28 Novembre 2022

Zarabazà

Solo buone notizie

Sì del ministero della Cultura per la nuova illuminazione al Teatro Greco di Siracusa

Progetto per la nuova illuminazione al Teatro Greco di Siracusa

Sì del ministero della Cultura allo stanziamento di 650 mila euro

Il ministero della Cultura ha dato il via libera al finanziamento del progetto per l’efficientamento energetico del Teatro Greco. 

Il progetto curato e presentato dalla Fondazione INDA, grazie alla sinergia con il Comune di Siracusa, la Sovrintendenza ai Beni culturali e ambientali di Siracusa e il Parco Archeologico e paesaggistico di Siracusa, Eloro, Villa del Tellaro e Akrai, ha ottenuto uno stanziamento di 650 mila euro nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Misura 1 “Patrimonio culturale per la prossima generazione”, Investimento 1.3: Migliorare l’efficienza energetica di cinema, teatri e musei).

L’intervento prevede la fornitura e la posa in opera delle opere impiantistiche funzionali all’utilizzo del Teatro Greco e in particolare all’impianto elettrico e di illuminazione con l’obiettivo di ridurre il consumo energetico, migliorare la fruibilità del monumento e consentire alla Fondazione INDA di dotarsi di attrezzature di ultima generazione per le rappresentazioni classiche che ogni anno richiamano migliaia di spettatori da tutto il mondo.

Il progetto, in particolare, riguarda la sostituzione dell’attuale sistema di illuminazione teatrale (corpi illuminanti, luci di scena, luci di spettacolo) con uno nuovo caratterizzato da elementi a elevato risparmio energetico, automatizzati e gestibili da remoto, dotati di maggiore perfomance e facilmente adattabili alle differenti esigenze richieste di volta in volta dagli spettacoli.

L’utilizzo di elementi a LED di ultima generazione, intercambiabili e funzionanti anche in bluetooth, secondo quanto previsto dal progetto, permetterà un risparmio energetico consistente, pari a 152 kilowattora per tutto il periodo delle rappresentazioni classiche, con una rilevante riduzione anche di emissioni di anidride carbonica nell’aria.

I vantaggi non riguardano però solo la stagione teatrale perché, grazie al finanziamento ottenuto dalla Fondazione INDA e alla nuova illuminazione pensata nel rispetto di uno dei monumenti più importanti al mondo, il Teatro Greco potrà essere fruibile 12 mesi l’anno da turisti e visitatori sia nelle ore diurne che nelle ore serali.

“Una volta realizzata, l’opera permetterà la piena fruizione anche serale dell’intera area – ha dichiarato Francesco Italia, sindaco di Siracusa e presidente della Fondazione INDA -. E questa nuova possibilità sarà sicuramente molto apprezzata dai nostri ospiti soprattutto nel periodo estivo. Si tratta di un intervento molto importante al quale si è lavorato sinergicamente e che costituisce un’ulteriore opportunità di fruizione di una delle più importanti aree archeologiche del mondo”.

“Le tecnologie di ultima generazione incontrano uno dei monumenti più antichi del Paese – dichiara il sovrintendente Antonio Calbi –. Grazie al nuovo impianto il Teatro Greco sarà fruibile in maggiore sicurezza e nella completa leggibilità del suo valore architettonico, mentre i registi potranno realizzare al meglio le loro visioni con tecnologie che consentono di disegnare le luci per gli spettacoli con un ventaglio infinito di possibilità e sfumature, valorizzando al massimo l’arte dell’attore e della parola su si fondava il teatro antico”.