14 Aprile 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Sostenibile, sicura e data driven: la Digital Factory di EOS Solutions presentata oggi per la prima volta al pubblico insieme a Microsoft e ad Alec Ross

Oggi a Brixia Forum Alec Ross, già consulente per l’Innovazione alla Casa Bianca, è stato il top speaker per la presentazione ufficiale di EOS Power MES, sistema di controllo e gestione in ambito manifatturiero realizzato in collaborazione con Microsoft, insieme ad altre novità 4.0 di fronte a oltre 400 persone

EOS Solutions, azienda italiana leader nella Business Applications che fa parte del gruppo tedesco Kumavision, oggi a Brescia ha presentato per la prima volta al pubblico l’ultima frontiera della digitalizzazione delle imprese alla presenza di Alec Ross, docente accademico, futurologo ed esperto di trasformazione digitale, già consigliere per l’Innovazione della Casa Bianca.

Nei giorni in cui l’Italia muove i primi passi verso l’approvazione del nuovo regolamento sull’intelligenza artificiale (AI Act), conferma investimenti miliardari sulla digitalizzazione della PA, reti e cloud e in cui l’umanità si interroga sugli sviluppi futuri di queste tecnologie già al servizio dell’uomo, Tomorrow Together, evento che si inserisce all’interno dell’EOS Customer day 2023, vuol contribuire al dibattito con simulazioni, case history, novità e testimonianze di altissimo livello al servizio delle piccole, medie e grandi aziende.

Sostenibilità, cybersecurity, cloud sono stati alcuni dei temi più importanti in questa lectio sulle innovazioni di oggi e di domani e relative applicazioni, valide in tutti i settori dal food, all’energia passando per il packaging. Una tappa importante per lo sviluppo del Paese dove le piccole e medie imprese (PMI) italiane impiegano il 40% degli occupati totali e del fatturato aziendale totale e dove è in corso una nuova rivoluzione industriale.

Sicurezza, collaborazione e comunicazione sono alcune delle parole chiave della Smart Factory, rilasciata da EOS Solutions per il mondo produttivo e dei professionisti e illustrata oggi a Brixia Forum, in occasione dell’EOS Customer Day 2023, davanti a oltre 400 addetti ai lavori. Grazie alla collaborazione con Microsoft e alle integrazioni con i suoi prodotti e applicazioni, EOS si propone come partner tecnologico ideale per creare ambienti digitali solidi ma sempre aperti a tutte le sfide e con un obiettivo chiaro: trasformare la complessità in opportunità.

«Ci definiamo un digital partner “human-first” – spiega Attilio Semenzato, presidente EOS Solutions Group che ha aperto i lavori –. In un contesto globale caratterizzato da instabilità, incertezza e sempre maggiore complessità c’è bisogno crescente di sicurezza, sostenibilità ed efficienza, a tutti i livelli. Per questo in EOS Solutions interpretiamo la trasformazione digitale come un’occasione per mettere in pratica la cosiddetta “perseveranza digitale”: “do more with less (sostenibilità economica e ambientale), trust your cloud (migliorare time-to-value e ridurre i costi) & put your people first (dipendenti, partner e clienti)”, concetti condivisi con il nostro main partner Microsoft e con tutte le aziende e i professionisti che si affidano ai nostri servizi, consulenze e sistemi».

EOS Solutions è in grado di creare un ambiente digitale basato su Microsoft Dynamics 365, (Best ERP Systems May 2023 secondo Forbes) aperto a implementazioni e integrazioni con piattaforme IoT e sistemi MES. Tra le varie applicazioni, la comunicazione e “l’educazione di robot collaborativi” come i MIR, la possibilità di pianificare e migliorare la gestione delle attività sulle linee di produzione offrendo soluzioni per sicurezza, velocizzazione e miglioramento di tutte le fasi produttive.

Le soluzioni che implementa EOS hanno l’obiettivo di migliorare la gestione delle attività sulle linee di produzione, con una particolare attenzione all’interazione uomo-macchina. Come freeHands, soluzione per la sicurezza dell’operatore, il controllo accessi e lo scambio dati a bordo macchina in grado di monitorare battito cardiaco e livelli di stress dell’operatore fino a pressione e indice UV dell’ambiente di lavoro comunicandoli direttamente su smartwatch, smartphone o tablet. Utilissimo anche per la sicurezza, con una veloce ed efficiente modalità di richiesta di aiuto in caso di bisogno toccando un semplice tasto sul proprio device – werable DPI – collegato alla centrale, e l’affidabilità garantita da Azure IoT e Microsoft Business Central. Altra preziosa applicazione è la digitalizzazione della manutenzione degli impianti ad esempio per la gestione dell’anagrafica macchine, dei ricambi e per la pianificazione delle manutenzioni ordinarie e straordinarie.

Una vera novità della digital factory oggi è il MES (Manufacturing Execution System) per una fabbrica sempre più smart ed evoluta che, grazie a EOS Solutions, si evolve in un sistema informatico di ultimissima generazione, in grado di digitalizzare completamente le operazioni di fabbrica, con una UX intuitiva e mobile-friendly.

