24 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

LA MILANESIANA 2023

Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia Teatro Diritto Economia Sport Fumetto

Ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi

Il 24 maggio al DG MARTINI® di Milano

ore 19.00

Dialogo e letture di

EDWARD ENNINFUL

Editor in Chief di British Vogue e European Editorial Director di Vogue

Vincitore del British Fashion Awards for Leader of Change 2021

FRA I PIÙ IMPORTANTI ARTEFICI DEL CAMBIAMENTO NEL MONDO DEL FASHION

FRANCESCA RAGAZZI

LUKE LEITCH

Concerto di GILE BAE

LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, arriva il 24 maggio al DG Martini® di Milano, in collaborazione con DOLCE&GABBANA, con ospite speciale EDWARD ENNINFUL, Editor in Chief di British Vogue e European Editorial Director di Vogue, vincitore del British Fashion Awards for Leader of Change 2021, il cui nuovo libro “A Visible Man” è in uscita in Italia il 23 maggio per Baldini+Castoldi.

L’appuntamento comincia alle ore 19.00. Edward Enninful dialogherà con Francesca Ragazzi, Head of Editorial Content di Vogue Italia, e Luke Leitch, autore e giornalista di moda.

Edward Enninful, Direttore di British Vogue dal 2017, campione dell’inclusione da sempre, si è imposto a livello mondiale fra i più importanti artefici del cambiamento nel mondo del fashion e con “A Visible Man” ha ripercorso questo viaggio sorprendente. Grazie al suo estro e alla sua capacità di precorrere i tempi, ha creato una moda inclusiva e sulle copertine di Vogue sono comparse figure nuove, operatori del primo soccorso, anziani, attivisti per i diritti civili, stilisti e fotografi capaci di mutare le prospettive e ampliare il ventaglio delle possibilità concesse alla moda.

L’incontro sarà impreziosito dalla proiezione di estratti del film di Alec Maxwell, marito di Enninful, per KLOSS films, che vede tra i protagonisti Kate Moss, Gemma Chan, Sienna Miller e molti altri personaggi famosi che interpretano un passaggio del libro “A Visible Man”.

La serata si conclude con il concerto della pianista olandese Gile Bae.

Introduce Elisabetta Sgarbi.

Ingresso gratuito su prenotazione www.eventbrite.it/e/biglietti-edward-enninful-un-uomo-visibile-622505088477?aff=ebdsoporgprofile

Edward Enninful

Edward Enninful è Editor in Chief di British Vogue e European Editorial Director di Vogue. Ha assunto la carica di Direttore di British Vogue nell’agosto 2017 e nel dicembre 2020 è stato promosso a direttore editoriale europeo di Vogue. In precedenza, è stato direttore creativo e della moda della rivista americana W. La sua esperienza come redattore di moda risale al 1991 quando, all’età di 19 anni, è stato nominato Fashion Director della testata britannica d’avanguardia i-D, posizione che ha ricoperto per oltre 20 anni. Tra il 1998 e il 2011 ha collaborato a lungo con Vogue America e Vogue Italia. Nato in Ghana 51 anni fa, uno di sei figli, Enninful è arrivato a Londra da bambino. Si è interessato alla moda da adolescente, quando è stato notato come modello di moda. Ha dimostrato un talento per lo styling della moda che ha portato l’allora direttore di I-D, Terry Jones, a nominare Enninful direttore della moda della rivista, il più giovane del settore. Ha frequentato la Goldsmith’s University of London, nota per i suoi programmi artistici, ma l’ha lasciata prima della laurea per dedicarsi a tempo pieno alla moda. Nel 2014 è stato nominato creatore di moda dell’anno dal British Fashion Council, nel 2016 è stato insignito di un OBE per i servizi resi alla diversità nell’industria della moda e nel 2018 ha ricevuto il Media Award dal Council of Fashion Designers America e il PPA Chairman’s Award per la sua straordinaria carriera. Nel 2019, Enninful è stato premiato ai Fashion Media Awards, è stato nominato dall’Evening Standard tra i 20 londinesi più influenti e ha ricevuto il Business of Fashion Global VOICES Award. Nel 2020, Edward ha ricevuto il People Honouree Award ai Fashion Awards 2020 del British Fashion Council per il suo eccezionale contributo alla diversità. Nel 2021 il British Fashion Council ha premiato Enninful ai Fashion Awards come uno dei suoi Leaders of Change. Nell’ottobre 2021, Edward è stato nominato Ambasciatore globale del Prince’s Trust Group durante una cena organizzata dal Principe di Galles. Ai British LGBT Awards del giugno 2022 Enninful ha ricevuto il premio Global Media Trailblazer e nel 2023 ha ricevuto il Game Changer Award ai Green Carpet Fashion Awards. La sua autobiografia, A Visible Man, è stato pubblicato nel settembre 2022 ed è diventato un Sunday Times Bestseller.

