19 Maggio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Avalon Waterways: ponti sul fiume

I break di primavera

Ritornano, a primavera, le crociere fluviali Avalon Waterways, attraverso un’Europa già in fiore, dal Danubio ai canali olandesi, al Reno.

Un’esplosione di colori a cui assistere dal proprio posto in prima fila,

dal ponte o dalla propria cabina panoramica

Torino – marzo 2024 – Guardare l’Europa dal fiume, con Avalon Waterways, significa assumere una prospettiva privilegiata da cui interpretare il mondo, quello che l’uomo plasma in un lento e continuo processo di adattamento reciproco.

Sta qui il bello: sembra eterno, un fiume, e invece non lo è. È lì da sempre, ma il suo flusso continuo che scava valli, irriga campi, aziona mulini e permette alle città di esistere e prosperare, non è mai composto della stessa acqua. Assumere la prospettiva del fiume, seguirne il corso lasciandosi scorrere adagio davanti agli occhi scenari diversi di metro in metro, aiuta a realizzare quanto ogni istante sia prezioso e irripetibile, e quanto importante sia ogni goccia di quell’acqua.

Una crociera Avalon Waterways è proprio questo: una dichiarazione d’amore per il fiume, per il suo irresistibile e lento scorrere. È strano il modo in cui, nel visitare una città, siamo spesso portati a guardare il fiume come una parte di questa. Un’attrazione a cui scattare una foto, una cattedrale, una piazza, un murales o anche un ponte che si riflette nelle sue acque. E parlando di ponti, andiamo insieme a scoprire le crociere di questa primavera ormai alle porte, per trascorrere i ponti del 30 marzo (Pasqua), del 25 aprile e del 1° maggio lungo alcuni dei più affascinanti corsi d’acqua d’Europa.

Avalon Waterways tra i tulipani: alla scoperta di Paesi Bassi e Belgio

Saranno due, le partenze Avalon Waterways tra i canali di Belgio e Olanda, le cui sponde diventano con la primavera una vera e propria festa di colori. Sono i tulipani, i protagonisti di questa stagione, con le loro fioriture che è possibile ammirare sulle sponde dei canali e, soprattutto, nel giardino di Keukenhof, dove ogni anno vengono piantati fino a 7 milioni di bulbi tra tulipani, narcisi, giacinti e molto altro. Un tripudio d’arte, poi, le splendide città delle Fiandre, dove si torna indietro nel tempo tra le audaci architetture del rinascimento fiammingo e i capolavori di Rubens e Van Eyck.

Amsterdam, poi, punto di partenza e arrivo di questo itinerario, vivace e spregiudicata quanto elegante, della quale vi invitiamo a scoprire il mercato floreale di Aalsmeer, il più grande d’Europa, dove ogni giorno si vendono fino a 20 milioni di fiori. Ecco le partenze tra i canali di Paesi Bassi e Belgio per la prossima Primavera:

Crociera dei tulipani in Olanda (30 marzo 2024, 7 notti)

Itinerario completo: Amsterdam, Rotterdam-Keukenhof, Anversa, Gand, Middelburg-Veere, Willemstad, Amsterdam.

Tariffe: a partire da € 2.092 a persona in cabina Deluxe con trattamento soft all-inclusive, mance e spese portuali incluse (trasferimenti da e per l’Italia esclusi).

Crociera dei tulipani in Olanda (20 aprile 2024, 7 notti, ideale per ponte 25 aprile)

Itinerario completo: Amsterdam, Rotterdam-Keukenhof, Anversa, Gand, Middelburg-Veere, Willemstad, Amsterdam.

Tariffe: a partire da € 2.593 a persona in cabina Deluxe con trattamento soft all-inclusive, mance e spese portuali incluse (trasferimenti da e per l’Italia esclusi).

Un assaggio del Danubio: minicrociere lungo l’antico limes

Le storie che si intrecciano lungo il corso del Danubio sono senza fine. Quasi 2000 anni fa, l’imperatore Traiano fece ritrarre il Danubio sull’omonima colonna che tutti abbiamo visto almeno una volta nei Fori Imperiali a Roma. Per conoscere una storia serve, quindi, sempre che qualcuno ce la racconti, in modo che sia chiara, comprensibile. Persino replicabile. Perché quel che rende una storia, una bella storia, è la voglia di diffonderla, di farla nostra e a nostra volta raccontarla.

Il Danubio è una bella storia. E Avalon Waterways torna a raccontarla, nel 2024, già a partire dalla primavera.