EOS Power MES è una soluzione completa che include app e servizi Microsoft (Azure IoT, Azure Stream Analytics, Azure Machine Learning e Power BI), progettata per garantire stabilità, sicurezza e aggiornamenti costanti. L’interfaccia user friendly realizzata con Power Apps consente di gestire facilmente lo stack di potenti tecnologie sottostanti, nascondendone la complessità. L’obiettivo principale è supervisionare e controllare al meglio la produzione in tempo reale, migliorandone l’efficienza e la qualità di tutto il processo produttivo. Il risultato? Miglioramento dei risultati, riduzione dei tempi di lavoro e intervento, con una minimizzazione degli errori e una ottimizzazione nell’utilizzo delle risorse disponibili. Ma non solo. Ospitato nel cloud Azure a zero emissioni di Microsoft, EOS Power MES è uno strumento paperless, integrabile con qualsiasi gestionale, valido nella rilevazione e rendicontazione dell’impatto ambientale dei processi produttivi; permette infatti di rilevare e calcolare le emissioni della produzione, di tenere sotto controllo l’impatto reale degli scarti di produzione sull’ambiente e di creare report sulla valutazione ambientale di qualsiasi attività.

«EOS Power MES è un unicum che siamo lieti di condividere con EOS Solutions – garantisce Fabio Santini, Direttore Divisione Global Partner Solutions di Microsoft Italia –. Per la prima volta è stato sviluppato totalmente in casa un prodotto in grado di valorizzare al massimo la tecnologia per digitalizzare i processi di fabbrica e al servizio delle PMI, in completa armonia con l’ambiente Microsoft. Grazie al nostro cloud, inoltre, è uno strumento sicuro, stabile e costantemente aggiornato per la Digital Factory di oggi e del futuro».

Un altro servizio che beneficia della collaborazione tra i due colossi tech si chiama Microsoft Copilot: l’intelligenza artificiale al servizio della collaboration. Si tratta del sistema che integra l’IA in tutte le applicazioni Microsoft, dal pacchetto Office (Word, Excel, Powerpoint…) fino a quelle più verticali e professionali come Outlook, Viva Sales e Power Automate passando per Teams e Chat & Loop. Come? Un esempio tipico sono le call e i meeting aziendali che, grazie a questo innovativo sistema di Business chat basato sull’IA, permette di suggerire azioni, riassumere riunioni e individuare focus strategici. Il tutto in piena sicurezza dei dati e dei processi, con una continua capacità di apprendimento e miglioramento costante dei risultati. Copilot mette il machine learning al servizio delle aziende e dei professionisti, integrandosi con le ultime tecnologie di IA, come Chat GPT. Secondo l’88% degli sviluppatori Copilot migliora soprattutto la produttività, per il 74% di essi permette a chi lo utilizza di focalizzarsi su lavori maggiormente gratificanti, mentre il 77% riconosce come si perda meno tempo in ricerche di informazioni ed esempi. In questo modo si riduce e al contempo si personalizza l’attività umana, ottimizzando così il tempo di azione in un rapporto idilliaco uomo macchina, da qui il claim “human to machine”.

EOS Solutions al servizio della sostenibilità “a tutti i livelli, in tutti i processi e a tutti i costi”

Il futuro dell’Intelligenza artificiale nella ricetta sposata da EOS e Microsoft si può riassumere in tre grandi goal: produttività, creatività e miglioramento delle competenze. A questo si aggiunge la sostenibilità, a tutti i livelli e in tutti i processi. Tutte le aziende sono obbligate ad adottare gli standard EFRAG (European Financial Reporting Advisory Group) ente di natura tecnica che si occupa dei principi contabili a livello internazionale. La direttiva CSRD (Corporate Sustainability Reporting Directive), in linea con gli EFRAG, richiede alle aziende di riferire sull’impatto delle attività aziendali sull’ambiente e sulla società e richiede la revisione delle informazioni riportate. Di fatto tutte le società dovranno fornire informazioni sulla sostenibilità o perché operanti all’interno di una determinata supply chain o su richiesta del sistema finanziario. Si passa dalle attuali 11700 company a circa 49 mila, oltre 4150 quelle interessate in Italia dal “reporting di sostenibilità”. EOS si colloca perfettamente a monte e a valle di questo cambiamento epocale, politico-aziendale e culturale, offrendo la possibilità di calcolare l’impatto di qualunque azienda e optando, anche internamente, per scelte sostenibili, come il progetto Treedom in cui nell’ultimo anno sono stati piantati oltre 130 alberi, uno per ogni nuovo dipendente o cliente, per compensare CO2 e promuovere una cultura della sostenibilità condivisa.

«Oggi è un’occasione unica per divulgare i passi che muoviamo quotidianamente insieme a Microsoft in quella che abbiamo ribattezzato l’AI Age – commenta Günther Lobis, CEO di EOS Solutions Group e, presentando la Carbon Footprint by EOS, aggiunge – EOS Solutions, insieme a Microsoft, sposa ovviamente anche la rivoluzione sostenibile con una serie di azioni a tutti i livelli per raggiungere gli obiettivi più virtuosi, prima delle scadenze fissate a livello politico. Tra i vantaggi più importanti del nostro approccio comune spicca, ad esempio, il minor impiego di risorse energetiche, ad esempio, reso possibile dai servizi cloud di Microsoft, progettati secondo logiche di sostenibilità e circular economy, che a livello globale riutilizzano il 78% dei componenti a fine vita e il cui restante 22% è riciclato».