25 Maggio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

28 CANTINE LOMBARDE ACCOGLIERANNO GLI APPASSIONATI PER L’EDIZIONE 2023 DI CANTINE APERTE


IL 27 E 28 MAGGIO
Una parte dei proventi della manifestazione sarà devoluto al sostegno
delle aziende vitivinicole emiliane e romagnole colpite dall’alluvione

Milano – È estremamente attraente il programma che l’edizione 2023 di Cantine Aperte, manifestazione del Movimento Turismo del Vino Lombardia, presenta al pubblico degli appassionati: saranno infatti 28 le Aziende vitivinicole che accoglieranno gli enoturisti nel fine settimana del 27/28 maggio prossimi.

Tutte le principali zone vitivinicole lombarde saranno rappresentate – Franciacorta, Colli Morenici Mantovani, Lambrusco Mantovano, Lugana, Oltrepò Pavese, Ronchi Varesini, San Colombano al Lambro, Valcalepio, Valtellina, Valtènesi – in modo da garantire una proposta ricca e variegata.

Per favorire la visita di un numero maggiore di aziende, da quest’anno è stata introdotta una nuova formula: nella prima cantina in cui si recheranno (qualunque essa sia), i visitatori potranno infatti acquistare biglietti da cinque o nove degustazioni l’uno, al prezzo rispettivamente di € 20 e € 30. Con tali ticket, potranno poi recarsi in altre cantine, fino a esaurimento dei buoni.

“Anche quest’anno, conclude Pietrasanta, siamo molto felici di registrare l’adesione alla nostra manifestazione di nuove Aziende guidate da giovani vitivinicoltori, così come saremo entusiasti di accogliere nelle nostre Cantine nuovi giovani appassionati, interessati all’affascinante mondo del vino. Il turismo del vino raccoglie infatti in sé valori importanti e di grande attualità, a partire dall’alleanza tra uomo e natura e dall’armonia tra tradizione e innovazione, per giungere al piacere della condivisione e della convivialità e alla valorizzazione della storia e delle culture locali”.

“I trent’anni di attività della nostra associazione, commenta Carlo Pietrasanta, presidente MTV Lombardia, hanno cambiato il mondo del vino italiano e io mi onoro di essere stato uno dei dieci firmatari del primo atto notarile sottoscritto a Vinitaly nel 1993. Grazie anche al nostro impegno, in questi anni è stata approvata la Legge sull’Enoturismo, che oggi può essere applicata grazie al Decreto Attuativo del 2019, a firma dell’allora ministro dell’Agricoltura Gianmarco Centinaio, oggi Vicepresidente del Senato, al quale va la nostra gratitudine”.

Una parte dei proventi delle due Giornate di Cantine Aperte in Lombardia sarà devoluta al sostegno delle aziende colpite dall’alluvione dei giorni scorsi, tramite l’Associazione Movimento Turismo del Vino Emilia-Romagna presieduta da Antonella Breschi Perdisa, della Azienda Palazzona di Maggio Ozzano (Bologna).

Nato nel 1993, il Movimento Turismo del Vino è un’associazione che annovera circa 1000 fra le più prestigiose cantine d’Italia con i seguenti obiettivi: promuovere la cultura del vino attraverso le visite ai luoghi di produzione, sostenere l’incremento del turismo nelle aree a vocazione vitivinicola, qualificare i servizi turistici delle cantine, incrementare le prospettive economiche e occupazionali dei territori del vino.