breve digressione nella figura umana, si evidenzia l’armonia cromatica utilizzata per creare atmosfere suggestive dall’espressione libera e meditativa, senza la necessità di descrivere i dettagli, grazie alla natura fluida e sfuggente dell’acquarello.

Cristina Mollica, laureata in Illustrazione e graphic design presso lo IED di Milano, nata a San Donato dove per dieci anni ha insegnato disegno e pittura alla Civica Scuola d’Arte, oggi risiede a Lodi dove tiene corsi d’arte ad acquarello in presenza e online, con un metodo didattico da lei stessa sviluppato.

L’artista riesce a catturare e tradurre su carta, con estrema immediatezza, emozioni e sentimenti, spesso contrastanti. Opere coinvolgenti e dalla grande energia, soprattutto nelle composizioni più complesse, un invito a fermarsi e a riflettere sul significato della propria esistenza in un mondo in continua evoluzione.

Peculiarità che si riscontrano sia nei paesaggi naturali, che svelano la connessione che l’artista cerca con la natura, entità esterna grandiosa ma anche esperienza profondamente personale, sia negli scorci urbani dei quali viene catturata l’energia poetica in una combinazione tra luci e ombre, tonalità fredde e calde.

Il titolo stesso della mostra, “Fragili contrasti”, che porta con sé molto del vissuto personale dell’artista, non vuole richiamare solamente l’apparente “fragilità” di un mezzo espressivo capace, quando utilizzato con sapienza tecnica, di restituire intense risposte emotive.

È infatti nella capacità di dominare le collisioni nella stesura veloce e improvvisa del colore, nell’equilibrio fra le diverse tonalità, nella maestria a gestire il chiaroscuro e nella scelta stessa delle inquadrature, che Cristina Mollica riconosce e accetta i contrasti come parti fondamentali del tessuto della vita.

In occasione della mostra sabato 25 maggio dalle 15 alle 17 nella sala lettura di Cascina Roma sarà possibile partecipare a un workshop gratuito di acquarello (materiali pittorici esclusi) per un massimo di 10 persone.

Per informazioni e prenotazioni al workshop: info@scuoladiacquarello.com