17 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Gambero Rosso anticipa i Tre bicchieri della Guida 2024 che verrà presentata il 15 ottobre: tra conferme e novità, un grande patrimonio vinicolo

Milano – Sono 33 i vini della Lombardia che quest’anno hanno ottenuto i Tre Bicchieri, il massimo riconoscimento assegnato dalla guida Vini d’Italia di Gambero Rosso.

Intanto una prima considerazione: la Lombardia si riconferma la regina del Metodo Classico italiano con i suoi Franciacorta e Oltrepò Pavese in piena forma, sfoggiando consapevolezza e maturità, mettendo in fila una lunga serie di cuvée sempre più definite nell’impronta territoriale: poco dosaggio e tanto carattere. Ben 16 i massimi riconoscimenti: 12 Franciacorta e 4 Oltrepò Pavese, territorio che va a segno con altrettanti vini fermi. Sul piano delle annate, spicca l’ottima performance del millesimo 2018, tanto nel Bresciano quanto nel Pavese.

Alle conferme, si aggiungono poi le novità: sulle sponde del Lago d’Iseo c’è il benvenuto tra i Tre Bicchieri a due cantine: la 1701, che ha proposto un Franciacorta Dosaggio Riserva 2016 di impressionante fragranza e progressione, la seconda è I Barisei, con la raffinata e profonda Riserva Francesco Battista 2013. Torna sul podio, infine, e in maniera folgorante, anche Gatti, con un Nature ’16 di straordinaria eleganza. Fra le colline dell’Oltrepò Pavese, scocca l’ora del primo Tre Bicchieri per Travaglino, storica tenuta in Calvignano, che va a segno con il Riesling Campo della Fojada Riserva 2019, aggraziato e profondo. Forti segnali positivi arrivano anche dal Garda, che sta riordinano le sue denominazioni.

Apprezzata anche la solida crescita della Valtènesi e del suo vitigno principe: il Groppello, anche in rosa, un modello sempre più ispirato per chi è alla ricerca di vini delicati, cesellati, ricchi di dettaglio e finezza. Rimanendo sulle sponde bresciane del lago, in risalto anche diverse versioni di Lugana sempre più definite per stile e aderenza territoriale.

Ma la Lombardia del vino si fa apprezzare per la sua variegata offerta che ci porta in territori incredibili: pensiamo alle vigne del Botticino, tra cave di marmo e boschi, alle vigne del Lago di Como, ad autentiche chicche come il Moscato di Scanzorosciate, la più piccola Docg d’Italia. E senza trascurare i rossi bordolesi della Valcalepio e Capriano del Colle con le sue argille rosse.

Chiude il palmares un territorio nel cuore dei grandi appassionati di vino: la Valtellina. Pochi numeri, tanta fatica, grande qualità. Anche in quest’edizione molto apprezzati i rossi leggiadri e finissimi, capaci di abbinare naturalezza espressiva e sicuro potenziale d’invecchiamento

Ecco i 33 Tre Bicchieri:

Capriano del Colle Fausto 2022

Lazzari

Farfalla Noir Collection Extra Brut M. Cl. Cave Privée 2016

Ballabio

Franciacorta Brut Millè Ris. 2012

Muratori

Franciacorta Dosage Zéro Annamaria Clementi Ris. 2014

Ca’del Bosco

Franciacorta Dosaggio Zero Bagnadore Ris. 2016

Barone Pizzini

Franciacorta Dosaggio Zero Francesco Battista Ris. 2013

I Barisei

Franciacorta Dosaggio Zero Ris. 2016

1701

Franciacorta Dosaggio Zero Riserva 33 2015

Ferghettina

Franciacorta Extra Brut 2018

Ricci Curbastro

Franciacorta Extra Brut Boschedòr 2018

Bosio

Franciacorta Nature 2016

Enrico Gatti

Franciacorta Nature 61 2016

Guido Berlucchi & C.

Franciacorta Rosé Brut 2018

Bellavista

Franciacorta Rosé Pas Dosé Parosé Riedizione 2023 2007

Mosnel

Lugana Sup. Madonna della Scoperta 2022

Perla del Garda

OP Buttafuoco Storico V. Solenga 2019

Fiamberti

OP Cruasé Roccapietra 2017

Scuropasso – Roccapietra

OP M. Cl. Pinot Nero Brut 1870 Cuvèe Storica 2019

Giorgi

OP M. Cl. Pinot Nero Pas Dosé Riva Rinetti 2018

Calatroni

OP Riesling Campo della Fojada Ris. 2019

Tenuta Travaglino

Pinot Nero dell’Oltrepò Pavese Tavernetto 2020

Conte Vistarino

RGC Valtènesi Chiaretto Antitesi 2022

Giovanni Avanzi

RGC Valtènesi Chiaretto Lettera C 2021

Pasini San Giovanni

RGC Valtènesi Chiaretto Molmenti 2019

Costaripa

RGC Valtènesi Groppello 2022

Sincette

San Martino della Battaglia Campo del Soglio 2022

Selva Capuzza

Terrazze Alte 2021

Tenuta Mazzolino

V18 2020

Cordero San Giorgio

Valtellina Sfursat 5 Stelle 2020

Nino Negri

Valtellina Sfursat Fruttaio Ca’ Rizzieri 2019

Aldo Rainoldi

Valtellina Sup. Grumello V. Dossi Salati Ris. 2019

Dirupi

Valtellina Sup. Sassella Convento San Lorenzo Clos Ris. 2018

Mamete Prevostini

Valtellina Sup. Sassella Rocce Rosse Ris. 2016

AR.PE.PE

L’articolo completo:

https://www.gamberorosso.it/notizie/notizie-vino/tre-bicchieri-2024-i-migliori-vini-della-lombardia-premiati-da-gambero-rosso

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani. Offre una completa gamma di servizi integrati per il settore agricolo, agroalimentare, della ristorazione e della hospitality italiana che costituiscono il comparto di maggior successo, a livello internazionale, per la crescita dell’economia. Unico nel suo format di operatore multimediale e multicanale del settore, Gambero Rosso possiede un’offerta di periodici, libri, guide, broadcasting (Sky 415 e 133) e web OTT con cui raggiunge professionisti, canali commerciali distributivi e appassionati in Italia e nel mondo. Gambero Rosso Academy è la più ampia piattaforma formativa professionale e manageriale per la filiera agroalimentare, della ristorazione, della ospitalità e del turismo. Gambero Rosso offre al sistema produttivo italiano un programma esclusivo di eventi di promozione B2B per favorirne il costante sviluppo nazionale e internazionale. www.gamberorosso.it e www.gamberorossointernational.com