25 Ottobre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Orietta Berti interpreta la sigla di ”LUPIN III”, dal 18 maggio in radio

Arrivato in radio dal 18 maggio “LUPIN III”, sigla del famoso cartone animato, con la splendida interpretazione di ORIETTA BERTI, brano con le musiche di Franco Micalizzi e il testo di Franco Migliacci, disponibile negli store e sulle piattaforme digitali.

“Mi ricordo che molti anni fa – racconta Franco Micalizzi – quando l’editore della allora RCA mi chiese di scrivere la sigla della serie di cartoni animati di LUPIN III dicendomi che pensava ad un bel ‘valzerone’ alla francese, ne fui molto contento poiché è un genere musicale che ho sempre amato, così positivo e romantico pieno di colori dal suono dell’“accordeon” al tempo di valzer così romantico. Due giorni dopo, era una domenica mattina, venivano a pranzo a casa i miei amatissimi genitori, ed aspettandoli, scesi in studio e iniziai a pensare al brano musicale che volevo comporre e, dopo due o tre false partenze, ecco arrivare la cellula giusta, quella che ti fa immediatamente capire che sei in rotta verso il porto che desideri. Credo che tutta l’operazione sia durata una ventina di minuti, trascorsi i quali, il tema di Lupin era finito con mia grande soddisfazione. Grazie, inoltre, all’amico carissimo Franco Migliacci (lui, si, un vero mito del pop Italiano) per aver scritto con grande efficacia il testo che ha molto contribuito al successo. Il tutto si concluse con la versione discografica realizzata in Romagna dalla Famosa orchestra Castellina/Pasi bravissimi e unici nel genere musicale. Quanti messaggi negli anni ho ricevuto da signori quarantenni o giù di lì, che mi ringraziano e mi lodano per aver scritto questo romantico tema che, mi dicono, ha accompagnato tutta la loro infanzia e la loro gioventù. È naturale che quando lo riascoltano la loro mente ritorni a quegli indimenticabili anni innescando quella dolce nostalgia che tutti abbiamo provato in situazioni analoghe. Oggi sono io che vorrei dire loro grazie per le lodi, le belle parole e la considerazione e l’affetto.  E poi cosa dire per l’eccezionale interprete, la bravissima e dolcissima Orietta Berti che ha voluto cantare questo “cult” in maniera stupenda con la sua bella voce davvero unica. Grazie Orietta, nessuno come te poteva riproporre con tanto sentimento e poesia il tema di Lupin Che, mi auguro, ascolteremo per molti anni ancora.”

Il brano è disponibile dal 18 maggio in tutti gli store e le piattaforme su etichetta New Team Music.

Dal 18 maggio in radio “Questo fuoco che brucia dentro noi” il nuovo singolo di Raffaele Moretti, scritto con Giancarlo Del Duca, brano che vuole esprimere e raccontare il senso vero della parola libertà, già disponibile negli store e sulle piattaforme digitali.

Dice Raffaele Moretti: “Il fuoco divora bruciando tutto ciò che incontra, riducendo in cenere a volte anche i nostri stati d’animo ma qualcosa di magico riesce sempre a germogliare, ‘LA VITA’, questo è il concetto di questa canzone.”

“Non è questione di tempo e tanto meno di età, l’importante e prendere conoscenza che il fuoco non distrugge solamente ma scalda anche i nostri tristi momenti – afferma Giancarlo Del Duca – l’uomo non ha ali ma la fantasia porta a volare in alto come le aquile. E dissetarsi nella sorgente più pura.”

Raffaele Moretti, nome d’arte di Raffaele Matteucci pugliese di origine, dopo anni di ricerca artistica e musicale ha deciso di unire tutti i suoi mondi nell’unico linguaggio che conosce per vivere d’arte ovvero la musica.

Il nuovo singolo “Questo fuoco che brucia dentro noi” (primo estratto dal suo album di prossima pubblicazione) non è niente altro che il frutto di tutti questi anni passati su piccoli e grandi palchi come musicista e cantautore, dove ha dovuto affrontare grandi applausi e grandi critiche ed è proprio sull’effetto delle critiche che Moretti vuole dimostrare principalmente a sé stesso e al pubblico che lo segue, che la libertà non deve essere prigioniera dei giudizi degli altri.

Le sue collaborazioni con i grandi nomi della musica, hanno fatto sì che si affermasse in lui l’essenza di ciò che lo distingue e cioè la melodia che non ha tempo e non ha età e che è libera come la nostra anima.

https://www.facebook.com/RaffaeleMorettiOfficialPage

https://www.instagram.com/raffaelemorettimusic/