20 Aprile 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

“UNIVERSO”IL SINGOLO CONTENUTO NELL’ALBUM “REALTÀ AUMENTATA” IN RADIO

ESCE ANCHE L’OMONIMO EP

CON I REMIX DEL BRANO
A CURA DI INDIAN WELLS,
IVREATRONIC E DEL COLLETTIVO BUFUFER

Credits foto: SHARON RITOSSA – Art director: MARINO CAPITANIO

FUORI ANCHE IL VIDEOCLIP DEL BRANO ORIGINALE
GIRATO IN ALTEC, CENTRO D’ECCELLENZA PER I SERVIZI AEROSPAZIALI

SI APRE ANCHE “UNIVERSO REMIX CONTEST”
PARTECIPA

AD APRILE PARTE SUBSONICA 2024 TOUR

NEI PALAZZETTI ITALIANI
Info e biglietti su www.livenation.it

È in radio “Universo”, il singolo contenuto nel decimo album dei Subsonica “Realtà Aumentata”. In attesa di iniziare il tour nei palasport dal 3 aprile, la band pubblica oggi anche l’omonimo EP, contenente il brano originale e tre remix a cura di Indian Wells, Ivreatronic e del collettivo Bufufer.
L’uscita è accompagnata anche dal videoclip che vede alla regia Gabriele Ottino e Akasha, girato a Torino in ALTEC, il centro d’eccellenza internazionale per i servizi aerospaziali (guarda qui).

Per l’occasione, la band lancia anche “Universo Remix Contest” per permettere a tutti di realizzare il proprio remix: la traccia più convincente verrà inserita in seguito nell’EP. (clicca qui per partecipare)

Le microscopiche architetture della vita sotto di noi, le distanze siderali al di sopra e nel mezzo la vita umana, le necessità, le dipendenze affettive. “Universo” è un frame esistenziale, un intreccio di suoni, parole e suggestioni destinate a perdersi tra la brulicante frenesia di un tempo sfuggente.

“Universo è il cuore pulsante di questo ultimo album. – raccontano i Subsonica – È un brano, forse più di tutti, frutto di quel processo “combinatorio” che sta alla base della nostra ricerca. Partendo da una texture di Boosta che introduce la canzone, passando per un beat da club, siamo arrivati a una melodia scritta a più mani che gioca a graffiare in modo dissonante la veste armonica. L’idea è stata quella di un ponte tra passato e futuro, tra orchestre e vocalità senza tempo e sperimentazioni futuristiche.”

Per la realizzazione di questo EP, al fine di sottolineare la natura dance del brano “Universo”, sono stati coinvolti musicisti elettronici come Indian Wells, al secolo Pietro Iannuzzi (produttore calabrese pubblicato dall’etichetta inglese Mesh di Max Cooper), e il collettivo Ivreatronic (nello specifico Marco Foresta, Enea Pascal, Fabio Fabio). Ai loro remix visionari è stata aggiunta un’ulteriore traccia, fedele all’originale e remixata dal collettivo Bufufer, che opera nello stesso studio Andromeda dove “Realtà Aumentata” è stato registrato.

È fuori oggi anche il videoclip del brano originale, realizzato con l’ausilio dell’intelligenza artificiale e prendendo ispirazione dall’arte frattale. Il video è stato girato a Torino presso la sede ALTEC Aerospace Logistics Technology Engineering Company, Joint Venture tra Thales Alenia Space – Italia e Agenzia Spaziale Italiana, il centro di eccellenza italiano per il supporto alle attività di operazioni, ingegneria, addestramento astronauti e logistica della Stazione Spaziale Internazionale e di altri sistemi spaziali, con particolare attenzione alle missioni di esplorazione planetaria umana e robotica e alla raccolta ed elaborazione di grandi masse di dati da satelliti astronomici. La visione di ALTEC mira a consentire la permanenza sostenibile dell’uomo nello Spazio, perseguendo la missione di sviluppare e fornire servizi avanzati per progredire nell’esplorazione e nella conoscenza dell’Universo.

Vincenzo Giorgio, Amministratore Delegato di Altec, ha commentato così la collaborazione con i Subsonica per la realizzazione del videoclip: “Vedo con piacere questa collaborazione tra musica e spazio, perché entrambi toccano il mondo dei sogni e l’anima degli individui. Ciò risponde al bisogno di democratizzazione e di avvicinamento alle attività spaziali che perseguiamo da anni. Questo si realizza attraverso la contaminazione tra attività apparentemente lontane. In ALTEC lavoriamo a questo scopo avvicinando a noi protagonisti che operano in mondi diversi, medicina, farmaceutica, materiali, agricoltura, ma anche arte: letteratura e da oggi musica.”

Il videoclip rappresenta un’immersione profonda nell’interconnessione tra l’umano e il cosmico e vede i Subsonica nelle vesti di cinque esploratori spaziali. Il gruppo si imbatte in un pianeta ignoto e scopre un antico televisore e le memorie in esso contenute, immagini create con l’AI, riproposte in miscellanea come in un jukebox.

