27 Novembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

In libreria le storie di Bertoldo a fumetti

Dopo 50 anni escono finalmente riunite in un unico volume, e alcune delle quali mai pubblicate finora in Italia, le storie a fumetti di Bertoldo disegnate dall’ecclettico pennino di Pinù. Ma andiamo con ordine.
GLI INIZI. Era l’inizio degli anni Settanta quando nell’edizione del Messaggero di Sant’Antonio, dedicata ai connazionali emigrati all’estero, compaiono le prime storie a fumetti di Bertoldo disegnate da Pinù. Un fumetto dunque pensato prevalentemente per un pubblico adulto e per italiani che vivono fuori dal loro paese che, con l’obiettivo di divertire, ha anche quello di raccontare loro l’Italia di quegli anni.
IL PROTAGONISTA. Bertoldo è l’incarnazione dell’uomo semplice e rozzo, ma dall’intelligenza non comune, alle prese col potere e la spesso amara realtà di tutti i giorni. Tuttavia il Bertoldo di Pinù, che pur prende le mosse dal personaggio creato da Giulio Cesare Croce nel ’600, si muove in autonomia con storie proprie che sono il pretesto, giocando con ironia su elementi di voluto anacronismo, per satireggiare il presente (di allora), tratteggiando una realtà colta con un sorriso bonario ma caustico che non è poi cambiata di molto rispetto a oggi.
Ecco allora, a sottolineare l’acume con cui Pinù guardava la quotidianità, che nelle storie di Bertoldo si parla – e si badi che siamo agli inizi degli anni ’70 – di equità fiscale, di ecologia, mafia, crisi energetica, servizi segreti deviati, burocrazia, organizzazione scolastica e perfino di pandemia.
LA SATIRA. La satira non passa di moda e nella lettura ritroviamo occasione di confrontarla con un contesto socio-culturale contemporaneo scoprendo la grande attualità di queste storie a fumetti perché, ahimé, nonostante siano passati 50 anni dalla loro pubblicazione purtroppo molte cose ancora non sono cambiate nella nostra società.
Ma la genialità inventiva di Pinù va sottolineata nella sua abilità di costruire storie che si prestano a più livelli di lettura e così, se i lettori più attempati potranno cogliere tutta una serie di evidenti riferimenti satirici a fatti e personaggi dell’epoca, allo stesso modo le medesime storie si presentano altrettanto fruibili e divertenti anche per un pubblico di giovanissimi che, anche se non possiede le conoscenze del pubblico adulto, riesce comunque a ridere e ad apprezzare le varie gag comiche via via presentate.
L’AUTORE. L’autore è Giuseppe Intini, in arte Pinù, per oltre 30 anni grafico, impaginatore, illustratore e fumettista in forza al Messaggero dei Ragazzi. Pinù nel corso della sua lunga carriera professionale ha realizzato numerose storie a fumetti sia di taglio umoristico sia realistiche e moltissime illustrazioni, collaborando con varie case editrici e numerose testate italiane ed estere tra cui Tiramolla, Più, Prezzemolo, Sonny, Milizia mariana, Il santo dei miracoli.
INFINE. Completano il volume le divertenti avventure a fumetti di due altri personaggi creati da Pinù: Ottavio da Castellana (personaggio creato da Pinù per celebrare il suo paese natale, Castellana Grotte) e Riccio Flint.

Le nuove sottilissime astuzie di Bertoldo e altre piacevoli storie
Curatore: Stefano Intini
Editore: Festina Lente Edizioni
Collana: Piccola biblioteca del sorriso
Anno edizione: 2021
Pagine: 224 p., ill. , Brossura
EAN: 9791280070012