14 Aprile 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Dal 13 giugno al 16 giugno al Volvo Studio Milano in anteprima mondiale la mostra “IL FUTURO DI OGGI”, all’interno del programma de LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi. Inaugurazione martedì 13 giugno ore 20.30 al Volvo Studio Milano.

LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, dal 13 al 16 giugno al Volvo Studio Milano (Viale della liberazione ang, Via Melchiorre Gioia) ospita la mostra “Il futuro di oggi”, che punta i riflettori sulle forme, i materiali e le tecnologie con i quali impareremo a convivere salendo a bordo delle auto che segnano una nuova era nell’impegno a favore della sostenibilità. Il tutto grazie alla presenza in anteprima mondiale nel Volvo Studio Milano della Volvo EX30, il nuovo SUV tutto elettrico di Volvo, l’auto più compatta che Volvo abbia mai costruito, frutto di una ricerca senza compromessi in funzione di una mobilità realmente rispettosa del pianeta.

Volvo EX30 accompagnerà gli appuntamenti de La Milanesiana dopo che sarà stata protagonista di un global reveal alla stampa di tutto il mondo previsto il 7 giugno prossimo proprio a Milano e al Volvo Studio.

L’inaugurazione della mostra si terrà il 13 giugno alle ore 20.30 al Volvo Studio Milano, interverranno Luc Steels, Andrea Moro, Fabio Genovesi, Chiara Angeli (Head of Commercial Operations Volvo Car Italia), Elisabetta Sgarbi.

Prenotazioni attive per l’inaugurazione al link:

https://eventi.volvocaritalia.com/la-milanesiana-mostra-il-futuro-di-oggi?utm_medium=web&utm_content=event_web_1x1_vsm-event-milanesiana&utm_campaign=it_event_awareness_2306_masterbrand_other_evento-vsm-lamilanesiana13giugnomostra&utm_source=milanesiana

Come sarà la mobilità di domani? Volvo non ha dubbi in merito: sarà uno scenario governato da elettrificazione, connettività evoluta, intelligenza artificiale al servizio della sicurezza e materiali innovativi e sostenibili. Con, talvolta, il valore aggiunto di dimensioni esterne ridotte e tanto spazio all’interno per poter godere degli stessi confort e servizi che grazie alla digitalizzazione si è abituati ad avere nella casa, in un perfetto approccio human centric con al centro la Persona. Piccolo fuori, grande dentro, per prendersi cura al meglio di chi viaggia e ridurre l’impatto sull’ambiente.

Al Volvo Studio Milano, lo spazio di brand dove la Casa svedese racconta il proprio viaggio verso la mobilità sostenibile e la neutralità ambientale, il futuro è già una realtà di oggi.

Lo dimostra, come detto, la nuova Volvo EX30. Propulsione elettrica, abbattimento dell’impronta di CO2, materiali sostenibili e sicurezza al massimo livello sono le prerogative di un’auto che a dispetto delle dimensioni esterne ridotte accoglie gli occupanti in un mondo in grado di migliorare l’esperienza delle persone e gratificarne lo spirito. Piccola fuori, grande dentro.

«Volvo va oltre, e pone al centro della sua preoccupazione l’intelligenza artificiale. È un tema apparentemente lontano dal mondo dell’arte. Ma nulla è lontano dall’arte veramente. E non voglio considerare nulla di lontano dalla Milanesiana che, sin dalle primissime edizioni, poneva il tema del rapporto tra le espressioni artistiche e la scienza, e poi l’economia» commentaElisabetta Sgarbi.

La mostra è in collaborazione con VOLVO CAR ITALIA, CIACCIO ARTE.

I cataloghi delle 8 mostre ospitate quest’anno da La Milanesiana sono editi dalla Fondazione Elisabetta Sgarbi.

Informazioni mostra “Il futuro di oggi

Da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 20.00.

Sabato dalle 10.00 alle 19.00.

Domenica giorno di chiusura.

Luc Steels

Pioniere della ricerca sull’intelligenza artificiale in Europa, Luc Steels ha studiato prima lingue e letteratura all’università di Anversa e poi al MIT AI Lab alla fine degli anni Settanta (consulente Marvin Minsky). È stato professore di informatica alla Libera Università di Bruxelles (VUB). Ha fondato il Laboratorio di Intelligenza Artificiale nel 1983 e ne è stato direttore ad interim fino al 2011. Nel 1996 è diventato direttore fondatore del Sony Computer Science Laboratory di Parigi. Dal 2011 è entrato a far parte dell’Istituto catalano di studi avanzati (ICREA) come professore di ricerca, associato all’Istituto di biologia evolutiva (IBE, UPF-CSIC) di Barcellona. Attualmente è ricercatore presso la Venice International University di Venezia (Italia) e consulente senior di AI presso il Barcelona Supercomputing Center. Durante tutto questo periodo non è stato attivo solo come ricercatore di IA, ma anche come scrittore prolifico: tra le sue produzioni, una dozzina di volumi curati sull’IA basata sulla conoscenza e sulla vita artificiale. Nel 2022, Steels ha ricevuto l’EURAI Distinguished Service Award, il più alto riconoscimento per l’IA in Europa. Luc Steels è stato attivo anche in campo artistico, collaborando con artisti visivi e curando una serie di mostre d’arte incentrate sulle interazioni tra scienza e arte. Ha composto la musica per l’opera transumanista Fausto, che esplora gli avatar basati sull’IA, il mind uploading e gli impianti neurali. Più di recente ha collaborato con il pittore fiammingo Luc Tuymans all’utilizzo dell’IA per un’analisi approfondita dei suoi dipinti figurativi, con una mostra al centro culturale Bozar di Bruxelles (2021).

