5 Marzo 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Parco Archeologico di Tindari -Il secondo evento della kermesse

Il secondo evento della kermesse targata Parco Archeologico di Tindari e Proloco di Patti
Da grotta paleolitica a caverna di Polifemo, il “Sorriso degli Dei” infonde magia al sito di San Teodoro
Acquedolci – Prosegue con successo l’opera di valorizzazione dei siti afferenti al Parco Archeologico di Tindari, grazie soprattutto alla sinergia instaurata tra i vertici dell’ambito territoriale, le amministrazioni comunali, le Proloco e le tante realtà associative che operano sui territori di pertinenza del Parco. Ne è una dimostrazione lo strepitoso successo riscosso da “Il Sorriso degli Dei”, la rassegna itinerante di site-specific promossa dal Parco archeologico assieme alla Proloco di Patti. Nei giorni scorsi la kermesse ha fatto tappa alla Grotta di San Teodoro (Acquedolci), dove il noto attore Andrea Tidona ha magistralmente interpretato “Ulisse nell’antro di Polifemo”, recitando alcuni brani tratti dal Canto IX dell’Odissea e dimostrando, ancora una volta, una straordinaria versatilità vocale e interpretativa. Tidona ha squarciato le parole di Omero, penetrando nel loro significato più profondo e facendo riverberare all’interno della grotta la forza indistruttibile dell’epos. Prima della performance gli spettatori hanno potuto visitare il sito (caposaldo del paleolitico superiore nel Mediterraneo) grazie al personale di custodia del Parco, alla Proloco di Acquedolci (presieduta da Ciro Artale) e all’archeologa Sara Natoli che ha illustrato ai presenti le ultime novità di scavo dirette dal prof. Sineo.
«Il successo della rassegna è dovuto principalmente alla capacità di fare rete, con l’obiettivo condiviso di diffondere la conoscenza di siti straordinari ma purtroppo poco conosciuti. Ringraziamo – è il commento della direttrice del Parco Anna Maria Piccione e della direttrice artistica Anna Ricciardi – l’amministrazione comunale di Acquedolci per aver contribuito alla buona riuscita dell’evento. Un plauso anche alle proloco di Patti e Acquedolci e a quanti si sono spesi per far sì che la Grotta di San Teodoro si trasformasse nella location ideale per rappresentare l’epico incontro tra Ulisse e Polifemo». Entusiasti per l’ottima riuscita dell’evento il sindaco di Acquedolci Alvaro Riolo e l’assessore alla cultura Enrico Caiola, che hanno potuto contare sulla collaborazione dei settori preposti del Comune e del Corpo Forestale: «È la prima volta che si realizza un evento del genere all’interno della grotta. La voce di Andrea Tidona ci ha assorbito nel racconto mitologico di un classico della letteratura greca, facendoci sentire realmente dentro l’antro di Polifemo, immersi nel fascino rigoglioso di una natura incontaminata». Chiaro, infine, il messaggio lanciato dal Parco Archeologico e dall’amministrazione comunale di Acquedolci, unitamente ai presidenti delle Proloco di Patti e Acquedolci, Nino Milone e Ciro Artale: «È più che mai necessario continuare nell’opera di valorizzazione della Grotta di San Teodoro, promuovendo nuove attività di scavo e dialogando con le istituzioni regionali per la restituzione di Thea, scheletro di un esemplare femmina di homo sapiens rinvenuto all’interno della grotta di San Teodoro nel 1937 e attualmente esposto al museo di paleontologia e geologia di Palermo».
Per il terzo appuntamento, in programma sabato 16 settembre, “Il Sorriso degli Dei” farà tappa a Villa San Biagio, nel Comune di Terme Vigliatore (prenotazioni ai numeri 3477535546 – 3760938117), dove alle ore 18.00 l’attore Elio Crifò incanterà il pubblico con “Conversazioni con gli imperatori filosofi Marco Aurelio e Adriano” (introduzione del prof. Michele Fasolo). Sarà anche un’occasione per conoscere più a fondo il sito. Considerata in Sicilia tra gli esempi più interessanti di dimora di lusso suburbana, la villa fu costruita tra la fine del II e gli inizi del I sec. a.C. Di grande interesse è la presenza di numerosi pavimenti in tessellato bianco e nero e di ricche decorazioni parietali.