19 Maggio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Trasporto pediatrico, sostegno al progetto di CRI Firenze

TRASPORTO PEDIATRICO CRI FIRENZE” è il progetto di CROCE ROSSA ITALIANA Comitato di FIRENZE ODV che UniCredit ha deciso di sostenere attraverso i fondi raccolti grazie alle carte di credito etiche di UniCredit, disponibili sia per i privati che per le imprese e che, senza costi aggiuntivi per il cliente, permettono, ad ogni utilizzo, di contribuire a iniziative solidali. Grazie al loro particolare meccanismo, infatti, con il contributo della banca pari al 2 per mille di ogni spesa effettuata, si alimenta il Fondo Carta Etica.

Il contributo della banca consente di acquistare quanto necessario per allestire un’ambulanza pediatrica. Un mezzo idoneamente allestito per il trasporto in emergenza/urgenza con specifici accorgimenti per il trasporto di pazienti pediatrici.

“E’ per noi un grande onore ottenere la fiducia di un’importante realtà come UniCredit, che ha scelto la nostra Associazione per destinare parte dei fondi del progetto Fondo Carta Etica per le iniziative solidali, grazie al quale abbiamo potuto acquistare un’ambulanza con capacità di soccorso su pazienti pediatrici – ha detto Lorenzo Andreoni, Presidente del Comitato Locale di Firenze della Croce Rossa Italiana -. Tengo a sottolineare, che il Comitato di Firenze della Croce Rossa – come molte altre Associazioni – non riceve alcun finanziamento pubblico per portare avanti le proprie attività e il supporto di Partner privati come UniCredit è molto prezioso per poter portare avanti le nostre attività rivolte alla popolazione. Senza il loro contributo, sarebbe impossibile disporre di un parco mezzi moderno ed efficiente per rispondere al meglio alle necessità del territorio.”

Dal 2005, anno di attivazione del progetto carta etica, il Fondo Carta Etica di UniCredit ha supportato 1280 progetti in tutta Italia, destinando oltre 36 milioni di euro ad iniziative a sostegno di progetti di utilità sociale in riposta ai bisogni più urgenti delle comunità: la gestione delle emergenze, il sostegno alla disabilità, le iniziative per l’infanzia, le donne, gli anziani ed altre realtà in difficoltà o in forte disagio.