15 Aprile 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

MCF 2024 – Blind Guardian, Alan Stivell

Taverne di Serravalle di Chienti (MC)

31 luglio, 1, 2 e 3 agosto

BLIND GUARDIAN – ALAN STIVEL – GANGASTAGRASS – MARK SAUL – EIVØR – VINCENZO ZITELLO – ALZAMANTES – TRAD.ATTACK! – BLODIGA SKALD – MORTIMER MC GRAVE – SYMBIO – QUARTA LUNA – WOLFSTONE – BARDI DI IERI – STARTIJENN – KANSEIL – GENS D’YS – CARROBESTIAME – PATRICKS – KARAMAUS – ORGANETTO A CUKÙ – ANDREA ROCK E I POETI RIBELLI

Montelago Celtic Festival 2024 si fa in quattro e allunga di un giorno la festa sull’altopiano di Colfiorito a Taverne di Serravalle di Chienti (MC).

In programma, eccezionalmenteda mercoledì 31 lugliofinoal 3 agosto,laline-up dei concerti è di quelle memorabili. Più ditrenta liveda mattina a notte inoltrata con band che arrivano da tre continenti: giàmercoledìtocca aiBlind Guardian, unica data italiana della potente band tedesca capitanata daHansi Kürschche dagli anni ‘80 sprigiona sui palchi più prestigiosi del mondo un power metal evocativo e lirico. La loro discografia è stata influenzata dall’universo creato da Tolkien e l’ultimo albumThe God Machineè l’ennesima conferma delle aspettative dei fan.

Giovedì, fra gli altri, è la volta del duo svedeseSymbio, una delle band più rilevanti della scena nordica: con ghironda e fisarmonica protagoniste, il crossover fra il virtuosismo folk e la musica dance sortisce un’esperienza cinematografica. A seguire il trio estoneTrad.Attack! guidato dalle sorprendenti voci di Sandra e Jalmar Vabarna, apprezzati per la capacità di sperimentare suoni nuovi nell’ambito folk.

Gangstagrass spends time hanging in Fountain Square for a promo shoot before their show at the HiFi on Wednesday, May 15, 2019. Photo cred Melodie Yvonne

Venerdì il Main Stage apre con l’arpista contemporaneo che ha inventato il concetto di “celtic music” innescando il rinascimento folk degli anni ‘70: a Montelago arriva il cantautore bretoneAlan Stivell.Artista poliedrico, ai suoi album hanno collaborato nomi come Bob Geldof, Kate Bush, Shane MacGowan, Angelo Branduardi. Sempre la stessa sera una novità assoluta:per la prima volta in Europa gli statunitensiGangastagrass, esempio unico di contaminazione in cui a combinarsi sono il bluegrass e l’hip hop. Già nominati agli Emmy, sono saliti al primo posto delle classifiche di Billboarde segnalati dalla rivistaRolling Stonefra i nuovi dieci artisti country da conoscere.

Sabato, la notte più lunga, apre le danze l’ultra premiato polistrumentistaVincenzo Zitello, il pioniere dell’arpa celtica Clarsach in Italia; a seguire la faroeseEivør(unica data italiana), con venti anni di carriera e tantissimi riconoscimenti è l’ammaliante voce della colonna sonora della serieThe Last Kingdom, poi iWolfstone, scozzesi con trent’anni di ballate rock celtiche alle spalle. A notte inoltrata sul palco saleil maestroMark Saul– unica data europea –che, da Melbourne, porta la sua cornamusa ibridata da chitarre elettriche e sintetizzatori, per un live che da solo vale il viaggio. Sabato pomeriggio, nella cornice del Mortimer Pub i mitici Mortimer Mc Grave, la band celtic rock con cui Montelago è cresciuto.

E non finisce qui, pronti a esibirsi sui tre palchi della festa anche:Alzamantes,Blodiga Skald, Fourth Moon, Bards From Yesterday, Startijenn, Kanseil, Gens d’Ys, CarroBestiame, Patricks, Karamaus, Organetto a Cukùele band selezionate perl’ottavoEuropean Celtic Contest, il concorso che si svolge nella cornice del Mortimer Pub, in collaborazione con altri cinque festival, fortunato talent scout per nuove proposte artistiche del panorama folk europeo.

Come sempre moltissime le sorprese, comeAndrea Rock di Virgin Radioin veste di presentatore e musicista o il nuovoBalfolk Stage(in collaborazione con Ancona Balfolk), spazio dedicato al balfolk e ai balli tradizionali in genere, da mattina a sera, con corsi di danze irlandesi, scozzesi, bretoni e balcaniche, a cura dei migliori maestri italiani. E poi il cinema, i giochi, le conferenze, gli stage e tante altre attività che confermano Montelago la più grande festa celtica open air d’Italia.

Montelago Celtic Festival è un evento firmato La Catasta e organizzato in collaborazione con Regione Marche, Provincia di Macerata, Comune di Serravalle di Chienti (Mc), Cosmari, Contram, Università di Camerino, Protezione Civile e Croce Rossa.

Info e prevendita:www.montelagocelticfestival.it