23 Maggio 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Intervista ad Asia, soli 16 anni e talento da vendere!

Asia Antonietti, nome d’arte di Asia, ha solo 16 anni. Il suo ultimo singolo “Lo faccio per me” racconta un percorso di crescita personale e di libertà di essere.

Asia in questo brano spiega che non ha bisogno del via libera degli altri per fare, dire ed agire perché dentro di lei c’è un’armonia che riesce a provare anche da sola, senza essere ostacolata dai giudizi altrui.

Noi di Zarabazà, colpiti dalla sua profondità, abbiamo voluto conoscere meglio questa giovane artista.

Ciao Asia! Raccontaci chi sei in tre pregi e tre difetti

Se dovessi scegliere tre pregi direi: generosa, solare e determinata mentre tre difetti: lunatica, disordinata e testarda.

Come è il tuo rapporto con la scuola? Ti piace quello che studi?

Il mio indirizzo scolastico è Liceo economico sociale e se devo essere sincera non lo amo particolarmente.

Ci sono degli ostacoli che hai dovuto superare durante il tuo percorso artistico?

Sì, ricordo che durante un live, mentre suonavano i musicisti dal vivo, sono andata fuori tempo ma non ho mollato e sono andata avanti lo stesso. Alla fine è stata una bella esibizione. Altre situazioni impegnative per me arrivano quando ho dei cali emotivi che mi causano stress; un esempio è durante le riprese dei videoclip.

Hai un motto che segui?

Se tu ci credi fallo, molti avranno da ridire ma tu fallo lo stesso.

Hai un idolo?

Emma Marrone

Cosa sognavi da piccola? Volevi fare la cantante?

Sì, ho sempre sognato di cantare. Da piccolissima, all’età di un anno, prendevo il microfono di mio papà che amava cantare ed iniziavo a balbettare qualcosa nel tentativo di cantare. Ricordo inoltre che cantavo davanti a mia nonna facendo finta di essere una cantante famosa e all’età di otto anni ho iniziato a studiare canto.

Come hai vissuto la pandemia da Covid-19?

Direi per la maggior parte del tempo bene. Eravamo io e mia mamma in una casetta minuscola: finalmente l’occasione di stare insieme per tanto tempo io e lei. In quel periodo ho fatto molte amicizie online con dei miei coetanei, ho visto le mie serie tv preferite, ho contato e ho scritto testi. Ho condiviso bei momenti di gioco con mia mamma ma anche di confronto, ho iniziato una terapia per superare i miei attacchi di ansia e soprattutto ho apprezzato quanto di più semplice abbiamo intorno a noi; un esempio è fare in libertà una semplice passeggiata.

Quali sono i tuoi programmi futuri?

Continuare con la musica e di fatto sto lavorando a nuovi progetti musicali. Poi chissà.. presentare un mio progetto a Sanremo e iniziare a fare live!