24 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Culatello di Zibello uno su 4 viene venduto all’estero

Culatello di Zibello DOP: nel 2022 si registrano ottime performance con un +5,87% di produzione e un fatturato al consumo che supera i 25 milioni di euro.

Un culatello su 4 viene venduto all’estero.

Ottime le performance del Culatello di Zibello sul mercato: nel 2022 la produzione è stata di 102.591 Culatelli (+ 5,87% rispetto all’anno precedente) per un fatturato al consumo del comparto pari a 25,2 milioni di euro, con un incremento superiore al 5% rispetto al 2021. La quota export è del 25%, i Paesi UE e la Svizzera si confermano come principali aree di destinazione. Uno dei trend più significativi è dato dal successo del pre-affettato, con oltre 1,27 milioni di vaschette prodotte: l’anno scorso i Culatelli di Zibello DOP destinati all’affettamento sono stati pari al 41,5% del totale. Nel 2022, il numero dei Culatelli introdotti nel ciclo produttivo è cresciuto del 5,87% rispetto all’anno precedente. Questi i dati più che ragguardevoli evidenziati dal Consorzio di Tutela del Culatello di Zibello.

Parma, 9 marzo 2023 – Il comparto del Culatello di Zibello DOP, che riunisce 23 produttori, per circa 250 occupati tra addetti diretti e lavoratori legati all’indotto, si conferma in ottima salute: secondo i dati diffusi dal Consorzio di Tutela nel 2022 i Culatelli di Zibello avviati alla produzione tutelata che certifica la DOP sono stati 102.591, con un incremento del 5,87% rispetto al precedente anno. Ammonta a 25,2 milioni di euro, il fatturato al consumo.

“Il culatello di Zibello DOP – dichiara con soddisfazione Romeo Gualerzi, Presidente del Consorzio di Tutela – prosegue nella sua affermazione di prodotto di eccellenza grazie agli apprezzamenti e ai successi che riscuote dal mercato pur confermandosi prodotto di nicchia. Nel 2022 registriamo una crescita a valore che sfiora il 6%: ottime le performance del pre-affettato che ci ha permesso una maggiore penetrazione del prodotto nelle catene retailer”.

I dati diffusi dal Consorzio di Tutela del Culatello di Zibello DOP certificano che, nel 2022, i Culatelli destinati all’affettamento sono stati 40.171, pari al 41,5% della produzione annuale. Soltanto dieci anni fa, nel 2013, questa percentuale era ferma all’5,6%. Al consumo, nel 2022, il segmento del pre-affettato incide per un valore di 10,8 milioni di euro. Lo scorso anno, le vaschette di Culatello di Zibello DOP immesse sul mercato sono state 1,27 milioni.

Il canale di commercializzazione principale del Culatello di Zibello DOP si conferma quello del normal trade, con una quota pari al 60% del comparto. La grande distribuzione organizzata rappresenta il restante 40%. La quota export si attesta su un 25% del totale del mercato. I Paesi dell’area UE (in primis Francia e Germania), insieme con la Svizzera, rappresentano l’88% dell’export del Culatello di Zibello DOP. Seguono Nord America, con Canada e Stati Uniti, il Giappone, l’Oriente e il Regno Unito.