15 Aprile 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Sostegno ai bambini oncoematologici, lo street food di Nino ‘u Ballerino approda nella sontuosa Villa Domi a Napoli in occasione di una cena di gala solidale

Il celeberrimo "meusaro" palermitano afferma: "Sono felicissimo di dare un contributo"

Un evento speciale unisce l’Italia in nome della solidarietà.
Si tratta di “Nord e Sud tra stelle e padelle. La voglia di donare…” in programma lunedì 4 marzo a Napoli, negli spazi di Villa Domi, dimora collinare del Settecento che sorge tra giardini rigogliosi in salita Scudillo 19/A.
Come si evince dal titolo, si tratta di un progetto benefico che vede protagonista l’arte culinaria e la pasticceria dei più grandi Chef e Maestri provenienti da diverse regioni italiane, tra cui Campania e Piemonte, ma anche dall’estero: saranno presenti, infatti, delegazioni di Regno Unito, Romania e Danimarca.
A rappresentare la Sicilia in occasione dell’evento charity sarà Antonino Buffa, alias Nino ‘u Ballerino, celeberrimo “meusaro” e ambasciatore della gastronomia siciliana nel mondo.
Un momento di convivialità fortemente voluto e organizzato dall’Italian Culinary Consortium, presieduto dallo chef Antonio Arfè, insieme al gruppo piemontese “Stelle & Padelle” impegnato in ambito filantropico e all’ICC mondiale che ha sede a Londra e che riunisce gli operatori “Ho.Re.Ca” dello chef Carmelo Carnevale, con la volontà di salvaguardare nei cinque continenti la grande ricchezza, anche culturale, della cucina tipica delle regioni italiane amata e celebrata nello scenario internazionale.

L’IMPEGNO DI NINO A SOSTEGNO DEI MENO FORTUNATI

“Sono davvero felicissimo e onorato – afferma lo street food chef palermitano – di potere contribuire, con il mio cibo di strada, a una nobile causa: la ricerca è indispensabile per debellare alcune patologie e donare speranza ai piccoli pazienti e ai loro familiari”.
Per Nino, non si tratta di certo della prima iniziativa solidale: ha più volte supportato varie realtà non profit, spesso in totale riservatezza, nella piena convinzione della necessità di mettere a disposizione la propria abilità in campo gastronomico a sostegno di cause importanti  in favore dei più deboli.
L’intero ricavato dell’iniziativa a Villa Domi sarà devoluto al Dipartimento di Oncoematologia della Fondazione “Santobono Pausilipon“, per curare i piccoli degenti.
La cena di gala, che prenderà il via alle 20:00, è caratterizzata da un menù ricchissimo, in cui materie prime e messa in opera sono fornite del tutto gratuitamente da parte dei componenti dell’organizzazione.
Il patron della storica location Domenico Contessa, non a caso,  è da sempre sensibile alle tematiche sociali.