Un assaggio del Danubio è la crociera ideale per chi cerca un city break primaverile nel cuore dell’Europa, ricco di cultura e di paesaggi profumati. Budapest, Bratislava, Vienna: tre capitali dal carattere forte, accomunate dal comune passato asburgico ma tutte figlie di culture diverse.

Ecco le minicrociere Avalon Waterways sul Danubio per la prossima primavera, ideali per il ponte del 1° maggio:

Un assaggio del Danubio (28 aprile 2024, 3 notti)

Itinerario completo: Budapest, Bratislava, Melk-Durnstein, Vienna.

Tariffe: a partire da €1.321 a persona in cabina Deluxe con trattamento soft all-inclusive, mance e spese portuali incluse (trasferimenti da e per l’Italia esclusi).

Un assaggio del Danubio (1° maggio 2024, 3 notti)

Itinerario completo: Vienna, Melk-Durnstein, Bratislava, Budapest.

Tariffe: a partire da € 1479 a persona in cabina Deluxe con trattamento soft all-inclusive, mance e spese portuali incluse (trasferimenti da e per l’Italia esclusi).

Romantico Reno, da Basilea ad Amsterdam

Attenzione: quando parliamo del Reno come di un fiume romantico, non ci riferiamo soltanto a un susseguirsi di paesaggi e città da gustare in coppia: il Reno è un fiume letterario, ispirazione dei grandi autori per le curve sublimi della natura attraversata, per le forme gotiche delle architetture di castelli e centri abitati, per le leggende legate a questi luoghi.

La più famosa è sicuramente quella di Loreley, la bellissima ninfa da cui prende il nome un’alta roccia d’ardesia nei pressi delle gole del Reno. Pare che proprio seduta su questa roccia, Loreley cantasse canzoni malinconiche irresistibili per i marinai che ne restavano ammaliati. Navigando lungo le gole si ha la sensazione, ascoltando il vento scrosciare tra la vegetazione, che ancora arrivi sui ponti della silenziosa crociera Avalon Waterways, il dolce canto di Loreley.

E le città, poi. Città di fiume ma anche città di confine, che partendo dalla Svizzera ci parlano un po’ di Francia, un po’ di Germania, per poi raggiungere la meravigliosa Amsterdam.

Il Reno è da attraversare, insomma, libro alla mano. Oppure con un quaderno, dove appuntare i pensieri poetici che questo struggente paesaggio può indurre. Anche se non vi chiamate Manzoni o Hugo.

Romantico Reno (30 aprile 2024, 7 notti, ideale per ponte 1° maggio)

Itinerario completo: Basilea, Breisach, Strasburgo, Magonza, Gole del Reno-Coblenza, Colonia, Amsterdam.

Tariffe: a partire da €2.775 a persona in cabina Deluxe con trattamento soft all-inclusive, mance e spese portuali incluse (trasferimenti da e per l’Italia esclusi).

Una crociera Avalon Waterways è tutto questo, ma anche un lento fluire di piaceri. Il design della flotta Avalon, moderno e raffinato, ben si abbina alle sagome dei centri grandi e piccoli che puntellano le rotte.

Le parole d’ordine sono comfort e relax, ma non mancano momenti energizzanti per corpo e mente: dalle lezioni di yoga e pilates a bordo, a un fornito fitness centre, fino alle bici, gratuitamente a disposizione di chi voglia attraversare le destinazioni in autonomia e su due ruote. E poi c’è spazio anche per una cucina gourmet: ogni giorno gli chef Avalon trasformano le cucine in veri e propri ateliér dove la loro arte culinaria prende forma con ricette in cui traspare il continuo dialogo fra tradizione e genio creativo. Ogni piatto diventa una vera e propria composizione, dove gli ingredienti locali delle città toccate sono come i colori sulla tavolozza di un artista, accanto a una fine selezione di vini. Non mancano le alternative: un pranzo light, un barbecue sul ponte, un aperi-cena con sfiziose tapas da assaporare in ogni angolo della nave o, perché no?, un cestino per un romantico picnic nella natura.

Una crociera all’insegna della sostenibilità

Avalon Waterways è in prima fila per ridurre al minimo l’impatto delle crociere, collaborando con The Ocean Cleanup alla rimozione delle plastiche dai fondali di fiumi e mari, ma anche con diverse organizzazioni attive nei territori attraversati, con l’obiettivo di salvaguardare il paesaggio ambientale, culturale ed economico. Inoltre, anche in cucina vengono esclusivamente adoperati prodotti Km0, provenienti da filiera corta, azzerando le emissioni di co2 e garantendo lo sviluppo delle agricolture locali.