23 Settembre, 2020

L’ACCADEMIA ANNUNCIA GLI STUDENTI DEL FILM 2020 CONCESSI AI DESTINATARI

LOS ANGELES, CA – Racquel Gates e Rebecca Prime sono stati nominati 2020 Academy Film Scholars dalla Academy of Motion Picture Arts and Sciences. I loro rispettivi progetti di libri, Hollywood Style and the Invention of Blackness and Uptight !: Race, Revolution, and the lotta per fare il film più pericoloso del 1968 , approfondiscono l’argomento della razza a Hollywood. Il Comitato per le borse di studio dell’Accademia assegnerà a Gates e Prime ogni $ 25.000 sulla base delle loro proposte.



“La straordinaria valutazione di Gates e Prime sulla storia del film fornirà preziose informazioni”, ha affermato Marcus Hu, presidente del Comitato delle sovvenzioni dell’Accademia. “L’Accademia e il nostro comitato sono incredibilmente orgogliosi di assegnare borse di studio a due meritevoli studiose per il secondo anno consecutivo, entrambi i cui progetti di libri affrontano argomenti vitali che sono più rilevanti che mai.”

 



Gates è professore associato di Studi sul cinema e sui media al College of Staten Island, CUNY. È autrice di Double Negative: The Black Image and Popular Culture e ha anche pubblicato saggi sul film e sui media Black in Film Quarterly , The New York Times e Los Angeles Review of Books . Il suo progetto di libro,Hollywood Style e l’Invenzione del nero , sosterranno che le convenzioni formali dell’era classica di Hollywood hanno definito i termini stilistici per il nero sullo schermo e continueranno a influenzare il modo in cui il nero cinematografico viene rappresentato, compreso e reinventato oggi. Il libro offrirà una visione ampia della costruzione stilistica dell’oscurità nel cinema e in televisione identificando i momenti chiave e i casi studio nelle lunghe storie del cinema e della televisione. Gates ha conseguito un dottorato di ricerca. in Screen Cultures presso la Northwestern University, un Master in Humanities presso l’Università di Chicago e un BS in Foreign Service presso la Georgetown University. 



“Il mio progetto prende in esame in modo critico il rapporto tra estetica del film e oscurità e mette in luce anche la brillantezza e l’ingegnosità dei creativi neri che si sono appropriati di questi elementi di stile cinematografico per immaginare nuovi orizzonti per l’immagine nera in film e televisione”, ha affermato Gates. “Sono immensamente grato e onorato di ricevere il sostegno dell’Accademia per intraprendere questo progetto, che è particolarmente significativo in questo momento culturale e alla luce delle iniziative di diversità dell’Accademia.”



Prime è l’editore associato di Film Quarterly , e le sue recensioni di film e libri sono apparse sul Los Angeles Times e sul Washington Post. Ha conseguito un dottorato di ricerca. in Studi cinematografici e mediatici presso l’Università della California, a Los Angeles, un Master in Programma di Cultura e Media della New York University e una laurea in inglese e francese presso la Columbia University. Il suo progetto di libro, intitolato Uptight !: Race, Revolution, and the Struggle to Make the Most Dangerous Film del 1968 , rivelerà la produzione insolitamente travagliata di “Uptight”, un film poco conosciuto diretto da Jules Dassin e il primo lungometraggio per affrontare il movimento Black Power. 

Prendendo la produzione drammatica e difficile del film come punto focale narrativo, il libro discuterà le dinamiche della razza e della politica durante un’era cruciale nella storia dell’America e di Hollywood. Il progetto serve anche come estensione del precedente lavoro di Prime sia sul cinema Dassin che su quello nero. È autrice diHollywood Exiles in Europe: The Blacklist and Cold War Film Culture , che ha esplorato la storia non raccontata della comunità di registi americani in lista nera, tra cui Dassin, che ha ricominciato la propria carriera in Europa negli anni ’50 e ’60. Il libro ha ricevuto il Best First Book Award dalla Society of Cinema and Media Studies nel 2015.  



“Le intense emozioni e le tensioni che hanno guidato la produzione di” Uptight “hanno portato a un film che ha ancora molto da dirci sulla razza e la rappresentazione a Hollywood “, Ha detto Prime. “Come studioso indipendente, sono particolarmente gratificato dal riconoscimento e dal supporto dell’Accademia, che fornirà l’opportunità di trasformare questo progetto – a lungo caro al mio cuore e accusato di una nuova immediatezza dagli eventi attuali – in una realtà.”



Gates e Prime si uniscono a 16 studiosi del cinema Academy che stanno attualmente lavorando a progetti e altri 20 studiosi i cui lavori sono già stati pubblicati.



Gli studiosi di cinema dell’Accademia con progetti in corso includono Charles Musser, Emily Thompson, Stuart Liebman, John Belton, Cari Beauchamp, Dan Streible, Thomas Schatz, Laurence Kardish, James O. Naremore, Ellen Scott, Donna Kornhaber, Ross Melnick, James Andrew Tweedie, Keri Walsh, Allyson Nadia Field e Melinda “Mindy” Johnson.

 



Istituito nel 1999, il programma Academy Film Scholars è progettato per supportare importanti nuove opere di borsa di studio cinematografica. L’ala culturale ed educativa dell’Accademia – la Academy Foundation – assegna annualmente borse di studio a studiosi del cinema, organizzazioni culturali e festival cinematografici negli Stati Uniti e all’estero. Attraverso la Fondazione, l’Accademia presenta anche un ricco assortimento di proiezioni e altri programmi pubblici ogni anno.