Tra l’intelligenza artificiale proposta sullo schermo della tv a tubo catodico e la tangibilità dei corpi umani della band in un’avventura interstellare, si offre una riflessione ricca e multiforme sulla nostra posizione nell’universo e sulle nostre responsabilità verso di esso. In questa narrazione complessa il tempo e lo spazio si rivelano non solo come contesti fisici, ma anche come dimensioni simboliche e filosofiche. In un continuo confronto tra presente e passato, tra l’immensità dell’universo e la fragilità del nostro pianeta, emerge un appello alla consapevolezza e alla responsabilità collettiva, che inizia in ogni essere come parte di qualcosa che è di più della somma dei singoli. (guarda qui il videoclip)

Gabriele Ottino e Akasha, registi del video, raccontano: “Le immagini del “totem della memoria” sono alimentate dall’intelligenza artificiale, una tecnologia del futuro che ci aiuta a comprendere il passato, venendo proiettata da un vecchio televisore a tubo catodico degli anni ’80, creando un paradosso temporale che mescola passato, presente e futuro. L’utilizzo dell’intelligenza artificiale è strumento di rivelazione del passato e crea un ponte tra tecnologia futuristica e conoscenza ancestrale. L’immensità del cosmo ne rivela la sua bellezza sconfinata fatta di miliardi di variazioni, particolarità, forze, forme e colori, determinata da una costante corsa per la vita, riflesso del costante moto dell’universo, della sua tensione dinamica. Possiamo essere solo osservatori passivi, sotto strati di atmosfera, oppure attori nella difesa di tutti gli ambienti ed ecosistemi.”

Ad aprile i Subsonica saranno live sui palchi dei principali palazzetti italiani con SUBSONICA 2024 TOUR. La tournée, prodotta da Live Nation, partirà il 3 aprile dal PalaUnical di Mantova – data in cui è previsto uno speciale soundcheck aperto per chiunque abbia acquistato il biglietto del concerto – per proseguire il 4 aprile al Forum Assago di Milano, il 6 aprile alla Zoppas Arena Conegliano (TV), l’8 aprile al Palazzo dello Sport di Roma, il 10 aprile all’Unipol Arena di Bologna, l’11 aprile al Mandela Forum di Firenze e chiudere il 13 aprile all’Inalpi Arena di Torino. Radio Capital è la radio ufficiale del tour. Info e biglietti su www.livenation.it

Radio Capital è la radio ufficiale del tour
Info e biglietti su www.livenation.it

Segui su:

http://www.subsonica.it/

IG @subsonicaofficial

FB @Subsonica

NOTE BIOGRAFICHE

I Subsonica sono un gruppo rock elettronico italiano nato a Torino nel 1996 dall’unione di alcuni esponenti della scena musicale alternativa: Samuel (cantante), Max Casacci (produttore e chitarrista), Boosta (tastierista), Ninja (batterista), e Vicio (bassista), che ha sostituito Pierfunk nel 1999. La band, influenzata da ritmi underground e linguaggi sonori sperimentali, ha rivoluzionato la scena e creato un sound riconoscibile, coniugando suoni elettronici, incisività melodica italiana e grande carica sul palco. I Subsonica sono, infatti, unanimemente apprezzati per la potenza del loro live. Numerosi i premi e riconoscimenti collezionati, fra i quali: Premio Amnesty Italia, MTV Europe Music Award, Premio Italiano della Musica, Italian Music Award, Premio Grinzane Cavour, TRL Award, ed una partecipazione al Festival di Sanremo. Nella loro carriera hanno pubblicato gli album: “Subsonica” uscito nel 1997, “Microchip emozionale” del 1999, “Amorematico” del 2002 che conta 100.000 copie vendute, “Terrestre” del 2005, 110.000 copie vendute, “L’eclissi” del 2007, “Eden” del 2011, certificato platino, “Una Nave in una Foresta” del 2014, certificato platino, la raccolta del 2008 “Nel vuoto per mano 1997/2007”, certificata platino, e “8”, uscito il 12 ottobre 2018 a cui seguono un tour europeo a dicembre 2018, la tournée italiana nei palazzetti (febbraio 2019) e date estive nei principali festival italiani. Il 22 novembre 2019 il gruppo pubblica “Microchip Temporale”, una speciale riedizione di “Microchip Emozionale”, in collaborazione con 14 artisti. Venerdì 24 aprile 2020 viene pubblicato “Mentale Strumentale”, nono album inedito dei Subsonica, registrato nel 2004. All’uscita discografica segue l’omonimo tour che, dopo essere stato spostato a causa dell’emergenza sanitaria, è partito il 1° aprile 2022 e ha registrato il tutto esaurito. Il tour segue quello estivo che nel 2021 ha toccato diverse piazze e venue all’aperto in tutta Italia. A luglio 2022 segue la tournée estiva ATMOSFERICO 2022 con cui la band ha celebrato il ventennale di Amorematico, il terzo album dei Subsonica, pubblicato l’11 gennaio 2002. Durante l’80esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, i Subsonica vengono insigniti del Premio Speciale Soundtrack Stars Award per la musica di “Adagio”, film di Stefano Sollima. Il 20 ottobre 2023 esce “Pugno di Sabbia”, il nuovo singolo che – assieme al brano “Mattino di Luce” – anticipa il decimo album in studio della band “Realtà Aumentata”, fuori il 12 gennaio 2024. Da aprile avrà poi inizio il SUBSONICA 2024 TOUR, che li vedrà tornare ad esibirsi nei principali palazzetti italiani.