16 Giugno 2024

Zarabazà

Solo buone notizie

La Storia di Löwengrube diventa un romanzo

In piena emergenza coronavirus, quando le serrande di tutti i 22 locali sparsi sul territorio nazionale sono abbassate, la storia di Löwengrube, una delle più promettenti catene italiane di ristorazione in franchising, diventa un romanzo, il 9° titolo della collana La bellezza dell’impresa, edita da Rubbettino e diretta dal giornalista economico Adriano Moraglio.

Pensato per celebrare il 15° anniversario dall’apertura del primo locale a Limite sull’Arno, inaugurato il 29 settembre 2005, in un anno emblematico come il 2020, primo di un piano di sviluppo a cinque anni che prevede di triplicare i punti vendita, il libro Una vita da leoni debutta in anticipo in forma digitale, scaricabile gratuitamente dal sito dell’azienda e dal sito dell’editore.

Link per scaricare e-book: https://lowengrube.it/ebook/

“Abbiamo pensato di dare un contributo di energia e fiducia al nostro Paese in un momento di grande difficoltà”, spiega l’imprenditore Pietro Nicastro, fondatore con Monica Fantoni della catena di ristorazione che promuove in Italia il format del ristorante-birreria autentico bavarese.

Monica Fantoni e Pietro Nicastro, fondatori di Löwengrube

Il primo ristorante Löwengrube è nato nel 2005 sulle colline tra Firenze e Pisa, a pochi chilometri da Vinci e sulla strada del Chianti, dove Pietro e Monica, poco più che ventenni, di ritorno da un viaggio a Monaco di Baviera decidono di proporre ai toscani, da sempre amanti del vino e della carne locale, un luogo in cui immergersi totalmente nell’atmosfera dell’Oktoberfest tutto l’anno. L’idea piace così tanto che dopo una decina d’anni ne nasce un modello replicabile in franchising: dal 2014 al 2020 Pietro e Monica trovano in tutta Italia altri imprenditori che credono nel loro progetto e aprono con loro altri 21 locali che diffondono la cultura gastronomica bavarese nelle stube collocate nei punti più trafficati di grandi città, nei klein all’interno di aeroporti, stazioni, centri commerciali, nei wagen da street food all’interno dei più noti outlet. 

Il libro fa parte della collana La Bellezza dell’Impresa, un progetto editoriale che ha l’ambizioso obiettivo di trasformare le biografie di impresa in veri e propri romanzi narrativi, per render più popolari queste storie e far emergere la positività e la ricchezza delle tantissime avventure imprenditoriali di cui è ricco il nostro Paese e che ne costituiscono il dna di operosità, genio e capacità di adattamento: “quel mix di caratteristiche che permetteranno all’Italia e agli Italiani di rialzare la testa anche da questa terribile e imprevedibile emergenza. – conclude Nicastro – Il libro sarà scaricabile da chiunque gratuitamente perché abbiamo pensato che condividere con gli altri tutte le difficoltà che abbiamo attraversato, e anche questa, possa infondere fiducia nella ripresa del nostro Paese e magari alimentare la fiammella dell’imprenditore che può ardere in tanti giovani”.