4 Dicembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Fano e Wissous celebrano il Carnevale con un gemellaggio tra studenti

Fano, 2 giugno 20021 – Ha vissuto il suo atto finale ieri pomeriggio con la consegna degli attestati di partecipazione il progetto culturale che ha coinvolto le città di Fano e Wissous. Un progetto che ha avuto come protagonista il Carnevale e come attori principali l’Ente Carnevalesca, Direzione Didattica Fano-San Lazzaro con le Scuole Primarie “Corridoni” (classi 3^A e 4^A) e “Montessori” (classi 4^A-5^A-4^B-5^B), Amici Senza Frontiere e le Scuole Elementari della città francese.

L’iniziativa ha messo in contatto bambini di nazioni diverse in un periodo in cui purtroppo le distanze si sono accentuate a causa degli effetti della pandemia. Grazie al Carnevale, gli studenti fanesi e francesi hanno dato sfogo alla loro creatività realizzando disegni dedicati alla manifestazione carnascialesca, disegni che poi daranno vita ad una mostra con scambio di elaborati che verranno esposti sia in Italia che in Francia.

Questo gemellaggio si inserisce in un percorso didattico già consolidato, dal titolo “Atelier creativo del Carnevale”, che l’Ente Carnevalesca, grazie alla presidente Maria Flora Giammarioli, Nicola Anselmi (ideatore e promotore) e alla consigliera Romina Paoloni, hanno portato avanti con grande tenacia effettuando degli interessanti laboratori on line con i ragazzi delle scuole.

Ieri l’atto conclusivo con la consegna degli attestati di partecipazione alle classi 3^A e 4^A della Corridoni e 4^A-5^A-4^B-5^B della Montessori. Agli studenti di Wissous gli attestati sono stati spediti mentre a sua volta la scuola francese ha inviato ai pari età fanesi dei diplomi per sancire l’avvenuto gemellaggio. Alla cerimonia hanno partecipato anche il vice sindaco Cristian Fanesi, l’assessore al Turismo Etienn Lucarelli, l’assessore ai Servizi Educativi Samuele Mascarin e il presidente dell’associazione Amici Senza Frontiere Massimiliano Barbadoro.

Oggi pomeriggio alle 18, invece, andrà in scena la prima visita guidata (riservata ad istituzioni e media) ai capannoni dei carri di Carnevale. Visita che sarà effettuata da Manuela Palmucci, accompagnata dal Vulon, durante la quale verrà illustrata la storia della manifestazione e l’arte dei maestri carristi. Per avere informazioni sulla partecipazione alle visite è possibile telefonare al numero 0721.803866 (ente Carnevalesca).