Andrea Moro

Professore di Linguistica generale alla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia studia il rapporto tra la struttura delle lingue umane e il cervello. Dottore di ricerca all’Università di Padova, diplomato all’Università di Ginevra, è stato varie volte visiting scientist al MIT, che ha iniziato a frequentare come studente Fulbright dalla fine degli anni Ottanta, e alla Harvard University. Professore all’Alma Mater di Bologna e all’Università San Raffaele di Milano ha pubblicato articoli scientifici sulle maggiori riviste internazionali e saggi come The raising of predicates (1997) e Dynamic antisymmetry (2000). Tra i libri divulgativi tradotti in diverse lingue: Breve storia del verbo essere (2010), Parlo dunque sono (2012), I confini di Babele (2016), Le lingue impossibili (2017), La razza e la lingua (2019), I segreti delle parole (2022) con Noam Chomsky. È membro della Academia Europaea (Londra) e della Pontificia Accademia di Arti e Lettere (Città del Vaticano). Ha esordito nella narrativa con Il segreto di Pietramala (2018) che ha vinto il Premio letterario internazionale Flaiano.

Fabio Genovesi

Fabio Genovesi ha scritto romanzi e saggi, l’ultimo è Oro puro (Mondadori, 2023). Per RaiDue e RaiSport racconta i luoghi e le storie durante le dirette del Giro d’Italia e del Tour de France. Collabora col “Corriere della Sera” e col suo settimanale “La Lettura”.

Chiara Angeli

Dopo essere entrata a far parte della filiale nazionale di Volvo in Italia nel 1996, Chiara Angeli ha sviluppato il proprio percorso aziendale attraverso livelli di responsabilità crescenti. Da Sales Planning & Logistic Manager (compresa una responsabilità per il Sud Europa) ha assunto il ruolo di Business Controller Manager. Nel 2009 ha quindi assunto la posizione di Direttore Vendite per diventare poi Direttore Vendite e Marketing Italia nel 2015. Chiara Angeli è stata premiata come miglior Direttore Vendite Italia 2011 e 2012 (DealerStat). Dal 2021 è Direttore Commerciale Italia. Nella sua posizione attuale, Chiara Angeli ha la piena responsabilità delle attività che Volvo Car Italia svolge nel Volvo Studio Milano. Espandere la brand awareness e il network del marchio Volvo sostenendo un approccio culturale agli eventi e agli obiettivi di comunicazione sono le principali linee guida dell’azione di Chiara Angeli in questa veste. Il Volvo Studio Milano ospita eventi e attività legate all’Arte, alla Musica e al Gusto basati su una reale condivisione dei valori forti del marchio Volvo.

Elisabetta Sgarbi 

Dopo 25 anni come editor e Direttore editoriale della casa editrice Bompiani, ha fondato nel novembre 2015, assieme ad altri autori tra cui Umberto Eco, Mario Andreose ed Eugenio Lio, La nave di Teseo Editore, di cui è Direttore generale e direttore editoriale. È Presidente di Baldini+Castoldi e Oblomov Edizioni e Direttore responsabile della rivista “Linus”. Ha ideato, e da 24 anni ne è Direttore artistico, il Festival Internazionale La Milanesiana – Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia Teatro Diritto Economia Sport Fumetto e Linus – Festival del Fumetto, giunto alla seconda edizione. Dal 1999 dirige e produce i suoi lavori cinematografici, presentati nei più importanti Festival internazionali del Cinema. Nel 2020 ha presentato alla Mostra del Cinema di Venezia un film sul gruppo musicale Extraliscio, dal titolo Extraliscio – Punk da balera. Il film ha ricevuto il Premio Siae al talento creativo e il Premio FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essais. Il suo film più recente è Nino Migliori. Viaggio intorno alla mia stanza, realizzato nel 2022, che è stato selezionato per i Nastri d’Argento, presentato al Festival del Cinema di Roma.

