20 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

AISLA, il 13 maggio un webinar per le persone con SLA

In questa situazione di emergenza è bene ripensare alle buone pratiche assistenziali per coloro che convivono con malattie altamente invalidanti, come la SLA

Roma– Per rispondere al bisogno emerso dalla comunità che rappresenta, AISLA ha elaborato un Position Paper che raccoglie le indicazioni metodologiche, organizzative ed etiche relative alla gestione in Emergenza-Urgenza della persona con SLA. La presentazione online del documento, frutto di un lavoro durato circa un anno, è fissato per giovedì 13 maggio alle ore 17.00. Introduce e modera Stefania Bastianello, direttore tecnico e responsabile del Centro d’Ascolto di AISLA, interverranno: Daniela Cattaneo, medico palliativista; Federico Fiocca, anestesista rianimatore e Daniele Colombo, pneumologo.

La diffusione della pandemia da Coronavirus ha inevitabilmente imposto una riorganizzazione dei servizi e delle strutture sanitarie oltre che, non meno importante, una rapida riduzione degli accessi domiciliari da parte delle equipe dedicate e degli ambulatori specialistici.

Misure corrette per evitare i contagi, ma le cui ricadute si sono rivelate drammatiche sulla qualità dell’assistenza di malattie rapide e altamente invalidanti come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA).

AISLA, promotore del documento – consapevole della necessaria evoluzione e ristrutturazione dei processi di cura – intende promuovere, divulgare e diffondere l’informazione nei confronti della comunità delle persone malate, della cittadinanza e delle Istituzioni Sanitarie e non Sanitarie.

L’obiettivo è che proprio questa situazione di emergenza ci porti a ripensare alle buone pratiche assistenziali nei confronti delle persone con SLA affinché possano continuare ad esercitare il proprio diritto di autodeterminazione.

Il documento contiene 9 raccomandazioni che riguardano: l’elaborazione della scelta; la Legge 219/2017; il Distress respiratorio nel Dipartimento di Emergenza-Urgenza; i Team integrati nel Dipartimento di Emergenza-Urgenza; la volontà della persona e invasività operativa; la comunicazione e processo decisionale; le competenze etiche con particolare attenzione ai disturbi cognitivo-comportamentali e una panoramica sugli scenari sanitari.

La partecipazione al webinar è gratuita, ma è necessario registrarsi per ricevere il link del collegamento all’indirizzo https://bit.ly/3gNNVwV.