Francesca Ragazzi

Francesca Ragazzi è Head of Editorial Content di Vogue Italia, scelta da Condé Nast e Anna Wintour per supervisionare le operazioni editoriali, la strategia e la visione del brand. Dopo aver completato gli studi in Lettere Moderne all’Università Sorbona di Parigi, Ragazzi ha iniziato la sua carriera presso la sede parigina di Vogue Italia nel 2010, prima come stagista, poi come corrispondente. Orientata all’internazionalità nella vita professionale e privata, è passata agli uffici di Vogue US a Parigi come European Fashion Associate, per poi trasferirsi alla sede centrale di New York come Fashion Market Editor. In 11 anni di carriera in Condé Nast, ha raccolto le conoscenze sia di Vogue Italia che di Vogue US armonizzando le conoscenze acquisite dai due mondi di cui ha fatto parte e coordinando la sinergia e il dialogo tra i principali partner della moda e i creativi.

Luke Leitch

Luke Leitch, nato a Londra, è stato redattore di Style.Com e successivamente di Vogue Runway dal 2014. È anche capo corrispondente internazionale di Vogue Business e collaboratore di Vogue Italia. Di base tra Milano e Londra, ha scritto per testate come Corriere Della Sera, Wall Street Journal, Economist e Financial Times. Prima di diventare giornalista di moda, Luke è stato Deputy Features Editor del quotidiano The Times di Londra. Ha anche trascorso sei anni come corrispondente per le arti del The Evening Standard di Londra. Considera questa prima esperienza di lavoro come una formazione inestimabile per comprendere la sfaccettata e infinitamente stimolante arena della moda.

Gile Bae

Gile Bae (Rotterdam, 1994), Bösendorfer Artist dal 2018, debutta al pianoforte in Corea del Sud a soli 5 anni. A 6 anni studia al Conservatorio Reale de L’Aia con Marlies van Gent. Ha vinto numerosi premi prestigiosi tra cui il Primo premio al Concorso Internazionale Steinway&Sons. Si è esibita sotto la direzione di Vladimir Ashkenazy e Fabio Luisi e ha suonato diverse volte con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai al Teatro Coccia di Novara e al Teatro Abbado a Ferrara, e con l’Armenian State Symphony Orchestra al Royal Opera House di Muscat (Oman). Concerti per la Famiglia Reale olandese, il Presidente della Repubblica di Malta e per Aung San Suu Kyi, Nobel per la Pace. Ha partecipato al Festival MITO e a diverse edizioni de La Milanesiana. Su invito di Sir András Schiff ha suonato al Klavier Festival Ruhr e partecipato al progetto “Building Bridges”, nella stagione 2020/2021 in diverse sale europee tra cui De Singel di Anversa, Beethoven-Haus di Bonn e Konzerthaus di Berlino. Gile Bae ha registrato le Variazione Goldberg di J.S.Bach con l’etichetta Foné.

Elisabetta Sgarbi

Dopo 25 anni come editor e Direttore editoriale della casa editrice Bompiani, ha fondato nel novembre 2015, assieme ad altri autori tra cui Umberto Eco, Mario Andreose ed Eugenio Lio, La nave di Teseo Editore, di cui è Direttore generale e Direttore editoriale. È Presidente di Baldini+Castoldi e Oblomov Edizioni e Direttore responsabile della rivista “linus”. Ha ideato, e da 24 anni ne è Direttore artistico, il Festival Internazionale La Milanesiana – Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia Teatro Diritto Economia Sport Fumetto e “linus – Festival del Fumetto”, giunto alla seconda edizione. Dal 1999 dirige e produce i suoi lavori cinematografici, presentati nei più importanti Festival internazionali del cinema. Nel 2020 ha presentato alla Mostra del Cinema di Venezia un film sul gruppo musicale Extraliscio, dal titolo Extraliscio – Punk da balera. Il film ha ricevuto il Premio Siae al talento creativo e il Premio FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essais. Il suo film più recente è Nino Migliori. Viaggio intorno alla mia stanza, realizzato nel 2022, che è stato premiato ai Nastri d’Argento, presentato al Festival del Cinema di Roma. Nel 2020 ha fondato la Betty Wrong Edizioni musicali che ha esordito producendo il doppio album degli Extraliscio È bello perdersi, che include il singolo presentato al 71^ Festival di Sanremo, Bianca Luce Nera. Nel 2022 ha pubblicato insieme a Margutta 86 il singolo È così di Luca Barbarossa e Extraliscio, seguito dall’album di Extraliscio Romantic Robot. È Presidente della Fondazione Elisabetta Sgarbi che promuove la lettura, la diffusione della cultura e della conoscenza dell’arte. È membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione Paulo Coelho, con sede a Ginevra. È membro, su nomina del Pontefice Francesco I, della Pontificia Accademia delle Arti e delle Scienze.

