14 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

Rocco Giocattoli con Peter Pan per l’iniziativa Settembre d’Oro

Il 26 settembre dalle ore 21:00 Peter Pan illuminerà il Colosseo, per portare un messaggio di speranza a tutti i bambini che lottano contro il cancro. In occasione del Settembre d’Oro, mese dell’oncologia pediatrica, anche quest’anno l’Anfiteatro Flavio – assieme agli altri monumenti più famosi al mondo – risplenderà di luce dorata e resterà illuminato fino alla mezzanotte.

Rocco Giocattoli, sostenitore di Peter Pan, contribuisce a questa iniziativa attraverso una forte campagna di comunicazione, sui canali web e social dell’azienda, accompagnata da spot audio e video all’interno dei negozi. Inoltre, in tutti i punti vendita i clienti saranno omaggiati dei tatuaggi reversibili con il Nastrino d’Oro, simbolo della lotta al cancro infantile: chi deciderà di portarlo sulla propria pelle, riconoscerà apertamente il coraggio, la forza e la resilienza di tutti i bambini e gli adolescenti che lottano contro la malattia.

Siamo dalla parte dei più piccoli e delle loro famiglie sempre, ancor più se stanno vivendo momenti difficili della loro vita – sottolinea Marco D’Alessandris, AD di Rocco Giocattoli, storica azienda che da quasi 60 anni accompagna l’infanzia e l’adolescenza di diverse generazioni nelle attività ludiche. Dal Progetto Adozione Ludoteche alle altre iniziative promosse da Peter Pan vogliamo essere al fianco dell’Associazione anche in questa occasione, sostenendo il Settembre d’Oro”.

Settembre è il mese dedicato alla sensibilizzazione sulle tematiche dell’oncologia pediatrica. In tutto il mondo vengono illuminati di luce dorata centinaia di monumenti e luoghi di interesse – dichiara Roberto Mainiero Presidente di Peter Pan. L’oro è il simbolo della lotta al cancro infantile, il simbolo della forza, del coraggio e della resilienza dei bambini guerrieri. Dalle cascate del Niagara al Taj Mahal, dal Colosseo alla Sydney Opera House, porteremo l’oro davvero in tutto il mondo. E questo grazie anche al sostegno di tutti coloro che ci sostengono”.

Il cancro in età pediatrica: si tratta di una malattia curabile, ma rappresenta ancora nel mondo occidentale la prima causa di morte per malattia in età pediatrica (si stima che solo in Italia vengano effettuate circa 2200 nuove diagnosi ogni anno). Un bambino su 5 in media non sopravvive, mentre anche tra i guariti circa i due terzi saranno soggetti a pesanti effetti collaterali a causa delle terapie: molti farmaci infatti sono farmaci creati per gli adulti che vengono usati in misura ridotta per i bambini. Obiettivo della campagna è anche quella di stimolare le aziende farmaceutiche sulla necessità di sviluppare più farmaci pediatrici che possono significare meno effetti collaterali a lungo termine.