1 Ottobre 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

SOUNDTRACKS AL FESTIVAL FILOSOFIA CON “IL SEGNO DI ZORRO”

Sabato 17 settembre, a Palazzo Santa Margherita, il live dei musicisti del laboratorio di sonorizzazione live di film accompagnati da Xabier Iriondo. Ingresso libero
Tornano anche quest’anno, all’interno del programma creativo del Festival Filosofia, le sonorizzazioni dal vivo di “Soundtracks – Musica da film”, il percorso di residenza artistica promosso da Centro musica del Comune di Modena che nei mesi scorsi ha permesso a cinque giovani la possibilità di sviluppare un’esperienza di alto profilo con tutor selezionati fra musicisti di calibro nazionale, come Xabier Iriondo, sui temi artistici dell’integrazione tra linguaggi musicali e cinematografi. Il concerto in programma sabato 17 settembre alle 21, nella tradizionale cornice del chiostro di Palazzo Santa Margherita in corso Canalgrande 103, è incentrato sulla pellicola “Il segno di Zorro” (Fred Niblo, 1920). L’ingresso è libero.

Primo film in assoluto incentrato sul personaggio di Zorro, l’opera riprende la storia narrata nel primo romanzo in cui compare il personaggio, “La maledizione di Capistrano” di Johnston McCulley; protagonista è Douglas Fairbanks, interprete – nel ruolo dell’eroe cavalleresco – di numerosi film d’avventura del cinema muto. La pellicola, quindi, sarà sonorizzata dal vivo dagli artisti del progetto “Soundtracks 2022”: Alessandro De Lorenzi (chitarra), Elettra Fadda (clarinetto), Stefano Marzocchi (batteria), Valentina Samberisi (elettronica) e Patrizio Rossi (basso). Ad accompagnare i musicisti sul palco e nella scrittura delle musiche sarà lo special guest Xabier Iriondo, promotore di alcuni dei progetti musicali più avventurosi concepiti negli ultimi vent’anni in Italia.

Chitarrista degli Afterhours e manipolatore sonoro, oltre all’attività di studio e dal vivo con numero progetti musicali (Tasaday, A short apnea e Uncode duello, Six minute war madness e Buñuel), dal 2001 ha iniziato a esplorare le possibilità timbriche e performative offerte da alcuni strumenti autocostruiti e dal loro incontro con musica elettronica, field recordings e strumenti elettroacustici. Iriondo, inoltre, ha suonato dal vivo e collaborato in studio con artisti come Damo Suzuki, Zu, Peter Brotzmann, Greg Dulli, Pierpaolo Capovilla, Stefano Pilia, Mark Lanegan, Vincenzo Vasi, Verdena, Nic Chester, Andrea Belfi, Nicola Ratti e Antonio Gramentieri.

Soundtracks rientra nell’ambito del progetto “Sonda music sharing” finanziato dalla legge musica 2/2018 Regione Emilia Romagna (online: sonda.comune.modena.it). Informazioni al telefono (059 2034810), via mail (centro.musica@comune.modena.it) e sul web (www.musicplus.it).