Luglio 26, 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Un “museo umano” che prende vita al tramonto nel cuore del Parco Alessandrino

FUORI PROGRAMMA
festival internazionale di danza contemporanea
VI edizione
(fino al 15 luglio)

presenta

BALLETTO CIVILE
M.A.D.

Vincitore del Premio Rete Critica 2020

28 e 29 giugno, ore 20,15
Parco Alessandrino – ROMA

Lo spettacolo sarà preceduto, alle ore 19,  da un incontro dal titolo
Una notte al museo/speciale MAD
e sarà seguito, alle ore 22, da un incontro di discussione sullo spettacolo.
Entrambi gli incontri sono a cura di Casa dello Spettatore.

“Guardate questo spettacolo come dei giganti, ci avete tra le mani, la nostra casetta d’arte è fragile e ci separa da voi solo una parete sottile, ci colga con amore e sia lieve il vostro sguardo.” (Balletto Civile)

Dopo l’apertura del festival con il progetto Tempi Moderni di Roberto Castello, il secondo appuntamento di Fuori Programma 2021 – il festival internazionale di danza contemporanea della Capitale diretto da Valentina Marini che fino al 15 luglio ospita artisti nazionali e internazionali per animare gli spazi del Quarticciolo e del Teatro India – è una nuova occasione per fare ulteriore esperienza di spazi non convenzionali e celebrare la corporeità rimossa dalla pandemia.

Il 28 e 29 giugno ci si immerge nel verde urbano del Parco Alessandrino per M.A.D., progetto site specific di Balletto Civile, collettivo nomade di performer che ritorna per il secondo anno consecutivo a FP, dopo il successo riscontrato nella scorsa edizione. Diretto da Michela Lucenti che firma anche le coreografie, M.A.D. (Museo Antropologico del Danzatore) è un percorso a tappe in cui il pubblico, all’imbrunire, verrà guidato dalla drammaturgia di personaggi/performer: i corpi dei danzatori/attori – ognuno isolato nel proprio micromondo e protagonista del proprio capitolo fisico – sono racchiusi in uno spazio protetto, a metà tra una teca e una serra, al tempo stesso protezione dal mondo esterno e lente di ingrandimento di un immaginario. “Ogni capitolo offre una detonazione. Ogni capitolo è un tentativo d’ esposizione, un pezzo unico.”

Ad accomunare le diverse storie e canti di ogni teca, un disegno sonoro che diventa preghiera laica da recitare in questa sorta di museo di uomini e donne che hanno dedicato il loro corpo al lavoro sacro della Danza.

Cie.Linga „Flow“. ch: Katarzyna Gdaniec Bühne : Marco Cantalupo

“Balletto Civile torna a donare i corpi allo sguardo. Il “Tutto” ha bisogno di essere “Altrove”, la danza è entrare in un altro mondo, per noi non è il momento di costruire rappresentazioni ma di decostruire la forma mimetica a favore di una forma simbolica. Per noi ora il corpo del danzatore si fa tramite del cambiamento e il suo è un atto di per sé di trasformazione, come sempre tra le righe delle nostre parole e nel sudore dei nostri corpi.”

BALLETTO CIVILE
M.A.D.

coreografia e regia Michela Lucenti
collaborazione creativa Maurizio Camilli, Emanuela Serra, Alessandro Pallecchi
disegno sonoro Guido Affini, Tiziano Scali
interpreti Faustino Blanchut, Maurizio Camilli, Asiz El Youssoufi, Francesco Gabrielli, Maurizio Lucenti, Michela Lucenti, Alessandro Pallecchi, Matteo Principi, Emanuela Serra, Giulia Spattini, Natalia Vallebona.

Una produzione Balletto Civile in coproduzione con Oriente Occidente Dance Festival, Festival Fisiko! Associazione Ultimo Punto/Festival artisti in piazza, Festival Pennabilli
con il contributo di MIC

Vincitore del Premio Rete Critica 2020

FUORI PROGRAMMA 2021

Prodotto da European Dance Alliance/Valentina Marini Management
in collaborazione con Teatro di Roma – Teatro Nazionale e Teatro Biblioteca Quarticciolo

Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE

PARTNER

Accademia Reale di Spagna
Istituto Svizzero
Romaeuropa Festival
Bolzano danza
Civitanova danza
Prospettiva danza
Università La Sapienza
Dominio Pubblico
Casa dello Spettatore
Teatro e Critica
Radio Frammenti
Danzasi

BIGLIETTI

Eventi V Municipio:

Restituzioni Residenze – Teatro Biblioteca Quarticciolo 18, 25 giugno e 2 luglio – 2,00 €
Tempi moderni/Un Dante corretto bravo grazie 23, 24, 25 giugno Cortili Quarticciolo – euro 2,00 € (al posto del corrispettivo del biglietto integrale è richiesta una donazione in accordo con Asinitas & Comunità Educante Quarticciolo)
Mad 28, 29 giugno Parco Alessandrino – 10,00 € – ridotto 7,00 €
Simulacro 2, 3, 4 luglio Parco Alessandrino – 10,00 € – ridotto 7,00 €
Premio Prospettiva Danza 3 luglio Teatro Biblioteca Quarticciolo – ingresso libero

Eventi Teatro India:

Ingresso intero 15,00 € – ridotto 12,00 €
Abbonamento 4 serate 40,00 €
Abbonamento FP Festival (tutti gli eventi di spettacolo) – 50,00 €

Atelier Coreografici Teatro India:

4 laboratori compreso ingresso alle 4 serate al Teatro India – 140,00 € 1 laboratorio compreso 1 ingresso a 1 spettacolo – 40,00 €

Posti contingentati con prenotazione obbligatoria
fuoriprogramma.prenotazioni@gmail.com

LUOGHI

Teatro India
Lungotevere Vittorio Gassman, 1 – Roma

Parco Alessandrino & Cortili del Quarticciolo
Punto di incontro Teatro Biblioteca Quarticciolo, via Ostuni 8 – Roma

INFO

https://www.facebook.com/fuoriprogrammafestival

https://www.instagram.com/fuoriprogrammafestival/www.fuoriprogramma.com

Cie.Linga „Flow“. ch: Katarzyna Gdaniec Bühne : Marco Cantalupo