29 Novembre 2021

Zarabazà

Solo buone notizie

Cuvage Asti DOCG “Acquesi” e tiramisù del Ristorante Il CentroDue eccellenze piemontesi per un abbinamento gourmet che celebra le Feste

Lo spumante incontra il tiramisù in un accostamento di profumi e sapori proposto da Cuvage, azienda piemontese del gruppo Mondodelvino SpA, e Il Ristorante stellato Il Centro di Priocca, emblema di una cucina che esalta la tradizione e i prodotti locali. Un omaggio al menu delle feste che valorizza il territorio piemontese, tra innovazione e tipicità.

Acqui Terme (AL) – Nel periodo delle festività natalizie è quasi d’obbligo cedere alle tentazioni di gola e concedersi qualche piacere per il palato. Per una speciale proposta gourmet che unisce tradizione ed eccellenza Cuvage propone un abbinamento nel nome della dolcezza. Protagonisti il Cuvage Asti DOCG “Acquesi”, lo spumante recentemente eletto numero uno al mondo da Champagne & Sparkling Wine World Championshipsnella categoria delle bollicine aromatiche, e un dolce classico ma non banale come il tiramisù, preparato dalla chef Elide Mollo del Ristorante Il Centro di Priocca.

Spumante e tiramisù. Un connubio che diventa stellato grazie alla cantina piemontese Cuvage e al Ristorante Il Centro di Priocca, dove vino e arte culinaria si sviluppano attorno al medesimo filo conduttore: la valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti. Se la casa spumantiera di Acqui Terme difende i vitigni autoctoni e una tradizione enologica fortemente radicata, il Ristorante Il Centro dà voce a una cucina tradizionale, fondata sul rispetto delle materie prime locali e della loro stagionalità. Ed è per il menu delle Feste che queste realtà propongono un abbinamento d’eccellenza, dove uno dei dolci al cucchiaio più apprezzati diventa valida alternativa al più tradizionale panettone e trova nelle bollicine di Cuvage una perfetta combinazione di sapori e profumi, per un brindisi in grande stile. Il Cuvage Asti DOCG “Acquesi” fa parte della linea di territorio che l’azienda Cuvage dedica alla città di Acqui Terme. Prodotto da un’accurata selezione complementare di uve di Moscato bianco, coltivate nei terreno marneo-calcarei della catena collinare che si estende dalla zona di Acqui fino a Cossano Belbo con picchi in vigneti della zona di Mango, e realizzato con il Metodo Martinotti lungo (con affinamento minimo di 4 mesi in autoclave), è uno spumante dal color giallo paglierino, dal profumo fresco e intrigante con sentori di fiori bianchi, pesche e scorza di agrumi. Lo scorso 4 novembre, il famoso concorso Champagne & Sparkling Wine World Championships fondato dall’autorità leader al mondo per lo champagne e le bollicine Tom Stevenson, ha premiato il Cuvage Asti DOCG “Acquesi” come Best in Class Asti Dolce, Best Asti e World Champion Sparkling Aromatic, titolo che per la prima volta in assoluto viene assegnato in questa categoria.

Uno spumante campione del mondo che condivide con la cucina della famiglia Cordero la salvaguardia delle tradizioni e delle specialità enogastronomiche che raccontano questa terra. Seguendo il ritmo delle stagioni, infatti, la filosofia culinaria della chef Elide Mollo gioca con l’autenticità degli elementi che completano ciascun piatto senza sconvolgere le ricette originali e omaggia la cucina genuina e tipica delle nonne, indiscutibile fortezza del sapere culinario.

Il Tiramisù di Elide Mollo, chef del Ristorante Il Centro di Priocca, una Stella Michelin

Crema tiramisù

200 g zucchero

70 g acqua

176 g tuorlo pastorizzato

65 g marsala

6 g colla di pesce

500 g ricotta di seirass

350 g panna

Gelatina al caffè

200 g caffè espresso

2 g colla di pesce

Savoiardi

8 uova

160 g farina debole

40 g fecola di patate

200 g zucchero

PROCEDIMENTO

Crema tiramisù

Come prima cosa bisogna realizzare una pate à bombe, che consiste nel portare lo zucchero e l’acqua a 121°C formando uno sciroppo ed aggiungerlo a filo ai tuorli montati.

Nel frattempo scaldare leggermente il marsala ed aggiungervi la colla di pesce precedentemente reidratata e strizzata dall’acqua in eccesso, e unire alla pate à bombe, continuare a montare fino a raffreddamento.

Lasciare riposare in frigo per 2 ore.

Infine montare la panna ed incorporarla al precedente composto.

Gelatina al caffè

Fare il caffè, aggiungervi la colla di pesce precedentemente messa ammollo in acqua e strizzata e lasciar riposare per 4 ore.

Savoiardi

Separare i tuorli dagli albumi, montarli separatamente con 100 g di zucchero, fare la stessa cosa con gli albumi ed i restanti 100 g di zucchero. Incorporare ai tuorli ben montati gli albumi e le farine precedentemente setacciate.

Foderare le teglie con carta da forno, formare i savoiardi, spolverarli con zucchero a velo ed infornare a 140°C per 10 minuti, poi abbassare la temperatura ad 80°C e lasciar seccare in forno per 30 minuti.

Versare in una pirofila il primo strato di crema tiramisu, distribuire i savoiardi, ricoprire di gelatina al caffè, continuare a sovrapporre gli strati nello stesso ordine terminando con la crema, infine spolverizzare la superficie con cacao amaro in polvere.