La 24esima edizione de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, dopo l’anteprima ad aprile con Quentin Tarantino in libreria, attraversa dal 22 maggio al 27 luglio ben 23 città italiane in 7 diverse regioni, con oltre 60 incontri ed eventi e più di 200 ospiti italiani e internazionali provenienti da diverse discipline.

Un festival di respiro internazionale che promuove il dialogo tra le arti e tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia, sport, fumetto.

Il tema di questa 24esima edizione è RITORNI, ispirato dallo scrittore nigeriano, Ben Okri. Un tema-mondo per interpretare la cronaca attuale (chi lascia la propria terra sperando di non farci più ritorno, chi parte sognando di tornarci), che abbraccia anche altri nuclei tematici: il rapporto con la natura, quello con l’intelligenza artificiale e quello tra genitori e figli.

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli che in onore del nuovo tema l’ha raffigurata avvolta in un uroboro verde, ideale unione tra il tema della Natura e quello del Ritorno.

I Premi de La Milanesiana 2023:

Premio Rosa d’oro della Milanesiana a Abdulrazak Gurnah

Premio SIAE / La Milanesiana a Zerocalcare

Premio Jean-Claude e Nicky Fasquelle / La Milanesiana a Joël Dicker

Premio Omaggio al Maestro / La Milanesiana a Quentin Tarantino e Fatih Akin

La Milanesiana è organizzata da Imarts International Music and Arts e Fondazione Elisabetta Sgarbi, con il Patrocinio del Comune di Milano e con il contributo di Regione Lombardia.

Radio 24 per il primo anno è media partner del festival.

Main Sponsor de La Milanesiana: A2A, Ealixir, Fondazione Cariplo, Comune di Bormio, Rotary Club Bormio Contea, Comune di Livigno, Comune di Ascoli Piceno, Regione Marche, Intesa Sanpaolo, Volvo, ENEL, FNM, Milano Serravalle – Milano Tangenziali, Grafica Veneta.

Partner de La Milanesiana: Regione Emilia-Romagna, APT Regione Emilia-Romagna, Almo Collegio Borromeo, Fondazione Banca Popolare di Milano, Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Anna Meyer, Dolce&Gabbana, Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo, La Venaria Reale, Residenze Reali Sabaude Piemonte, Fondazione AEM, MM Spa, Nazione Verde, LCA – Studio Legale, pba, Gerardo Sacco, Corriere della Sera, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Damman Frères, Regas, Step, Albarella SRL, Galleria Vik Milano.

La Milanesiana ringrazia: Comune di Seregno, Comune di Alessandria, Comune di Sondrio, Comune di Bassano del Grappa, Comune di Bagnacavallo, Comune di Bertinoro, Comune di Longiano, Comune di San Mauro Pascoli, Comune di Cervia, Comune di Gatteo a Mare, Visit Romagna, Comune di Busseto, Comune di Merano, Provincia di Sondrio, Comune di Vicenza, Comune di Firenze, Anteo, Spazio Teatro No’hma, Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, Teatro Franco Parenti, Teatro Menotti, Teatro Oscar, Camera di Commercio delle Marche, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Musei Civici di Ascoli Piceno, Fondazione Elisabetta Sgarbi, Fondazione Cavallini Sgarbi, Betty Wrong, Libreria di Quartiere, Fondazione Corriere della Sera, Francesca Filauri – Circolo Cultural-mente Insieme, Fainplast SRL, Piergaetano Marchetti, Broker Insurance Group, Audio Visual Advanced Art S.r.l, Netphilo Publishing, Toffoletto De Luca Tamajo Studio Legale, Studio Volpatti, Attilio Ventura, Salone Internazionale del Libro di Torino, Bookcity Milano, La Feltrinelli, Librerie Mondadori, A+G Design, Galleria Ceribelli, Kinéo, Ornella Bramani, Errestampa, Franciacorta, Banca Popolare di Sondrio, BIM, Pro Valtellina Onlus, SEV – Società Economica Valtellinese, Lions Clubs International, Assicurazioni Schena – Banca Generali Private, acinque, Alta Valtellina, Bormio Servizi, Parco Nazionale dello Stelvio, Bormio Marketing, Edison S.p.A., Levissima, Rotary Club Milano Precotto San Michele, Cenacolo Artom.