Nel 2020 ha fondato la Betty Wrong Edizioni musicali che ha esordito producendo il doppio album degli Extraliscio È bello perdersi, che include il singolo presentato al 71^ Festival di Sanremo, Bianca Luce Nera. Nel 2022 ha pubblicato insieme a Margutta 86 il singolo È così di Luca Barbarossa e Extraliscio, seguito dall’album di Extraliscio Romantic Robot. È Presidente della Fondazione Elisabetta Sgarbi che promuove la lettura, la diffusione della cultura e della conoscenza dell’arte. È membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione Paulo Coelho, con sede a Ginevra. È membro, su nomina del Pontefice Francesco I, della Pontificia Accademia delle Arti e delle Scienze.

La 24esima edizione de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, dopo l’anteprima ad aprile con Quentin Tarantino in libreria, attraversa dal 22 maggio al 27 luglio ben 23 città italiane in 7 diverse regioni, con oltre 60 incontri ed eventi e più di 200 ospiti italiani e internazionali provenienti da diverse discipline.

Un festival di respiro internazionale che promuove il dialogo tra le arti e tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia, sport, fumetto.

Il tema di questa 24esima edizione è RITORNI, ispirato dallo scrittore nigeriano, Ben Okri. Un tema-mondo per interpretare la cronaca attuale (chi lascia la propria terra sperando di non farci più ritorno, chi parte sognando di tornarci), che abbraccia anche altri nuclei tematici: il rapporto con la natura, quello con l’intelligenza artificiale e quello tra genitori e figli.

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli che in onore del nuovo tema l’ha raffigurata avvolta in un uroboro verde, ideale unione tra il tema della Natura e quello del Ritorno.

I Premi de La Milanesiana 2023:

Premio Rosa d’oro della Milanesiana a Abdulrazak Gurnah

Premio SIAE / La Milanesiana a Zerocalcare

Premio Jean-Claude e Nicky Fasquelle / La Milanesiana a Joël Dicker

Premio Omaggio al Maestro / La Milanesiana a Quentin Tarantino e Fatih Akin

La Milanesiana è organizzata da Imarts International Music and Arts e Fondazione Elisabetta Sgarbi, con ilPatrocinio del Comune di Milano e con il contributo di Regione Lombardia.

Radio 24 per il primo anno è media partner del festival.

Main Sponsor de La Milanesiana: A2A, Ealixir, Fondazione Cariplo, Comune di Bormio, Rotary Club Bormio Contea, Comune di Livigno, Comune di Ascoli Piceno, Regione Marche, Intesa Sanpaolo, Volvo, ENEL, FNM, Milano Serravalle – Milano Tangenziali, Grafica Veneta.

Partner de La Milanesiana: Regione Emilia-Romagna, APT Regione Emilia-Romagna, Almo Collegio Borromeo, Fondazione Banca Popolare di Milano, Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Anna Meyer, Dolce&Gabbana, Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo, La Venaria Reale, Residenze Reali Sabaude Piemonte, Fondazione AEM, MM Spa, Nazione Verde, LCA – Studio Legale, pba, Gerardo Sacco, Corriere della Sera, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Damman Frères, Regas, Step, Albarella SRL, Galleria Vik Milano.

La Milanesiana ringrazia: Comune di Seregno, Comune di Alessandria, Comune di Sondrio, Comune di Bassano del Grappa, Comune di Bagnacavallo, Comune di Bertinoro, Comune di Longiano, Comune di San Mauro Pascoli, Comune di Cervia, Comune di Gatteo a Mare, Visit Romagna, Comune di Busseto, Comune di Merano, Provincia di Sondrio, Comune di Vicenza, Comune di Firenze, Anteo, Spazio Teatro No’hma, Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, Teatro Franco Parenti, Teatro Menotti, Teatro Oscar, Camera di Commercio delle Marche, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Musei Civici di Ascoli Piceno, Fondazione Elisabetta Sgarbi, Fondazione Cavallini Sgarbi, Betty Wrong, Libreria di Quartiere, Fondazione Corriere della Sera, Francesca Filauri – Circolo Cultural-mente Insieme, Fainplast SRL, Piergaetano Marchetti, Broker Insurance Group, Audio Visual Advanced Art S.r.l, Netphilo Publishing, Toffoletto De Luca Tamajo Studio Legale, Studio Volpatti, Attilio Ventura, Salone Internazionale del Libro di Torino, Bookcity Milano, La Feltrinelli, Librerie Mondadori, A+G Design, Galleria Ceribelli, Kinéo, Ornella Bramani, Errestampa, Franciacorta, Banca Popolare di Sondrio, BIM, Pro Valtellina Onlus, SEV – Società Economica Valtellinese, Lions Clubs International, Assicurazioni Schena – Banca Generali Private, acinque, Alta Valtellina, Bormio Servizi, Parco Nazionale dello Stelvio, Bormio Marketing, Edison S.p.A., Levissima, Rotary Club Milano Precotto San Michele, Cenacolo Artom.