23 Settembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

UniCredit Start Lab: proclamati i migliori innovatori dell’edizione 2021

Sono stati proclamati in questi giorni i vincitori dell’edizione 2021 di UniCredit Start Lab, la piattaforma di business rivolta alle startup e PMI innovative italiane “Tech” ad alto potenziale, operanti nei settori Life Science, Clean Tech, Digital ed Innovative Made in Italy. Circa 700 le candidature giunte da neo-imprenditori operanti su tutto il territorio nazionale e selezionati da commissioni formate da professionisti e rappresentanti di aziende leader di settore.

Per la categoria Life Scienceprima classificata è risultata la start up PerFormS di Modena che ha sviluppato il primo farmaco alternativo ai farmaci cortisonici per il trattamento a lungo termine della psoriasi. Nella categoria Clean Tech, è la start up di Padova NEXT (by GetPlus) ad aggiudicarsi la prima posizione grazie alla progettazione e allo sviluppo di un veicolo modulare intelligente che può essere usato come auto condivisa o taxi, ma anche come autobus, furgone per le consegne dell’ultimo miglio o camion per le lunghe distanze. Per la categoria Innovative Made in Italyprima classificata è la start up L’Orto di Jack di Milanoche ha sviluppato una piattaforma per favorire l’acquisto e approvvigionamento di frutta e verdura in modalità digitale. Per la categoria Digital, prima classificata è Coloombus di Palermo che offre una piattaforma digitale per ottimizzare i processi delle spedizioni merci, nazionali e internazionali

Questa edizione ha visto inoltre l’esordio di una nuova categoria, l’Impact Innovation, dedicata a progetti e soluzioni innovativi in tema di sostenibilità ambientale e sociale: ad aggiudicarsi il primo premio in questa sezione è stata la start up napoletana Unobravo che ha strutturato una piattaforma online che consente di mettere in contatto virtualmente gli utenti con selezionati professionisti in psicologia e psicoterapia.

Alle cinque aziende prime classificate UniCredit assegna un riconoscimento di 10.000 euro. Tutte le 55 aziende selezionate accedono inoltre a specifici servizi ed opportunità della piattaforma di business di UniCredit Start Lab fra cui: la possibilità di partecipare ad incontri con aziende Corporate clienti di UniCredit per valutare possibili partnership commerciali, industriali o tecnologiche; la possibilità di entrare in contatto con potenziali investitori, anche internazionali, in eventi dedicati; training manageriale di alto livello, tramite la Startup Academy e workshop tematici; il programma di Mentorshippersonalizzato con professionisti, consulenti, imprenditori e partner di UniCredit per confronti periodici su aspetti strategici e di crescita aziendale; ed, infine, l’assegnazione di un gestore UniCredit dedicato al supporto alla crescita.

Andrea Casini, Responsabile Imprese di ^ Italia, afferma: “Nonostante l’attuale difficile congiuntura, si conferma la dinamicità del fenomeno delle start up innovative in Italia, che hanno superato la soglia delle 13.700 imprese iscritte al Registro speciale, in aumento del 15% rispetto alla fine del 2020. La capacità di adattamento e il potenziale di innovazione che caratterizzano queste imprese possono rappresentare un valore aggiunto in un contesto mai sperimentato prima, come quello attuale, pesantemente condizionato dall’emergenza Covid-19. Obiettivo di UniCredit è continuare a incoraggiare l’innovazione tecnologica e la creazione di nuove imprese innovative anche in questa difficile fase dell’economia, rafforzando così un ecosistema virtuoso che, grazie a processi di Open Innovation, può alzare il tasso di innovazione del Paese. Con UniCredit Start Lab negli ultimi 8 anni abbiamo analizzato più di 6.000 progetti imprenditoriali di nuova generazione e accompagnato oltre 400 start up verso percorsi di crescita, raggiungendo in Italia una quota di mercato pari al 20% tra le start up e le PMI innovative che ci consente di avere un punto di osservazione privilegiato sull’innovazione in Italia”.